1927 Ford Roadster – Un T&A LiL

Bob Tapp¿ s ’27 Ford Roadster

Vedi tutte e 4 le fotoRob FortierwriterCharlie LewisphotographerGiu 13, 2014

Solo i fatti

Anno: 1927

Marca: Ford

Modello: Roadster

Proprietario: Bob Tapp

Stato: Oregon

Tutti i ragazzi fighi hanno un telaio Deuce sotto le loro roadster hot rod, giusto? Sbagliato! Anche se la piattaforma del 1932 può essere abbastanza prevalente allora e adesso non è l’unico gioco di telaio in città.

Anche se il telaio della Model T è davvero elastico quando si tratta di materiale hot rod, sia le carrozzerie T che quelle A, dalle roadster alle coupé e alle berline, sembrano più che a casa appollaiate su un telaio Model A. Inscatolate e opportunamente traverse, sono assolutamente perfette per una vita hot rod con motore V-8 e questo è esattamente ciò che l’ufficiale della Marina in pensione Bob Tapp ha scelto con la sua roadster T del 1927.

Fino al suo pensionamento, i 31 anni di carriera in Marina dell’Oregonese Bob Tapp non gli aveva dato il tempo sufficiente per godersi qualcosa che amava veramente: le hot rod. Naturalmente tutto questo è cambiato quando, qualche anno fa, ha finalmente iniziato la sua vita civile. Tutto è iniziato con una ricerca su Internet, che alla fine ha portato alla luce una dolce piccola Ford roadster del 1927 costruita originariamente da Larry S. nella vicina Beaverton.

Come molte acquisizioni di hot rod, Bob ha proceduto a “personalizzare” il suo acquisto, ma non in modo visivo, piuttosto, facendosi curare la sua già installata Buick Nailhead. Prendendo la 1927 per Grant Springer (Eugene, Oregon), la 401ci V-8 del ’66 ha avuto una performance “andata”, che alla fine ha offerto all’agile roadster da 2.000 sterline un’ammirevole potenza di 325 CV, che ne avesse bisogno o meno! Ad aiutare con la potenza aggiunta c’è una configurazione Edelbrock dual-quad e un set di testate personalizzate Springer in stile bruciatore di erbaccia. Dietro l’accessorio alettato Nailhead si trova un Turbo 400 trans seguito da una Chevy rearend del 1955.

Articolo molto interessante
1966 Buick Riviera Custom Rod - Marmellata di perle

Il già citato modello A di chassis¿ circa 1931 per l’esattezza¿ caratterizza un successivo assale a molla in avanti, non sganciato (ma forato) a I-beam situato con un osso a forcella diviso e tubi ammortizzatori, mentre i coilovers e le barre della scala su misura sostengono la parte posteriore. L’esterno metallizzato argento e verde lime fiammato della roadster è completamente accentuato da un quartetto di Radir a cinque razze BFGoodrich Silvertown a calce bianca, completo non solo di cappucci centrali, ma anche di una serie completa di dadi ad alette. L’interno è stato realizzato in modo simile, con il rotolo di pelle bianca tuck ‘n’ roll in contrasto con i tubi verde lime e la moquette argentata sottostante. Un pomello di vetro anticato su misura per il cambio (realizzato saldando insieme un vero e proprio anello di catena) e una serie di calibri Dolphin inseriti in un alloggiamento personalizzato che rifinisce l’interno della roadster.

Non c’è bisogno di dirlo, ora che Bob non solo ha il tempo di godersi veramente l’hot roding, ma un hot rod in cui goderselo da dietro il volante, è proprio questo che fa… dove e quando possibile.

Vedi tutte e 4 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento