1929 Ford modello A Pickup – Qualcosa da fare

Il pickup Ford Model A Roadster Pickup modello A ’29 di Clark Sampson

Vedi tutte le 11 fotoD.Brian SmithwriterJan 22, 2007

La maggior parte degli hobbisti di hot rod ha un’affinità con i pickup roadster. Chiamatelo “dual purpose” o “sportiness” utilitaristico: un camion con la parte superiore pieghevole offre un fascino senza fine.

Clark Sampson di Belleville, Michigan, è stato un appassionato di automobili per tutta la vita. Tra i veicoli che ha costruito e posseduto ci sono una Shelby Cobra del ’66, una Harley-Davidson del ’61 e una Ford Model A coupé del ’30. Dopo essere stato in pensione per un po’, si è chiesto cosa avrebbe dovuto fare nel suo tempo libero. Un appassionato di automobili non può passare tutte le ore al volante di una vettura già costruita. Le mani devono creare, non semplicemente sterzare.

Così Clark ha trovato in vendita un pickup Ford Model A Roadster del ’29 che era più un mucchio di componenti arrugginiti che un camion completo – la cura perfetta per troppo tempo senza niente da fare. Inizialmente ha smontato il telaio e l’ha venduto prima di riscoprirlo quando era pronto a rifare il pickup straccione. Riacquistare il telaio originale è stato intelligente; inscatolare i framerails per tutta la loro lunghezza è stato ancora più intelligente. Per le sospensioni anteriori, un IFS Total Cost Involved IFS ha funzionato meglio di un assale solido di serie. Usando una logica simile per il posteriore, Clark ha ristretto una sospensione posteriore indipendente Jaguar, ha installato lo stesso, e ha montato il dolce telaio con Torq-Thrust II American Racing Torq-Thrust e radiali BFGoodrich T/A tutto intorno.

Il modo più semplice per alimentare una Ford street rod d’epoca degli anni ’20 o ’30 è con un motore Chevy 350ci. Per Clark, questa non era un’opzione. Nient’altro che la potenza della Ford andrebbe bene. Si è procurato una Lincoln Mark VII 5.0 litri V-8 del ’90 e il suo cambio manuale Borg-Warner T-5 a cinque marce. Piuttosto che installare il gruppo propulsore come unità e farne l’uso, Clark creò un sistema di iniezione di carburante a doppio corpo farfallato per superare il mulino Ford. È stato anche selezionato un radiatore Be Cool in alluminio per mantenere il motore alla temperatura di esercizio ottimale

Anche se la A era un mucchio di pezzi arrugginiti quando Clark l’ha comprata, nessuno del metallo era arrugginito fino in fondo. Con l’aiuto di Jim Newbell, tutti i pannelli esterni, compresa la cassetta del letto, sono stati rinnovati. Jim ha poi posato su alcuni smalti rossi di rivendita.

Cablando il camion con un cablaggio di prodotti antidolorifici, il proprietario ha fatto del pick-up un corridore. Dopo aver installato il sistema CD/stereo Pioneer e aver rifilato gli interni, ha definito il progetto completo. Con l’aiuto di Jim, Mike e Barry, il pickup roadster è tornato in strada nel giro di due anni. Purtroppo, come quasi tutti gli altri veicoli costruiti da un hobbista, sono previsti altri lavori. Clark intende sostituire gli ammortizzatori coilover ad ogni angolo con airbag Firestone, un compressore e un serbatoio. Con la parte superiore abbassata e il rotolamento su 20 e 17, il camion sembra fresco ora. Immaginate quanto caldo apparirà una volta insaccato. Sì, lo sappiamo. Il fascino infinito sarà un eufemismo.

Vedi tutte le 11 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento