1932 Ford Sedan – Good Times Roll

Mike Kerwin¿ il tradizionale Tudor senza tempo di Mike Kerwin¿

Vedi tutti i 4 fotoswpengineWordsMay 1, 2011

Prima di essere abbastanza grande da ottenere la patente di guida, Mike Kerwin era interessato alle auto. Prima di prendere in mano una chiave inglese, andava a prendere le riviste di automobili, andava in giro per i saloni automobilistici e cercava i mercatini dell’usato. Negli anni successivi, ha costruito un sacco di auto, ma dice di aver sempre voluto una Deuce. L’occasione per farlo è nata quando ha trovato questa berlina Tudor su eBay e ha guidato da Tucson, Arizona, a Dallas con la sua ragazza, Amber, per andarla a prendere.

Era solo il corpo nudo, il pavimento non c’era più, e l’acciaio rimanente aveva bisogno di una seria attenzione. Sembrava poggiato sul lato sinistro del letto di un fiume, ricorda, ma aveva tutte le modanature dei finestrini, il parabrezza, il cruscotto, il cruscotto, le serrature delle porte, i regolatori dei finestrini, ecc. E io stavo per costruire una macchina tagliata e senza parafanghi, quindi non mi importava.

A questa ambizione iniziale seguirono tre anni quando il corpo dei Tudor rimase intatto, mentre Mike costruì un negozio e ristrutturò la sua casa. Quando è arrivato il momento di costruire la macchina, l’ho colpita duramente. Mi piace il tradizionale look da hot rod. Avevo in mente uno stile particolare per quest’auto e ho lavorato duramente per mantenerlo. Mi piacciono le linee delle berline a pezzi, e ho passato molto tempo a pensare al chop. Volevo che fosse bella, ma non tagliata troppo. Sono un metro e ottanta e avevo bisogno di stare in macchina.

Articolo molto interessante
1951 KK Midget Race Car - Quelli erano i giorni

Ho visto una berlina del ’32 al L.A. Roadster Show qualche anno fa che i fratelli Kennedy avevano costruito. Mi sono seduto in itit fit e mi sembrava giusta. Non avevo con me un metro a nastro, così ho usato un tubo di protezione solare per misurare il parabrezza. È venuto fuori che era un taglio da 3 pollici, quindi più o meno è così che ho fatto il mio.

Oltre a quel taglio, Mike ha sostituito o riparato la lamiera e montato le porte fino a quando tutto si è adattato come nuovo. La cappa Rootlieb è in realtà un newsame con la griglia di Brookville e l’inserto Vintique. I fari commerciali Ford del ’34 sono montati su supporti SO-CAL con un paio di foglights ambrati Unity montati sui corni del telaio. La parte posteriore è dentellata per i fanali posteriori commerciali del ’34.

I framerails ASC ’32 Ford sono inscatolati per la resistenza e rinforzati con un centro personalizzato K-member dal vecchio Ford Store di Tucson. Ho usato la dima del telaio di Peter Macey al Old Ford Store per montare il telaio, dice Mike. Abbiamo fatto la sezione centrale e io ho fatto il resto. I componenti del frontend includono le forcelle divise e un assale a caduta da 4 pollici della Chassis Engineering su mandrini Ford del ’40. Le sospensioni includono gli ammortizzatori Speedway a prua e a poppa. Il retrotreno è una Ford 9 pollici del ’59 con 3,50:1 marce. Un set di freni a tamburo Lincoln del ’46 davanti e calzifici dietro rallentano la berlina. Le ruote a filo Ford del ’35 sono 16×4 tutto intorno, con la scelta perfetta del periodo di skinnies tagliati a torta Firestone che misura 7,50-16 e 5,00/5,25-16.

Articolo molto interessante
Hemi Coronet di Don Garlits del 1966

Maroon è sempre stato il colore scelto da Mike per i Tudor, ma il finale si è evoluto nel corso del progetto, finendo con un aspetto nostalgico. In origine, ho dipinto l’auto con Hot Rod Flatz bordeaux profondo, ci ha detto. Non mi è mai piaciuta molto la vernice piatta, così l’ho lucidata. È venuto fuori come una vecchia vernice laccata che era stata lucidata.

Mike ha scelto il tan mohair per gli interni e Kustom Trim di Tucson ha rivestito i pannelli delle porte e modificato i secchielli Volkswagen del ’56 con il tessuto originale in stile LeBaron Bonney. Il volante originale Ford del ’40 è montato su un piantone del cambio modificato dal proprietario. Un inserto SO-CAL nel cruscotto del ’32 ospita gli indicatori Classic Instruments.

La Chevy a blocco piccolo spinge l’aspetto della berlina verso la metà degli anni ’50, e Mike ha aggiunto i coperchi delle valvole Corvette alla cassa 350 per conferirle un aspetto più simile a quello dei primi blocchi piccoli. Un filtro dell’aria cromato copre il carburatore e il collettore Edelbrock. I collettori di scarico Rams Horn alimentano i tubi avvolti a caldo costruiti dal proprietario. La 700-R4 contribuisce all’obiettivo di Mike di poter guidare a lunga distanza.

Mike ha fatto finire la berlina in tempo per il viaggio di andata e ritorno a Pomona nel 2010. Dovrebbe essere orgoglioso di come la berlina sia venuta bene, dell’attenzione che riceve ovunque vada, del fatto che è un pilota e che è quasi tutta costruita in casa. Mike ha apprezzato l’aiuto che ha ricevuto dagli amici, tra cui Ryan Mapesand in particolare il sostegno di Amber (ora sua moglie) e l’assistenza della figlia più piccola, Aidan, che è orgogliosa come il padre di quello che lei chiama il suo hot rod.

Articolo molto interessante
1955 Ford Truck & 1968 Chevy C20 - Camion per lettori

Vedi tutte e 4 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento