1931 Cordone L-29 Boattail Speedster

Il Cordone L-29 Boattail Speedster del 1931 era unico nel suo genere.

E’ una frase che spesso si ripete, ma che ogni tanto viene giustamente applicata a qualcosa di veramente speciale. La L-29 è stata costruita per guadagnarsi prestigio in occasione di spettacoli ed eventi negli Stati Uniti e in Europa. L’aspetto drammatico dell’auto è stato valorizzato da un’audace combinazione di colori del rosso cinese abbinato a pannelli giallo brillante che svasano lungo i fianchi della carrozzeria e intorno alla vasca interna. I fari stretti e a fessura Woodlite hanno aggiunto un aspetto inquietante. I tocchi interni riflettevano l’alta vita di un’epoca passata.

I pannelli delle porte pieghevoli ospitano vetri incisi e un umidificatore. Il merito per il design scivoloso dello Speedster è stato attribuito a Philip 0. Wright, della Murphy Body in California. (È interessante notare che questa sarebbe l’unica commissione che Wright riceverebbe dalla società). La carrozzeria è stata realizzata dalla Union Body Company, un’azienda dell’Indiana che produceva carrozzerie personalizzate con il nome LaGrande.

L’L-29 Speedster ha fatto il suo debutto nel 1931 (dopo aver scambiato per la prima volta le sue Woodlites con le tradizionali lampade rotonde), e ha attraversato l’Atlantico per due volte l’Europa nel corso della sua breve vita. Lungo il percorso ha raccolto legioni di ammiratori e ha lasciato dietro di sé miti intriganti, ma non verificabili, sulla possibile proprietà da parte di personaggi di spicco, come Paul Bern, lo sfortunato marito della star del cinema Jean Harlow. Lo Speedster è scomparso durante una delle sue gesta europee, per non essere più visto.

Articolo molto interessante
1973-1979 Jaguar XJ6/XJ12 Serie II

Ma non è stato dimenticato. Nel 1990, Stan Gilliland ha completato questa ricreazione del leggendario Speedster. Commissionata dal Dr. F. H. Culbreth, è il risultato di un accurato processo iniziato con una tecnica chiamata “lofting”, in cui fotografie storiche e dimensioni calcolate vengono utilizzate per generare disegni a grandezza naturale. Lo Speedster corposo poggia su un vero e proprio telaio L-29 a trazione anteriore con un passo di 137,5 pollici e utilizza una trasmissione a cavo e un cruscotto originali Cordoneria. Il motore otto cilindri in linea Lycoming 299-cid a otto cilindri è valutato a 125 CV.

Chi vuole dare un’occhiata da vicino, può farlo visitando il Museo Auburn-Cord-Duesenberg ad Auburn, Indiana. Lo Speedster è stato donato in parte da un noto collezionista di auto della East Coast, David Stevenson.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Ricerca auto nuove
  • Ricerca auto usate

Lascia un commento