1925 Ford Modello T – Vecchio T

Una Hot Rod da 5.000 dollari costruita nel modo in cui la costruivano

Vedi tutte le 9 fotoKevin LeephotographerTim BernsauwriterVance AlexanderwriterDec 1, 2007

Ricordate i vecchi cartoni animati di Stroker McGurk che Tom Medley disegnava negli anni ’50? Le numerose avventure di Stroker erano familiari a molti dei primi roditori e la sua piccola roadster rifletteva lo stile semplice delle loro stesse canne. Da allora l’hobby si è spostato in alcune direzioni più elaborate e costose, ma ci sono ancora ragazzi là fuori che costruiscono e guidano il tipo di hot rod che Stroker riconoscerebbe.

Vance Alexander ci ha detto che i disegni di Medley hanno avuto un’influenza quando ha messo insieme la sua T roadster. Date un’occhiata a questa hot rod a basso costo costruita in casa e ditemi che non riuscite a vedere l’ispirazione. La T di Vance, alimentata da Olds, non solo ha l’aspetto di una vera hot rod d’altri tempi, ma è stata costruita in questo modo nel corso del tempo, con parti tradizionali, e molto economica. Ha la carrozzeria dal 1965, quando non era altro che i resti di una trascurata del ’25, mancando le porte e il ponte delle tartarughe.

Quattordici anni fa, ha ripreso un cambio rapido, che ha innescato l’accumulo. Dotato di quel rearend, della carrozzeria, di idee prese in prestito da vecchie aste e da corridori a cerchio, e di un quaderno pieno di schizzi praticamente di ogni parte dell’auto (15 schizzi di disegni di aste a raggio di forcella da soli), Vance era pronto a darsi da fare. Ha progettato e costruito da solo la maggior parte della roadster, come facevano i primi hot roders.

Vedi tutte le 9 foto

Per quanto sia bassa e semplice, l’auto è piena di una tonnellata di modifiche hot rod, con parti fabbricate con qualche materia prima insolita. Alcuni esempi: ammortizzatori a frizione fatti in casa, costruiti con tubo dell’albero motore e cinghie di trasporto; indicatori di direzione anteriori con luci sul cruscotto di una mietitrebbia John Deere; pedale dell’acceleratore a cucchiaio ricavato da un dente di rastrello a scarico; pedale del freno e della frizione costruito con una forcella anteriore per biciclette; staffa dello specchietto retrovisore ricavata da un dente di forca; molle d’urto costruite da una lama di disco John Deere; candelieri per i fanali posteriori del ’32 (un paio di luci originali sul lato sinistro) che un tempo erano la gamba di un antico tavolo da macchina da scrivere. Questo tipo di ingegneria fai-da-te ricorda i vecchi tempi, e ha mantenuto basso il budget di costruzione di Vance. I soldi spesi per la roadster si aggirano intorno ai 5.500 dollari.

Possiamo immaginare Stroker McGurk che salta su questa roadster appena finita e la guida al grande salone dell’auto. Non appena abbiamo visto Vance e la sua T, lo abbiamo incoraggiato a entrare nell’area di giudizio del Rod of the Year e a partecipare alle gare di guida. Ha colto al volo l’occasione per mostrarci cosa potrebbe fare la sua hot rod a basso costo costruita in casa. Stroker ne sarebbe orgoglioso.

Vedi tutte le 9 foto

Vance AlexanderNew Sharon, Iowa,’25 Ford Model T

Telaio

Il telaio è stato costruito dal proprietario utilizzando un canale a U scatolato e piegato, che ha formato per adattarsi alla carrozzeria, con l’aggiunta di ribassi anteriori e un kickup posteriore. Per il fissaggio dei “binari” sono stati utilizzati trentadue raccordi passanti. I componenti frontali includono un assale Deuce di serie, fuseruole del ’39, molle Deuce, primi freni F-1 con prese d’aria costruite a mano, e forcine fatte in casa. Il sistema di sterzo, costruito a partire da una scatola di autobus Volkswagen modificata, estesa per adattarsi al braccio Pitman, attira molto interesse. Nella parte posteriore, il primo cambio rapido di Culver City Halibrand gira attualmente a 4,68:1 marce, con assali e freni del pickup di metà anni ’60 modificati per adattarsi, e sospesi da molle modello A, con bracci posteriori inferiori di traino e bracci superiori triangolati. Vance ha costruito i propri ammortizzatori a frizione. Ha anche costruito la pancia personalizzata utilizzando parafanghi dei pickup Chevy degli anni ’70 e lamiere da 16 mm. All’interno della vasca è montata una coppia di serbatoi in polietilene da 8 galloni per uso agricolo.

Treno di guida

Vance lo chiama “il piccolo motore che pensava di poterlo fare”. Un’accensione PerTronix illumina la Oldsmobile in alluminio del ’63 215ci annoiata a 219 ci (lavoro a macchina dei fratelli Drurian alla Haines Auto Parts), e con una leggera camma Isky. I coperchi delle valvole del blocco a Y della Ford sono stati rimodellati per adattarsi alla Olds. Gli alberi principali originali Rochester 4GC carb carb carb sono stati ridisegnati in plastica dura, e alimentano un collettore originale. Il filtro dell’aria è stato modellato a mano con attrezzi fatti in casa. Il collettore di scarico è di una Buick, con deflettori a scorrimento nei tubi. Il T50 a cinque marce di una Monza alimentata da un piccolo blocco è stato uno scambio di 30 dollari, e l’albero motore Vega modificato era un dollaro.

I cerchi perfetti per questa canna in stile anni ’40 sono originali Fords da 16 pollici (4 pollici e 40 davanti e 4 1/2 pollici e 46-48 dietro) vestiti con i cappucci Deluxe di Bob Drake. Le Firestones 450/475-16 e 700-16 sono di Coker Tire.

Costruire la carrozzeria della Roadster significava riparare alcuni antichi danni da collisione e sostituire una porta di missione con una di un’auto da turismo. Vance ha allargato la carrozzeria di 5 centimetri per aumentare lo spazio per i piedi e ha sollevato il firewall e il cofano di un pollice per migliorare la linea del cofano. Il ponte delle tartarughe e il pannello posteriore sono stati sagomati a mano, mantenendo la larghezza originale, e il sottotetto è stato incorniciato con tubi quadrati. Il parabrezza senza cornice è inserito tra due pezzi di tubo rettangolare. I fari e i fanali posteriori King Bee si trovano su supporti forgiati. Vance ha girato in un unico stadio Dupont Centari Black senza indurente; il composto medio lascia una finitura che sembra consumata e strofinata.

Interno

Nella tradizione della maggior parte dei primi hot rod (“incompiuti e in transizione”), Vance è seduto sulla panchina di uno scuolabus fino a quando non trova un posto più adatto. Una striscia di imbottitura in acero nativo è stata piegata a vapore con un piroscafo fatto in casa e forme di piegatura. Il cruscotto, modificato da un’auto chiusa del ’32, è stato ricavato da 26 pezzi di lamiera e presenta strumenti di alloggiamento ovale allargato di una Buick del ’35. Una ruota a banjo del ’39 è montata su una colonna ricavata da un tubo di scarico. Il pavimento a nido d’ape Surplus Boeing 737 rinforza il vano piedi, che si estende più in avanti rispetto al firewall.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento