1929 Ford Modello T Coupé – battitore Boyd

La TV T della troupe di Coddington

Vedi tutte le 11 fotojim austwriterDec 11, 2006

Ormai chiunque non viva sotto una roccia (o senza cavo di base) sa che Boyd Coddington e la sua troupe di costruttori, costruttori, macchinisti e imbianchini hanno un programma televisivo che segue tutte le loro attività nel palinsesto della programmazione motorizzata su Discovery Channel chiamato American Hot Rod. Questo show dà agli spettatori la possibilità di vedere cosa succede dietro le quinte per mettere insieme alcune delle più note hot rod costruite al Garage di Boyd Coddington e dà a tutti un senso migliore delle lotte che si moltiplicano quando si è in una scadenza super stretta per arrivare al prossimo grande evento. I veicoli che normalmente impiegano un anno per essere assemblati vengono assemblati davanti alle telecamere in appena sei-otto settimane dall’inizio alla fine. È un’impresa incredibile, ma come sottolinea Roy Schmidt, il sempre scontroso ma altrettanto divertente costruttore dello show, “non abbiamo mai mancato una scadenza”.

Conosciuto per aver messo insieme i veicoli di tendenza più eleganti degli ultimi 25 anni, Boyd ha voltato le spalle al suo ultimo progetto e ha deciso che quello che voleva veramente era qualcosa di molto più semplice, meno costoso da mantenere, un “battipanni”, qualcosa che fosse amorevolmente chiamato “battitore”. Poiché questa costruzione non sarebbe stata difficile come alcuni degli altri veicoli, come l'”AlumaTub” e il “WhatTheHey”, Boyd ha aggiunto una svolta: il caposquadra della sua officina meccanica Mike Curtis avrebbe costruito un “battitore” e, una volta finito, avrebbe portato le sue creazioni alla Street Rod Nationals dell’NSRA a Louisville, Kentucky. Così è nato il “Beater Build Off”.

Articolo molto interessante
Jim Fleming's Track T - Rhineback Turtle Wax Top 100 di Jim Fleming

Con il telaio alzato e arrotolato la carrozzeria è stata data la sua parte di attenzione a partire dal taglio della parte superiore e allo stesso tempo il cambio di carrozzeria più interessante, le aperture dei quarti di finestra rielaborati. Si è prestata attenzione a non rendere la carrozzeria “troppo liscia” con il mantenimento delle cerniere delle portiere e delle carrozzerie di fabbrica, ma a piccoli cambiamenti come la bocchetta del cofano pieno, i pozzetti delle ruote posteriori rialzati e i fanali posteriori della Pontiac fresati, con il tema dell’hot rod d’epoca. Il pacchetto è stato reso completo di un vero e proprio naso hot rod composto da un unico guscio a T rimodellato e da un cofano in tre pezzi costruito su misura. Mentre le aste che escono dal negozio di Boyd sono famose in tutto il mondo per la verniciatura impeccabile, il rivestimento finale della T è un nostalgico primer di ossido rosso.

Sapendo che la macchina doveva essere guidata attraverso il paese, i ragazzi non hanno fatto la strada della fighetta con una combinata appena uscita dalla cassa, perché la T rimane fedele al piano “battitore” con una Chevy 283 ricostruita del ’59 accoppiata a una Powerglide trans rinfrescata. In cima al mulino d’epoca c’è un paio di carboidrati Edelbrock su un collettore Edelbrock. La prova che i piccoli blocchi non diventano mai “vecchi” è che il piccolo mulino ha pompato fuori un sano 370 CV sul banco da lavoro prima di scivolare nelle membrane.

Articolo molto interessante
1956 Ford F-100 - Cavalli Deluxe

L’ultima questione di affari sarebbe stata la cabina di pilotaggio che Boyd avrebbe conosciuto così bene durante la sua “piccola” gita. Non ci sono colonne di inclinazione, cruise control o aria condizionata da nessuna parte all’interno della T, ma quello che si trova è un lavoro molto bello in vinile nero di Gabe Lopez. I comandi semplici sono costituiti da un volante Ford Lime Works ’40 in cima a una colonna corrispondente e da un cambio Lokar. I segni vitali sono monitorati da una serie di calibri alati Stewart Warner in un cruscotto personalizzato Boyd.

Con le telecamere in faccia, la squadra di Coddington non solo ha montato l’auto in tempo (l’ha completata in sette settimane!), ma è riuscita ad arrivare ai Nazionali senza grossi problemi. Potrebbe essere facile da fare in una sola hot rod, ma quando si esce con tre “battitori” appena costruiti (il “29 Pickup” a testa piatta di Mike Curtis e il “Budget Beater” T di Jim Rizzo che viaggia insieme a Boyd nel suo ’26), una troupe cinematografica al completo, tutti i ragazzi del negozio e i coniugi al seguito in più veicoli da inseguimento, ci si può aspettare un certo livello di caos, giusto? Beh, dovrete solo prendere tutti i dettagli su Discovery Channel per vedere cosa è successo! Controllate gli annunci locali e divertitevi.

Vedi tutte le 11 foto

Boyd Coddington

’26 Ford Modello T Coupé

Articolo molto interessante
Paramotore 2003 Street Rodder Road Tour Mid-America

DRIVETRAIN:

TESSUTO:

Pensi che sia difficile per il “Re delle Ruote di Billet” resistere all’impulso di equipaggiare la propria hot rod con un set di semplici steelie? Probabilmente no, perché quando si ha la visione di un’auto semplice bisogna mantenerla semplice. I rulli tradizionali sono costituiti da un paio di cerchi 15×5 avvolti in gomma 165R15 e da un paio di steelies 16×7 in pelli 215/85R16.

Con una carrozzeria originale della T Coupé del ’26, per cominciare, i ragazzi Boyd hanno colpito i ragazzi Boyd a pochi centimetri dal tetto e hanno rimodellato le aperture dei finestrini posteriori, poi hanno riempito il cofano, alzato i pozzi delle ruote posteriori e sfondato un paio di fanali posteriori Pontiac del ’50. Una scocca del radiatore in stile Model T costruita su misura e un cofano in tre pezzi fanno da apripista per la Coupé rivestita in ossido rosso.

INTERNO:

La cabina di base nuda è avvolta in vinile nero cucito Gabe Lopez (Bloomington, CA). I comandi classici sono una ruota e una colonna Lime Works ’40 in stile Lime Works ’40 e un cambio Lokar. Le ali Stewart Warner in un cruscotto costruito su misura per il monitor del pannello del cruscotto.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2006\12\0501rc-p-1929-ford-model-t-coupe-.jpg

Lascia un commento