1939-1940 Campione di Studebaker

The 1939-1940 Studebaker Champion was a huge commercial success and helped put the one-time struggling carmaker back at the forefront. See more classic car pictures. La Studebaker Champion del 1939-1940 fu un enorme successo commerciale e contribuì a riportare in primo piano la casa automobilistica, un tempo in difficoltà. Vedere di più immagini di auto d’epoca . David Durochik

La Studebaker Champion del 1939-1940 fu un tiro di dadi in un mercato che la Studebaker aveva giudicato male in precedenza. Non era sufficiente che i due dirigenti di punta della Studebaker avessero salvato l’azienda dalla rovina durante la Grande Depressione; Harold Vance e Paul Hoffman avevano obiettivi più grandi e di più ampia portata. Presentare il Campione era un modo per realizzarli.

“Risolto che il programma . . . per l’uscita di un nuovo modello di autovettura nel campo dei prezzi bassi sia, e con la presente, approvato”. Così ha detto il consiglio della Studebaker nella sua riunione del 26 aprile 1938. Fu una decisione apparentemente semplice, presa per volere del presidente Hoffman e del presidente del consiglio di amministrazione Vance, eppure si trattava di una svolta di 90 gradi per l’azienda di 86 anni, che aveva iniziato la sua vita facendo vagoni agricoli.

In effetti, questa azione si dimostrerebbe una delle più importanti di Studebaker fino ad oggi, una che porterebbe nuovo vigore alla casa automobilistica in difficoltà, almeno temporaneamente.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Harold S. Vance si era fatto strada dal basso, avendo iniziato come aiutante di macchinista presso la vecchia azienda EMF (Everett-Metzker-Flanders) a Port Huron, Michigan, nel 1910. Quando Studebaker assorbì la EMF, Vance fu promosso ad agente di acquisto, poi ad assistente tesoriere. Nel 1926 era diventato vicepresidente responsabile della produzione e dell’ingegneria. Nel 1935 fu nominato presidente del consiglio di amministrazione.

Paul Gray Hoffman aveva preso una strada ben diversa per arrivare in cima. Nato e cresciuto a Chicago, ha iniziato la sua carriera come facchino per la Halladay Auto Company nel 1908, per poi iniziare a vendere Studebakers tre anni dopo. Riconoscendo un mercato ampio e per lo più inesplorato nel sud della California, vi emigrò nei primi anni dell’adolescenza, e procedette ad arricchirsi.

Lavoratore instancabile e venditore nato in natura, Hoffman ha accumulato una considerevole fortuna personale nel 1925 dopo aver creato diversi punti vendita Studebaker redditizi nell’area di Los Angeles. Questo successo fenomenale spinse il presidente della Studebaker Albert R. Erskine ad offrirgli il posto di vice presidente per le vendite.

L’intelligenza e l’acume per gli affari di Hoffman lo pongono al di sopra degli altri giovani dirigenti della Studebaker, ed è stato nominato presidente nel 1933 quando l’azienda è stata costretta al fallimento (ed Erskine si è suicidato).

Scoprite come Hoffman e Vance hanno salvato la casa automobilistica nella pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento