1934 Packard Otto

The 1934 Packard Eight was the low-level, but most popular, series for that year. See more classic car pictures. La serie Packard Eight del 1934 fu la serie di basso livello, ma più popolare, per quell’anno. Vedi altro immagini di auto d’epoca . nessuna

La Packard Motor Car Company ha in gran parte snobbato il cambio di anno del modello, designando le sue auto per “serie”, che spesso duravano molto più di un anno. Ma non nel 1933, quando la Decima Serie durò solo da gennaio ad agosto. C’era una buona ragione per questo — per far debuttare nuovi aggiornamenti stilistici e meccanici per una nuova linea, compresa la Packard Eight coupé-roadster del 1934 e per sfruttare le vendite di quello che sembrava un promettente alleggerimento della Depressione.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Packard aveva bisogno di una spinta. Lo studio aveva perso 2,9 milioni di dollari nel 1931 e 6,8 milioni di dollari nel 1932. E il modesto profitto di 506.433 dollari registrato nel 1933 si trasformò in un’enorme perdita di 7,3 milioni di dollari nel 1934 (in gran parte per attrezzarsi per l’imminente One-Twenty a prezzo medio).

L’Undicesima serie si inchinò il 21 agosto 1933, e godette di una corsa di 12 mesi. Venne in tre serie — Otto, Super Otto e Dodici — su nove passi. Sorprendentemente, le offerte di modelli furono più di 40, senza contare quasi 20 “costumi individuali”.

The 1934 Packard Eight coupe roadster was one of more than 40 models for Packard that year.” ” La Packard Eight coupé roadster del 1934 fu uno degli oltre 40 modelli di Packard di quell’anno. nessuno

Articolo molto interessante
1953 L'imperatore "Hardtop" Drago

I magnifici Dodici, con prezzi che partono da 3.820 dollari e salgono oltre i 7.700 dollari, hanno trovato solo 960 acquirenti benestanti disposti ad abbandonarsi a quei tempi difficili dell’economia. I Super Otto, con un prezzo base di 2.950 dollari, non se la sono cavata molto meglio: Ne sono stati costruiti solo 1.920.

Rimaneva l’Otto come la serie Packard’s bread-and-butter, che andava dai 2.350 ai 3.090 dollari (una nuova Ford V-8 poteva essere acquistata per 505 dollari). La 1100 Eight da 129 pollici con base a ruote da 1100 pollici è arrivata solo come berlina a quattro porte, la 1102 da 141 pollici come berlina a sette posti o limousine.

The straight eight-cylinder in the coupe-roadster offered up 120 horsepower.L’otto cilindri in linea nel coupé-roadster offriva 120 cavalli. nessuno

Il 1101 Eights, a cavallo di una campata di 136 pollici, comprendeva 11 offerte. Tra queste c’era il coupé-roadster, modello 719, che costava 2.580 dollari e pesava ben 4.430 libbre. Alimentato dal più piccolo Packard da 320 pollici cubici, 120 cavalli in linea retta da otto, aveva una media di 10,5.

Lo stile della coupé-roadster cambia con il resto della linea: parafanghi anteriori che si curvano verso il basso più vicino al paraurti; un paraurti anteriore più largo e scanalato; tavole da corsa riviste con tappetini con telaio cromato; nuove maniglie del cofano; tappo del radiatore “piumato” (l’ornamento “Pelican” costa 20 dollari in più); parafanghi posteriori riconfigurati; e il tappo del serbatoio del gas riposizionato dietro la targa.

Articolo molto interessante
1936 Chevrolet Standard e Master

The coupe-roadster had a nicer interior than other Eight models.Il coupé-roadster aveva un interno più bello rispetto agli altri Otto modelli. nessuno

Gli interni sono stati abbelliti con rivestimenti più lussuosi e schienali anteriori più alti. Cruscotti ridisegnati

spazio per i comandi montati centralmente per la radio deluxe Packard da 79,50 dollari.

Ma le vendite rimasero lente, e con la più ampia revisione della Dodicesima Serie sulla strada Packard tagliò i prezzi il 21 giugno 1934, con il risultato di un tabulato di 2.180 dollari per l’elegante coupé-roadster. Anche con questo,

La produzione totale di otto unità è arrivata a sole 5.120 unità.

Non importa, l’eccellenza di queste auto è stata a lungo riconosciuta – hanno il pieno status di auto d’epoca con il Classic Car Club of America.

Il coupé-roadster visto qui ha percorso 84.000 miglia. Sfoggiando luci Trippe, ricambi laterali e portabagagli, è una testimonianza della qualità e dello stile delle auto che una volta uscivano dalla fabbrica di Packard’s East Grand Boulevard a Detroit.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento