1935 DeSoto Airflow Sedan – Più lontano fuori

Questo ¿ 35 DeSoto Airflow fa un’asta di ripristino veramente diversa

Vedi tutte e 5 le fotoTim BernsauwriterDec 1, 2013

In caso non l’aveste notato, ai vagabondi della strada piace più il passato che il futuro. È sempre stato così. Negli anni ’30, gli ingegneri Chrysler, ispirandosi ai design Art Déco allora in voga, se ne uscirono con un design automobilistico futuristico, aerodinamicamente superiore agli stili di carrozzeria boxy dell’epoca. Oltre alla forma aerodinamica testata in galleria del vento, gli ingegneri incorporarono molti elementi lungimiranti, come la forma ad arco della griglia, i parafanghi tirati nella carrozzeria, le gonne posteriori, il parabrezza a V e i fari montati nella carrozzeria invece di essere appesi all’esterno. Hanno anche portato il motore e i sedili in avanti per una migliore distribuzione dei pesi da anteriore a posteriore. La radicale riprogettazione è stata efficiente, elegante e molto avanti rispetto ai tempi. Nel 1934, Chrysler e DeSoto incorporarono questi elementi in un nuovo modello. Il resto è storia. Il flusso d’aria bombardò.

Oggi l’Airflow rimane un primo esempio di “auto di domani”, e il progetto che allora era stato rifiutato è diventato uno standard. Ci volle solo del tempo.

A Ventura, in California, vive un ragazzo di nome Ken Hubbard, che si occupa di questo hobby fin dai primi anni ’60. Ken è sempre stato interessato a costruire e guidare qualcosa fuori dall’ordinario. Quando ha deciso di intraprendere un DeSoto Airflow del ’35 come progetto per le aste da strada, è andato più fuori dall’ordinario del solito.

L’auto era rimasta sotto un telone per 30 anni nella vicina città di Ojai, di proprietà di un vecchio (quasi 100) con una piccola collezione di automobili. Alla fine la DeSoto fu trasferita a Ventura, e fu avvistata da Ken. Egli fece un’offerta e finì per comprarla per 9.000 dollari.

Articolo molto interessante
1948 Ford F-1 - Camion per lettori

Un vantaggio di essere stato fuori dalla vista per così tanto tempo è stato che il corpo era abbastanza ben conservato, non ciliegio, ma non picchiato, e con la maggior parte delle parti intatte, quasi nessuna ammaccatura, e non più della quantità di ruggine prevista.

Quando ha iniziato a pensare alle modifiche esterne, la teoria di Ken era: Non si scherza con i fallimenti. Il design del corpo è così insolito che non c’è motivo di modificarlo. I pezzi di ricambio sono praticamente inesistenti, ma Ken dice di essere rimasto stupito dalla disponibilità dei pezzi una volta iniziato a cercare. È stato in grado di raccogliere ciò di cui aveva bisogno attraverso i raccoglitori di parti, le fonti N.O.S. e la caccia ai pazienti su eBay.

Molte delle minime modifiche al corpo sono state fatte da Matt Noble di Ventura, comprese le modifiche funzionali al cofano. La copertura della ruota di scorta è stata rimossa dal retro. Ken e Greg Bates hanno usato il tetto di una Ford Taurus per riempire la parte superiore, e hanno riempito anche i finestrini laterali posteriori (dando alla berlina l’aspetto di una rarissima Airflow Town Sedan, che è arrivata con quei finestrini eliminati). I paraurti sono di serie, e i fari sono N.O.S. Ken ha fuso le lenti per i fanali posteriori di serie. Le finiture di ricambio della pedana sono state realizzate da Robert Cranston alla Thinman Fabrications di Binbrook, Ontario, Canada. Jim Hazlewood a Thamesford, Ontario, ha costruito le piastre di scuff rocker dello stipite della porta. Ken consegnò la DeSoto al pittore locale Squeaky Frugal, che caricò la sua pistola con vernice nera PPG e sparò la finitura riflettente. I pochi pezzi di vernice brillante sono stati forniti dalla Vern’s Chrome Plating in Gardena, California.

Articolo molto interessante
Camber negativo - 1955 Chevy Stepside

L’esterno, con il telaio completamente rifatto, viene montato su un telaio completamente rifatto. Nobile ha inscatolato i framerail DeSoto, li ha rinforzati con una X-member, e ha aggiunto una C-notch per portare la carrozzeria vicino al suolo, e una sospensione posteriore a tre maglie per individuare il rearend. Una sospensione in stile Fatman Fabrications Mustang II è stata aggiunta all’anteriore. Ad entrambe le estremità, la maneggevolezza e la corsa sono migliorate da una barra Panhard, ammortizzatori Doetsch Tech e molle ad aria della Slam Specialties.

Le ruote DeSoto Airflow sono state tagliate da 16 pollici a 15 da Stockton Wheel e i coprimozzi DeSoto sono stati mantenuti al loro posto. La moderna gomma radiale non era disponibile nel 1935, ma gli ingegneri l’avrebbero voluta se lo fosse stata. Ken ha scelto la P205/60R15 BFGoodrich Radial T/As per tutti e quattro gli angoli. Neanche i freni a disco erano disponibili, ma i dischi Wilwood da 11 pollici anteriori e posteriori sono ora in grado di gestire le funzioni di frenata.

Le cose sono ben lontane dall’essere disponibili sotto il cofano, dove un 350ci LS1 sostituisce la Chrysler in linea-sei testa piatta che originariamente alimentava l’auto. Una coppia di testate a blocco di Rewarder gestisce i gas. Kenz Muffler a Oxnard ha fabbricato il sistema di scarico da 2 pollici, con marmitte a pacchetto di vetro che addolciscono la nota di scarico. I 375 libbre di coppia del motore andrebbero sprecati senza la trasmissione Chevy 4L60E per consegnarla alle marce 3.08:1 nella Chevy 10-bolt rearend.

Aprendo le porte suicide si rivela un altro bellissimo interno di Ron Mangus, progettato e costruito in linea con l’elegante stile vintage dell’Airflow. Sono state costruite nuove sedute personalizzate che incorporano l’originale telaio tubolare DeSoto. La pelle Mercedes è stata utilizzata per coprire l’intero interno, e il tunnel dell’albero di trasmissione di Matt Noble e le assi del pavimento sopraelevate sono state rivestite con moquette a trama quadrata tedesca. Gli indicatori originali in stile Deco nel cruscotto di serie sono stati ricostruiti dalla Redline Gauge Works e installati nel ’35 da Kevin McMillan (che ha anche installato l’impianto idraulico della vettura). Un piantone LimeWorks e un volante a banjo si adattano all’aspetto generale. Ian Campbell ha aggiunto il moderno sistema audio. L’aria condizionata di Old Air Products mantiene tutto confortevole.

Articolo molto interessante
La Ford Sedan del '28 di Terry Booth - Stand And Deliver

La reazione mista che questa vettura ha avuto quasi 80 anni fa è diventata universalmente favorevole. Alcuni dei dettagli di design che non erano familiari negli anni ’30 sono stati per molto tempo roba di serie. Ma i flussi d’aria sembrano ancora sconosciuti e strani. Forse è per questo che ha così tanto fascino per Ken e perché a lui e a sua moglie Lea piace così tanto. Ken dice che una delle cose divertenti di guidare la DeSoto è vedere gli sguardi della gente. “Pochissime persone ne hanno visto uno e non possono credere quanto sia brutto!

Solo i fatti

Vedi tutte e 5 le foto

Anno: 1935

Marca: DeSoto

Modello: Airflow Sedan

Proprietario:

Stato: California

Vedi tutte e 5 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento