1929 Ford modello A Roadster – Re-Tiring

Un modello storico Una Roadster ottiene un nuovo atteggiamento

Vedi tutte le 15 fotoTommy Lee ByrdwriterApr 28, 2014

Sappiamo tutti che la giusta combinazione di pneumatico e ruota può rendere un hot rod fresco o personalizzato ancora più fresco. Ma quando si ha a che fare con una vera hot rod storica, è difficile prendere una decisione stilistica di tale impatto per un capriccio. Se dovete cambiare gomme e/o ruote, è una buona idea studiare le auto dell’epoca e scegliere la combinazione di conseguenza. Le gomme e le ruote d’epoca sono una parte importante del tradizionale hot roding tradizionale, ma è comunque possibile cambiare l’atteggiamento della vostra auto senza rovinarne il sapore vintage.

Kevin Gill si è trovato di fronte alla decisione di ritirare la sua roadster Model A del ’29, quindi abbiamo seguito il processo. Recentemente ha comprato l’auto e ha intenzione di guidarla regolarmente, quindi lo smaltimento delle gomme fortemente marce a secco e piatte è stato il primo punto della sua lista delle cose da fare. Kevin ammette anche di non essere un tipo da muro bianco. Come dice: “Certo, sono a posto sulla macchina giusta, ma non li voglio su questa macchina”.

Kevin vive a Ooltewah, nel Tennessee, a due passi dalla Coker Tire Company a Chattanooga. Il proprietario di Coker, Corky Coker, ama le auto da corsa d’epoca e le hot rod, quindi la sua azienda ha lavorato duramente per produrre pneumatici d’epoca per molti tipi di auto, comprese le auto d’epoca Indy, le auto da pista e le auto da trascinamento.

In molti casi, Coker Tire ripristina gli stampi originali dei pneumatici e li rimette in produzione per creare pneumatici autentici. Se gli stampi non sono accessibili o riparabili, Coker Tire cerca i disegni originali per costruire un nuovo stampo. Come ultimo sforzo (se lo stampo e i disegni non sono accessibili), l’azienda rintraccia un pneumatico originale vero e proprio e lo reversibilizza. Il rapporto di licenza di Coker Tire con aziende come Firestone si traduce in pneumatici d’epoca corretti con il marchio, le dimensioni e lo stile appropriati.

Quando la Model A di Kevin è arrivata nel negozio di Coker, aveva un set di pneumatici 6,70-15 e 7,00-15. I frontali erano neri con i muri neri con i porti su entrambi i lati, e i reggiseni erano pneumatici Denman whitewall. Questa combinazione offriva certamente il look personalizzato degli anni ’50, ma non corrispondeva allo stile da corsa delle ruote Halibrand in magnesio. L’auto ha una storia di corse, quindi i muri bianchi sono stati probabilmente aggiunti ogni volta che l’auto è stato eseguito sulla strada. Kevin voleva dare all’auto un po’ più di grinta e di influenza da corsa, così ha optato per un set di pneumatici Firestone Dirt Track di Coker, delle dimensioni di 5,00-15 e 8,20-15.

Articolo molto interessante
James Butler 1929 Ford roadster - Street Rodder Goodguys Scottsdale Top 100

Sbucciare con cura i vecchi pneumatici (e installare quelli nuovi) sulle inestimabili ruote in magnesio è stato il compito degli esperti di pneumatici Keith Brown e Hal Everrett. Hanno installato nuovi tubi su tutti e quattro gli angoli, e poi hanno bilanciato i pneumatici e le ruote.

Con i nuovi pneumatici Firestone Dirt Track, la roadster di Kevin si è trasformata da un simpatico costume degli anni ’50 in un’auto da corsa senza fronzoli. I pneumatici anteriori a nervature e i pneumatici posteriori scanalati non solo sono adatti all’epoca, ma sono anche omologati DOT, quindi l’auto è ora idonea alla circolazione. Inoltre, si adattano perfettamente alla visione di Kevin. Quindi, anche se l’auto aveva un look d’epoca quando è arrivata in officina, ha avuto un atteggiamento completamente nuovo senza danneggiare la sua reputazione di vera hot rod degli anni ’50.

Vedi tutte le 15 foto

1. La roadster Model A di Kevin Gill aveva un look unico quando l’ha acquistata. Non si vedono spesso ruote in magnesio e pneumatici bianchi insieme, e Kevin non era un grande fan di questa combinazione.

Vedi tutte le 15 foto

2. Non era neanche un fan del marciume secco e della corsa sconnessa fornita dagli antichi pneumatici. I pneumatici anteriori sono dotati di port-o-walls e sono dimensionati a 6,70-15, che equivale a circa 27 pollici di diametro.

Vedi tutte le 15 foto

3. La vicinanza di Kevin a Coker Tire gli ha permesso di portare l’auto nel suo negozio di Chattanooga e di far montare le nuove gomme dai ragazzi di fiducia Keith Brown e Hal Everrett.

Vedi tutte le 15 foto

4. Perché non ha portato le gomme nuove in un normale negozio per l’installazione? Perché queste ruote Halibrand sono essenzialmente inestimabili, e sono una parte importante della storia di questa vettura. Le ruote in magnesio sono fragili e insostituibili.

Vedi tutte le 15 foto

5. Hal ha montato con cura il nuovo pneumatico 5.00-15 Firestone Dirt Track sulla ruota 15×4.5 pollici Halibrand. Il tallone si è allungato facilmente sul bordo del cerchio. Non fare mai leva sui bordi del cerchio, poiché il magnesio vecchio di 60 anni tende ad essere fragile.

6. È necessario prestare grande attenzione nel bilanciare la combinazione pneumatico/ruota. Si consiglia l’uso di pesi adesivi su qualsiasi ruota d’epoca in alluminio o magnesio. Un tipico peso a martello danneggia la superficie del cerchio.

Articolo molto interessante
Chrysler Winston Cup 2000 - Giro cinque

Vedi tutte le 15 foto

7. Dopo aver montato e bilanciato con successo i pneumatici anteriori scanalati Firestone, Keith ha installato i nuovi rulli sulla parte anteriore della roadster di Kevin.

Vedi tutte le 15 foto

8. Spostandosi verso la parte posteriore, Hal ha montato il pneumatico posteriore scanalato Firestone 8.20-15 sulla ruota Halibrand 15×7-inch. Prima di installare completamente il pneumatico, ha installato la camera d’aria e poi ha potuto lavorare il tallone esterno sul lato anteriore del cerchio.

Vedi tutte le 15 foto

9. Keith ha installato le nuove gomme posteriori dopo che Kevin ha rimosso i parafanghi posteriori. Il gonfiaggio consigliato sulla maggior parte delle taglie Firestone Dirt Track è di 32 psi, in modo che servirà come punto di partenza per Kevin per trovare lo sweet spot.

Vedi tutte le 15 foto

10. Riducendo le dimensioni delle gomme anteriori da 27 pollici a 25, il naso della roadster di Kevin è sceso di un centimetro più vicino al marciapiede, proprio come un aggressivo corridore degli anni Cinquanta.

Vedi tutte le 15 foto

11. E aumentando le dimensioni delle gomme posteriori da 29 pollici a 31, ha effettivamente dato alla sua roadster un rastrello di gomma da 2 pollici, rispetto alla precedente misura delle gomme.

Vedi tutte le 15 foto

12. Kevin non è il tipo da lasciare che questa roadster raccolga la polvere in un angolo del suo negozio. Le sue intenzioni sono di guidare spesso questa macchina e di consumare le nuove gomme!

The Lowdown on the Low-Down Roadster

Kevin ci ha raccontato i dettagli che ha appreso sulla sua roadster di basso livello, ma sa poco del suo passato. Se qualcuno riconosce l’auto, ci contatti e gliela passeremo. Nick Hardie ha trovato la A quasi dieci anni fa e ha rimesso insieme tutti i pezzi, ma non aveva una chiara comprensione della storia dell’auto.

A giudicare da molte delle modifiche, la Model A del 1929 fu trasformata in un’auto da corsa alla fine degli anni ’40 e poi personalizzata ulteriormente negli anni ’50. Si ritiene che abbia una storia di corse in Michigan, in quanto è stata scoperta nella città di Sparta, appena a nord di Grand Rapids. Kevin non è sicuro che sia qui che l’auto originariamente si chiamava casa, ma le probabilità sono molto alte. Kevin non è sicuro anche della linea temporale delle modifiche, ma tutti i componenti sono corretti per una costruzione del 1950.

Articolo molto interessante
Felix il camion

La carrozzeria è stata incanalata sopra il telaio originale del modello A, e i “binari e la traversa anteriore sono stati sollevati proprio davanti alla calandra Ford del 1932 per abbassare di qualche centimetro l’altezza di marcia. Ogni volta che l’auto è stata personalizzata, il proprietario ha dato il massimo, con molle cromate, forcine e piastre di supporto. Il cromo c’è ancora, ma mostra la sua età.

Per la potenza, la roadster si affida a un modello A a quattro traverse equipaggiato con una testa del cilindro ad alta compressione Winfield, carburatori Stromberg 81 gemelli (cromati), e un’aspirazione e una testata personalizzate costruite dal restauratore di auto Indy Jim Mann. Una maggiore influenza sulle auto da corsa deriva dalle solide ruote in magnesio Halibrand. Generalmente, queste ruote sono dotate di un attacco per mozzo a sei perni, quindi il design a bulloni (hanno un disegno a 5×5,5 bulloni) le rende ancora più rare! I tappi centrali personalizzati conferiscono l’aspetto di un’imitazione.

Avrete notato che il tubo di scarico ostruisce la porta del passeggero, così a un certo punto il proprietario originale ha deciso di riempire completamente la porta. Ha anche riempito le aperture delle ruote sul retro. Non siamo sicuri se sia stato fatto per scopi aerodinamici o se sia stato fatto come tocco personalizzato. I grembiuli con feritoie si attaccano alla parte inferiore del corpo, mentre altre feritoie si trovano nel sottocoperta. Le caratteristiche personalizzate, come i montanti del parabrezza rilassato e il paraurti posteriore a tubo tondo, offrono un appeal ancora più vintage per le auto da corsa.

Kevin ha intenzione di guidare la roadster il più possibile. Funziona e guida alla grande, quindi non ci sono scuse per lasciarla in negozio. L’Ooltewah Speed Shop è traboccante di hot rod killer, quindi la nuova aggiunta alla collezione potrebbe distogliere un po’ l’attenzione dalle altre auto. Kevin è d’accordo, e non lo biasimo. È un bel problema da affrontare.

Vedi tutte le 15 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20144firestone-tire.jpg

Lascia un commento