1901 Mercedes 35 CV

The Mercedes-Benz archive describes this car as a 1902 Mercedes Simplex. Its T-head inline four was cast in pairs, and it developed 35 bhp from 364.4 cubic inches-quite impressive for its time. It was mated to a four-speed gearbox with gated linkage. See more classic car pictures. L’archivio Mercedes-Benz descrive questa vettura come una Mercedes Simplex del 1902. La sua testa a T in linea 4 è stata fusa in coppia, e ha sviluppato 35 CV da 364,4 pollici cubici a 35 CV. Era accoppiata ad un cambio a quattro marce con leveraggio a cardano. Vedi più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Gli storici non sono d’accordo, ma la maggior parte delle opinioni è che i prodotti di Gottlieb Daimler e Karl Benz, che lavoravano separatamente in Germania nel 1886, furono le prime automobili. La storia dell’automobile non è iniziata con la Mercedes 35 CV del 1901, naturalmente, perché i veicoli semoventi erano conosciuti almeno dal 1775. Ma fino alla metà degli anni Ottanta del XIX secolo erano tutti grandi, pesanti e inefficienti, che si affidavano alla potenza del vapore in una forma o nell’altra.

Galleria di immagini di auto d’epoca

La svolta tecnologica che ha permesso alla “carrozza senza cavalli” di entrare nell’era moderna è stato l’uso del carburante petrolifero nei motori leggeri e ad alto numero di giri – e questo è esattamente ciò che i signori Benz e Daimler hanno raggiunto – separatamente. Anche se vivevano nel raggio di 60 miglia l’uno dall’altro, non si conoscevano, e la grande azienda che portava entrambi i loro nomi non fu fondata fino al 1924. Gottlieb Daimler non visse nemmeno per vedere il famoso nome “Mercedes” su una delle sue auto. Morì nel 1900, infelice, protestando perché aveva ancora anni di lavoro da fare.

Articolo molto interessante
1969 Chevrolet Chevelle SS 396

La prima “Mercedes”, la grande 35 CV del 1901, è stata concepita dal distributore Daimler di Nizza, il formidabile Emil Jellinek: vice-console dell’Austria-Ungheria in città, venditore e a volte pilota di macchine Daimler, un rampollo dello stabilimento asburgico. Lo scrittore David Scott-Moncrieff ha descritto Jellinek come “un uomo piccolo ed eccitabile – in fatto di macchine, come Toad of Toad Hall – qualunque cosa avesse, voleva qualcosa di più grande e migliore”.

Jellinek voleva soprattutto automobili leggere, un’idea non comune a quei tempi. Desiderava un “levriero meccanico”. Wilhelm Maybach e il figlio di talento della Daimler, Paul, si misero al lavoro su una Daimler per soddisfare le sue specifiche. Jellinek li incoraggiò, promettendo di acquistare le prime tre dozzine. Scelse anche il nome Mercedes, come la figlia di 10 anni.

Come spesso accade, le cose non sono andate come previsto. La Daimler riuscì a completare solo sei vetture entro il gennaio 1901, e non ci fu tempo per uno shakedown prima del Gran Premio di Pau a febbraio, che sarebbe stato il suo debutto in gara. La gara si rivelò un fiasco. Sia il motore che il cambio erano fastidiosi e la Mercedes si ritirò dopo aver corso solo pochi metri.

Ma le cose sono andate diversamente a Nizza, dove la Mercedes del pilota di fabbrica Wilhelm Werner ha dominato gli eventi. La Mercedes da 35 CV è stata la più veloce sia negli sprint che nelle salite, e ha vinto anche la gara su strada Nice-Aix-Senas-Nizza di 393 km che ha dato il suo culmine.

Articolo molto interessante
1967, 1968, 1969 Plymouth Barracuda

Oggi, 35 cavalli di un motore da sei litri in un’auto che pesa 2.200 libbre sembrano molto pedonali, per usare un eufemismo. Ma era davvero sensazionale per gli standard del 1901. Il motore a quattro cilindri, con le sue valvole di aspirazione azionate dall’albero a camme, era piuttosto avanzato, e dava alla vettura un rapporto potenza/peso più alto rispetto alla maggior parte degli altri dell’epoca.

Inoltre, la Mercedes si è comportata meglio di qualsiasi altra auto mai vista. Il segreto era nella sua posizione squat. Le precedenti Daimlers Jellinek erano ingombranti, più del doppio della Mercedes, e relativamente alte su un passo corto. Si pensava che la conseguente instabilità avesse causato la morte di un pilota nella salita della Turbie del 1899.

Ma la Mercedes era del tutto più bassa ed elegante. La sua linea del cofano era poco più alta della parte superiore delle gomme anteriori, i longheroni del telaio erano almeno 15 centimetri più vicini al suolo, e il suo guidatore sedeva più vicino al punto centrale di un passo più lungo e dietro un piantone dello sterzo molto più rastremato.

Nella pagina successiva, scoprite le caratteristiche della Mercedes 35 CV del 1901.

Volete maggiori informazioni sulle auto? Vedi:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per i consumatori
  • Consumer Auto Guide Ricerca Auto Usate

Lascia un commento