1935 Ford Truck – Fair Dinkem, Mate

Steve Jones’ ’35 Ford Ute

Vedi tutte le 17 fotoRich BoydwriterJul 13, 2005

Mentre ero in vacanza a Brisbane, Queensland, Australia, ho potuto percorrere circa 65 chilometri a sud-est fino a Gold Coast, Queensland, per vedere i quasi 2.000 veicoli della 17° Australian Street Rod Nationals. Le persone lì erano il gruppo più amichevole e ospitale che ho avuto il piacere di incontrare da molto tempo. E i veicoli che ho incontrato erano molto simili alle nostre barre e ai nostri camion americani, solo che le ruote sterzanti erano sul lato opposto. Eppure, non mancava l’entusiasmo tra la folla dei partecipanti e degli spettatori.

Sì, c’erano alcuni disegni del corpo unici in Australia che abbiamo imparato a conoscere come “Utes”. Ma, mentre io ho esaminato il campo delle aste stradali e dei camion d’epoca, molti hanno fatto una forte impressione per la qualità della costruzione e l’attenzione ai dettagli. Una particolare Ford Ute del ’35 di colore arancione brillante mi ha attirato l’attenzione: era un bel pezzo di un autotrasportatore a caldo, in stile australiano. Dopo aver incontrato Greg e Steve Jones (padre e figlio) di Yinnar, nel Queensland, costruttori di questo Ute, ho pensato che fossero la scelta migliore per raccontare la loro storia di passaggio della fiaccola.

Il padre: La storia di Greg” Ho comprato il mio primo progetto, una Plymouth del ’34, alla fine degli anni Settanta. La Plymouth non è mai stata un granché, ma è stato sufficiente per iniziare un lungo coinvolgimento con le hot rod. Quella Plymouth è stata usata come auto da sposa al nostro matrimonio. Da quella prima auto, da allora, tutte sono state sempre migliori. Tutti i lavori di costruzione si svolgono nella mia officina in continua espansione (sembra che non ci sia mai abbastanza spazio). E ora mia figlia sta costruendo una coupé a tre vetri del ’32. (Guarda cosa ho iniziato.) È iniziata come un capannone di dimensioni ragionevoli ed è diventata più grande come cabina di verniciatura e magazzino, e poi è stato aggiunto un altro capannone. Ho costruito circa 20 aste dall’inizio alla fine, quindi è quasi un’auto all’anno. Queste auto sono state costruite per essere dei piloti, non sono auto da esposizione, anche se hanno ricevuto la loro giusta parte di riconoscimenti. La vera ricompensa è guidarle, come quella volta che abbiamo percorso le autostrade dell’outback di Victoria e del Nuovo Galles del Sud a bordo di una Chevy Prostreet ’41 coupé Willys coupé del ’41 a trazione integrale che ho costruito qualche anno fa. Ho ancora tre progetti in attesa di una nuova vita. E ricordate che vi avevo detto che era solo un hobby. . . . ma credo che sia più che altro un’ossessione”.

Articolo molto interessante
1956 Chevrolet 210 - 43° NSRA Street Rod Nationals Indolore Performance/Street Rodder Top 100

Il figlio: Steve’s StoryHo 20 anni e sono stato in giro per tutto quel tempo con le bacchette calde. Papà ha sempre costruito hot rod, quindi non c’è da stupirsi se ora ne ho una mia. Avevo 14 anni quando papà ha preso per la prima volta una coupé Ute del ’35 che era destinata alla discarica. Il capanno è allestito abbastanza bene per un hobby da cortile, con una cabina di verniciatura, maschere per il telaio, tornio e saldatrici, quindi è stata una buona esperienza di apprendimento per me. Papà fa tutto da solo: la carrozzeria, la vernice, il telaio, il cablaggio e qualche imbottitura, quindi l’Ute è stato fatto tutto a casa. La costruzione ha richiesto tre anni di lavoro, dato che avevo solo un lavoro part-time dopo le ore di scuola e dovevo guadagnare i soldi per il progetto.

Un amico di mio padre aveva comprato diverse auto da turismo del ’35-36, e nel pacchetto c’era una Ford coupé Ute del ’35 arrugginita e piegata. Papà aveva convinto il proprietario, Kevin Young, a tenere l’Ute e a conservarla nel suo loft finché non avesse saputo cosa farne, piuttosto che portarla alla punta come aveva inizialmente pianificato.La settimana successiva, papà era a casa di Kevin quando Kevin disse: “La porto alla punta”. A questo proposito papà disse: “Lo prendo io e Steve può usarlo per costruire il suo primo hot rod”. L’affare è stato fatto; il corpo era gratis e ho pagato 60 dollari per un altro cappuccio. Il telaio è stato acquistato da un’altra roditrice locale per 200 dollari. È stato poi conservato nel capannone del fieno per diversi anni prima di entrare nell’officina principale.

Articolo molto interessante
Chrysler Winston Cup 2000 - Giro cinque

Il corpo era stato tagliato al centro e in cima al tetto. I quarti erano piegati e contorti, richiedendone di nuovi. La linea di cintura superiore è stata mantenuta, ma raddrizzata. Il tetto fu ricongiunto e fu montato un altro cofano. Il tetto è stato tagliato di due centimetri, e i pilastri delle porte sono stati inclinati in avanti e sono stati fatti anche più sottili di un centimetro. I 6 pollici inferiori dei pannelli interni ed esterni delle porte sono stati sostituiti. Il tetto è stato riempito, la carrozzeria è stata rinforzata, le maniglie esterne delle porte sono state rimosse e sono state montate delle cerniere nascoste. Il parabrezza è stato incollato al posto del telaio originale, la sezione della vasca posteriore è stata accorciata di 4 pollici e sono state realizzate cerniere nascoste anche per il portellone posteriore. Il parabrezza è stato incassato per accogliere il piccolo blocco Chevy 283ci ricostruito che funziona a GPL. Ha un collettore a quattro barili, testate block-hugger, camma leggera e ingranaggi a taglio dritto. A sostegno del piccolo blocco c’è un Turbo 350 trans ricostruito. Kevin Young si è separato da una delle sue griglie Ford del ’35 e da un set di protezioni anteriori in cambio di papà che riparava la ruggine nella sua Cusso. Un cofano monopezzo [cofano] è stato fatto da un originale, che si unisce al centro del cofano. I lati in alluminio sono stati realizzati per sostituire quelli in acciaio. La maggior parte delle barre inferiori sono state sostituite sulla griglia. Le nuove pedane sono state realizzate in acciaio da 1,6 mm.

Il telaio è stato spogliato fino alle guide esterne e poi inscatolato con una piastra da 4 mm, e sono state realizzate le traverse del telaio spaziale tubolare. Il telaio e la carrozzeria sono stati rivestiti con una vernice bicomponente PPG Orange Pearl premiscelata dal proprietario, applicata da mio padre. È stato usato un frontend HT Holden e si è ristretto di 2 pollici. Il telaio è stato tagliato in 2 pollici e dotato di freni a disco P76. Una scatola dello sterzo Falcon e bracci dello sterzo Holden sono stati utilizzati per tenerlo sulla strada. Un differenziale Chrysler Centura è allestito con bracci di traino e molle elicoidali nella parte posteriore insieme ai freni a tamburo Ford ’71 XY che alimentano un cilindro maestro Ford XB Falcon. All’interno della cabina è stato utilizzato un gruppo pedale fatto in casa. Sulla vettura sono montati cerchioni a saldare, 6×15 con P185/65R15 Michelin all’anteriore e 8×15 con pneumatici Kumho P255/70R15 al posteriore.

Articolo molto interessante
2017 Ford Mustang SVT Caught Attaccare il Nurburgring

L’interno è cucito in due tonalità di vinile grigio. I sedili sono dei primi Nissan. Il cruscotto ha un pannello supplementare saldato sotto per i comandi del riscaldamento. Gli indicatori analogici VDO sono montati in una cornice di billette. La colonna è stata cambiata; un piantone dello sterzo Holden Torana è stato usato per tenere il volante della Saab in legno. Il sistema audio è Kenwood, con un amplificatore da 640 watt, due woofer da 6×9 pollici e due altoparlanti e spaccature da 6 pollici per i medi.

La vasca posteriore è rivestita con una piastra di controllo in alluminio, con moquette sopra le vasche, e un serbatoio di carburante da 65L è montato nella parte posteriore, sotto il lunotto posteriore. L’hardtop è realizzato in lamiera d’acciaio zincata rivestita in materiale espanso e vinilico.

Vedi tutte le 17 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2005\07\0507cct-ute-p.jpg

Lascia un commento