1939 Chrysler New Yorker berlina a quattro porte

Two-tone brown upholstery produced 'drawing room elegance.' La tappezzeria bicolore marrone produce “eleganza da salotto”. ©2007 Publications International, Ltd.

Il conservatorismo era la regola alla Chrysler, mentre gli anni Trenta volgevano al termine. Bastava una pugnalata al design radicale, nella forma dell’avant garde ma sfortunato Airflow del 1934-1937. Con K.T. Keller saldamente al timone, la Chrysler era determinata a rimanere fedele alla collaudata, e il risultato fu la Chrysler New Yorker berlina a quattro porte del 1939.

I modelli Chrysler del 1938 erano passati dai disegni Airflow e Airstream a un motivo di transizione, caratterizzato da una griglia a forma di botte e da fari montati in capsule separate. Una grave recessione contribuì a dimezzare le vendite. Tra i modelli offerti c’era una berlina New York Special Sedan che i clienti presero a chiamare il New Yorker – un nome che sarebbe diventato ufficiale per il 1939.

Ray Dietrich, famoso carrozziere di una volta, fu responsabile della pulizia dello stile del 1939, completata da Robert Cadwallader. I fari si spostarono nei parafanghi allungati, e la parte anteriore della canna fu sostituita da una griglia inferiore composta da barre verticali. Le tavole da corsa si assottigliarono, e il profilo fastback contribuì a nascondere il tronco.

Divenne disponibile un cambio a colonna, che poteva essere ordinato con il nuovo Fluid Drive – un volano riempito d’olio che consentiva decolli ultra-lisci. Fluid Drive sarebbe servito come base per la prossima trasmissione semiautomatica con cambio in punta di piedi della Chrysler.

Articolo molto interessante
1935-1956 HRG 1100/1500

Non meno importante è stato il nuovo processo “Superfinish” che ha ridotto l’attrito aggiungendo una finitura a specchio ai componenti del motore e del telaio. Il 323,5-cid otto cilindri in linea, con carburatore Stromberg e accensione a scintilla solare, erogava 130 cavalli a 3400 giri/min. Un pacchetto ad alta compressione poteva aumentare la potenza fino a 138 CV. All’interno, il tachimetro “Safety-Signal” visualizzava un trio di spie luminose: verde sotto i 30 mph, ambra a 30-50, e rosso sopra i 50 mph.

La serie C-23 della Chrysler era composta da Imperial, Saratoga e New Yorker, ciascuna su un interasse di 125 pollici. La berlina newyorkese è stata venduta a 1298 dollari e pesava 3695 libbre. Erano disponibili anche coupé a due e cinque posti (606 costruite). La più rara era la rachitica Victoria coupé, di cui solo 99 erano prodotte dalla Hayes Body Company. Furono vendute solo 239 berline New Yorker e Saratoga con tettuccio apribile opzionale. La tappezzeria bicolore marrone, installata in tutti i newyorkesi, era destinata a produrre “eleganza da salotto”.

Galleria di immagini di auto d’epoca

This four-door New Yorker came in Desert Beige. See more classic car pictures.” ” Questo newyorkese a quattro porte è arrivato nel Desert Beige. Vedi altro immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

La produzione è salita a 72.443 per il modellismo del 1939, ma questo non è stato sufficiente per evitare che la Chrysler scivolasse all’undicesimo posto. Non c’è da stupirsi, forse, visto che GM e Ford sono usciti con carrozzerie rinnovate, e la Loewy-styled Champion ha portato la Studebaker al quarto posto. Un totale di 10.536 berline C-23 sono entrate negli showroom.

Articolo molto interessante
2000 Panoz Esperante

Harvey Doering di La Palma, California, è l’orgoglioso proprietario di questa berlina newyorkese, dipinta nell’originale Desert Beige. Proveniente dal Montana, la quattro porte era conservata nel deserto della California prima che Harvey la acquistasse nel 1981. Negli anni Quaranta possedeva una Chrysler Royal del 1939, ma mai un’auto da collezione.

Harvey ha eseguito personalmente i lavori di restauro, compresa la sostituzione della plastica interna e la meticolosa pittura dei numeri sul retro del vetro dello strumento. La carrozzeria “non aveva un brutto aspetto”, osserva Harvey, ma richiedeva molto raddrizzamento perché i parafanghi “erano stati ammaccati e non correttamente fissati”.

Chrysler's New Yorker was elegant and befitting times with respect to design.Il New Yorker di Chrysler è stato un periodo elegante e adatto al design. ©2007 Publications International, Ltd.

Invece di Fluid Drive, la berlina di Harvey ha un volano convenzionale con overdrive “Cruise-Climb”. Questo bel newyorkese ha vinto il massimo dei voti nella categoria delle berline a quattro porte all’incontro nazionale della Contemporary Historical Vehicle Association’s National nel 1991.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento