1937 Studebaker Coupe Express – Lontano dalla fattoria

Studebaker Coupe Express del ’37 di Mike Kluth

Vedi tutte le 12 fotoGrant PetersonwriterApr 1, 1997

Non regolate il vostro televisore; queste non sono foto della replica della Studebaker Coupe Express Studebaker del 1937 della Danbury Mint in un elaborato diorama. La Stude di Au contraire-Mike Kluth è più grande della vita quando si vede di persona questo insolito pick-up prebellico. La J5 Coupe Express è stata realizzata in un’epoca in cui il design e l’estetica erano ancora importanti per il mondo, prima che il movimento Art Déco cessasse e ogni uomo indossasse un cappello e le signore si vestissero a festa solo per uscire di casa. Il grandioso camion di Mike è uno dei circa 3.125 costruiti nel suo primo anno di vita, con una produzione totale tra i 5.000 e i 5.500 esemplari fino al ’39, quando furono gradualmente eliminati per il modellismo del ’40.

Fu amore a prima vista quando Mike fu presentato al Coupe Express nel ’72, e gli ci vollero quasi 20 anni per trovare quello giusto nascosto in un fienile a Menomonee, nel Wisconsin. George Shilling comprò il camion nuovo nell’aprile del ’37 per usarlo nella sua fattoria, e in seguito lo vendette a un rivenditore locale di attrezzi agricoli per maggiori dettagli sul lavoro fino al ’59, quando l’ingranaggio di cronometraggio cedette e lo parcheggiò nel fienile con 61.618,8 miglia sul contachilometri. Mike aveva sentito parlare del camion per 20 dei suoi 30 anni di sonno, ma non riuscì mai a incontrare i proprietari. La pazienza era una virtù, e lui e il suo defunto padre lo portarono a casa con il suo pickup Studebaker Transtar del ’57 – sì, fece un gran bel quadro. Quando i ragazzi tornarono a casa con la J5 al seguito, la moglie di Mike, Heather, chiese se suo padre aveva comprato un’altra Stude, che era una domanda ragionevole a causa della sua relazione di tutta una vita con loro e con le moto d’epoca indiane, ma Mike disse di no, l’aveva fatto. Lei scosse la testa e loro continuarono.

Passarono altri nove anni prima che Mike e suo padre iniziassero il restauro, visto che ci volle così tanto tempo per trovare tutte le parti di cui avevano bisogno in quei giorni pre-Internet. Il signor Kluth conosceva i motori Studebaker come il palmo della sua mano, così è andato in città a ricostruire i 217ci flathead six per le specifiche di magazzino. Ciò che manca al motore in termini di cilindrata, lo compensa in termini di coppia, con una lunga corsa di 4 3/8 di pollice che aiuta a spostare il sostanzioso camion a un buon ritmo in città, mentre l’overdrive opzionale sul trans a tre velocità gestisce l’interstatale a un comodo numero di giri.

Vedi tutte le 12 foto

Il Coupe Express è stato costruito su un telaio rigido di una berlina Dictator, e ha persino incorporato la cabina originale della berlina. Mike ha ricostruito ogni parte mobile del ’37, compreso il frontend a I, la Dana 4.55:1 e la scatola dello sterzo a rapporto variabile. Molti dei J5 sono stati venduti senza scatola di raccolta, ma con parafanghi posteriori, in modo che i clienti potessero montare una scatola di derivazione. Il serbatoio del gas di scorta si trova dietro il rearend e tra i framerails, che ha lasciato più spazio nella cabina e nel letto della J5. La Coupe Express è stata venduta solo con un fanale posteriore lato guidatore, così Mike ha deciso di copiarne e fabbricarne uno per il lato destro per motivi di sicurezza, dato che la guida così spesso.

Dopo che Mike ha accuratamente stirato tutte le rughe del camion da anni di duro lavoro nella fattoria, è andato a trovare Larry Neman della Neman Painting a Waukesha per riportare il ’37 alla sua originale eleganza nera lucida. L’interno è come dovrebbe essere per un restauro, con un’eccezione: uno specchietto retrovisore modificato da una berlina per adattarlo. La Coupe Express del ’37 non ne ha mai avuto uno, e non era nemmeno un optional, ma lasceremo correre. Che ci crediate o no, anche il cruscotto e la strumentazione sono originali e non restaurati e funzionano benissimo grazie all’impianto elettrico a massa positiva a sei volt. Mike ha ordinato un kit di tappezzeria alla Loga Enterprises e lo ha installato insieme alla sua moquette.

Purtroppo, il padre di Mike è morto una settimana dopo aver ricostruito il motore e non è mai riuscito a vedere il ’37 a completamento, che è l’unico rimpianto di Mike per il progetto, ma ora serve come tributo al padre di Mike e al suo amore di una vita per la Studebakers. Mike ha percorso quasi 10.000 miglia sul Coupe Express e se la sta spassando. Grazie alla famiglia Kluth per avermi mostrato un po’ di buona ospitalità del Wisconsin!

Vedi tutte le 12 foto
CHASSIS Frame: stock Modifiche: nessuna Rearend / Rapporto: Dana / 4,55: Sospensione posteriore: Foglia parallela di stock Freni: stock Tamburi Lockheed Sospensione anteriore: stock Fascio a I Scatola sterzo: stock Azionamento diretto Ruote anteriori: stock Acciaio 16″ Ruote posteriori: stock 16″ acciaio Pneumatici: Pareti bianche 6,50-16 Serbatoio del gas: stock sotto il letto Scosse: Monroe gasMostra tutto
DRIVETRAIN Motore: stock Testa a L 217ci 6cyl Testa: stock Stock Coprivalvole: nessuno Collettore / Induzione: stock / Stromberg EX-23 Accensione: Autolite Intestazioni: collettore di stock Scarico / Silenziatori: 2″ / Smitty Trasmissione: stock 3 velocità c/overdrive Modifiche: nonMostra tutto
CORPO Stile: J5 Coupe Express Modifiche: nessuna Parafanghi anteriore/posteriore: Stock acciaio Cappuccio: Stock Griglia: calcio Letto: calcio Letto in legno: stock Pavimento in acciaio Carrozzeria e verniciatura: Mike Kluth Colore: stock nero con gessatura verde Fari / Luci posteriori: stock / stock proprietario aggiunto lato destro Specchi esterni: stock Paracolpi: stock chromeShow All INTERNO Cruscotto: stock unrestored Indicatori: stock 6 volt Aria condizionata: nessuno Stereo: nessuno Volante: Stock Piantone dello sterzo: stock Sedile: panca stock Tappezzeria da: proprietario Materiale / Colore: kit di Loga Enterprises / grigio Tappeto: grigioMostra tutto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento