1932 Ford Coupé – Avere tutto

Un Coupé con atteggiamento Hot Rod e classe auto sportive

Vedi tutte e 2 le fotoTim BernsauwriterGen 14, 2014

Solo i fatti

Anno: 1932

Marca: Ford

Modello: Coupé a tre finestre

Proprietario: Curt Pindler

Stato: California

Chissà che hobby avrebbe perseguito oggi Curt Pindler se suo padre non gli avesse instillato la passione per le auto. Le attività del padre nel fine settimana erano il semplice lavaggio delle sue auto per mantenerle in forma e girare le chiavi inglesi per farle funzionare bene e coinvolgere Curt. “L’ho aiutato a installare un contachilometri sulla sua Ford coupé del 1950, e mi ha insegnato a guidare un bastone a tre velocità quando avevo 11 anni”, ricorda Curt.

Prima di potersi permettere auto veloci, Curt guidava moto veloci come Triumph e BSA all’inizio, seguite da moto da corsa. A 20 anni ha acquistato una Porsche 356 Speedster del 1957 per 2.000 dollari che ha restaurato e posseduto per 14 anni. Seguirono altre auto sportive europee e alcune delle prime Corvette. Se ha le ruote, ed è stata costruita per le prestazioni, Curt è un fan. La sua attuale collezione comprende Porsche, Shelby, Ferrari, moto da corsa e un’asta da strada: questa coupé del 1932. I denominatori comuni sono lo stile, l’ingegneria e un’alta percentuale di divertimento.

Fin dagli anni del liceo, Curt sognava di possedere una coupé a tre finestre del 1932, tagliata a pezzi e dotata di tutti i parafanghi. Negli ultimi anni, ha ammirato il lavoro del pluripremiato costruttore Larry Boughter al Fab Garage di Tempe, in Arizona. Quando Curt ha contattato Boughter, ha iniziato a fare progetti per costruire la coupé dei sogni di Curt. Hanno iniziato da zero con un corpo di ricambio e parti aftermarket per creare una hot rod che si adattasse esattamente ai gusti del suo proprietario. L’auto finita è caratterizzata da un bel design e da una lavorazione straordinaria, come le auto sportive della collezione di Curt. E sotto tutta quell’eccellenza c’è una hot rod sorprendentemente semplice, senza extra non essenziali.

Come tutti i progetti di Larry Boughter fino ad oggi, anche questo è iniziato con un corpo di Brookville. Il corpo della coupé è stato consegnato a Hot Rods da Dean a Phoenix per un tradizionale colpo di testa. Jonathan Williams ha tagliato 3-1/2 pollici dall’anteriore e 3 dal posteriore, proprio la giusta quantità per dare alla tre finestre un inconfondibile carattere hot rod. I montanti A sono stati inclinati all’indietro, razionalizzando il profilo della coupé. Il tetto è stato rifinito con un inserto in acciaio. I paraurti anteriore e posteriore sono riproduzioni, così come le maniglie delle portiere e dei cassoni. Uno specchietto laterale Vintque Inc. è stato montato sul montante A lato guida.

Un cappotto di nero lucido può essere dignitoso come una giacca da smoking o provocante come una giacca da motociclista. Potete decidere voi stessi quale atteggiamento è rappresentato dalla coupé di Curt. La lavorazione dei metalli e la preparazione della vernice sono state eseguite presso Hot Rods By Dean, dove il pittore Chris Walker ha sparato vernice per paramotore sopra l’impeccabile lamiera.

Questa combinazione pneumatico/ruota si inserisce perfettamente tra i vecchi teli magri di sbieco e la moderna tendenza a basso profilo. Gli American Racing Torq-Thrusts sono diventati classici senza tempo come gli occhiali da sole Ray-Ban, le scarpe da ginnastica Chuck Taylor e (per quel che conta) le coupé del 1932. Ci vuole molta gomma per riempire quei parafanghi Deuce, ma questi 255/70R15 e 155/70R15 BFGoodrich Radial T/As si adattano perfettamente.

Il corpo cavalca su un telaio repro 1932 anche da Brookville. Le rotaie sono completamente inscatolate e sono state rinforzate con una X centrale di Brookville e traverse anteriori e posteriori. Anche le barre Panhard sono state aggiunte ad entrambe le estremità. Un asse Magnum forato a I-beam è calato di 5 pollici, contribuendo alla classica posizione hot rod. Le forcelle e le stecche sono state fornite da SO-CAL Speed Shop. Posiziona le molle a balestra e gli ammortizzatori Bilstein nella parte anteriore e posteriore aiutano ad ammortizzare la corsa. La barra della scala posteriore include una Ford da 9 pollici caricata con ingranaggi 3,70:1 e un differenziale Tru-Trac a slittamento limitato.

La cassetta Chevy small-block è rifinita in vari gradi di lucentezza, dal cromo al lucido al satinato. Il motore è una Chevrolet Performance ZZ4 350 equipaggiata con testate in alluminio Fast Burn, capace di 385 CV. Un carburatore Demon 750-cfi su una presa d’aspirazione Chevy ad alta quota fornisce carburante e aria, illuminato da un’accensione Chevy HEI. Lo scarico viene aspirato dalle testate Sanderson, con tubi rivestiti in Jet-Hot da 2-1/2 pollici che corrono verso una coppia di marmitte Flowmaster. La trasmissione TREMEC TKO 600 a cinque marce è dotata di frizione, volano e disco McLeod Racing. Curt passa attraverso le marce tramite un cambio Lokar da 16 pollici.

La miscela di eleganza e semplicità dell’auto è probabilmente meglio esposta all’interno, dove il noto interior designer Ron Mangus ha usato pelle marrone scuro per rivestire il sedile Glide Engineering. La pelle si estende ai pannelli delle portiere, ai pannelli posteriori e all’headliner personalizzati. Le funzioni sono monitorate con un set completo di indicatori Bomber Blackface della Classic Instruments. La pelle nera avvolge il volante del banjo di The Wheel Shoppe. La colonna e la goccia della colonna sono di LimeWorks; il fusto in acciaio inossidabile si collega a una scatola Vega.

La coupé è stata appena terminata quando ha vinto la sua classe al Grand National Roadster Show 2010. Le abbiamo dato una scelta della STREET RODDER Top 100 ad un evento Goodguys a Scottsdale più avanti nello stesso anno. Non l’avevamo vista molto in giro dopo, ma eravamo stati in contatto con Boughter, che ci ha indicato Curt. All’inizio di quest’anno, il proprietario, il costruttore, il fotografo e il coupé sono finalmente riusciti a trovarsi sulla stessa strada di campagna allo stesso tempo per poter scattare queste foto dell’elegante ma semplice auto da sogno di Curt.

Vedi tutte e 2 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento