1940 Dodge Pickup – Decisamente diverso Dodge

Il pickup Dodge Pickup del ’40 di Bill Beatty

Vedi tutte le 12 fotoRich BoydwriterSep 1, 2005

La cabina è stata tagliata di 4 pollici e allungata di 6 pollici per aumentare lo spazio per le gambe, poi abbassata il più possibile sopra le traverse. Le framerails sono state inscatolate e la parte posteriore del telaio è stato Z’d. Poi è stata fabbricata una K-member (traversa) fatta in casa. Un Fatman Fabrications Mustang II traversa anteriore e sterzo è stato installato nella parte anteriore delle traverse. In seguito, un Maverick 8 pollici rearend è stato montato nella parte posteriore. Tutti e quattro i parabordi sono stati sollevati sui lati della cabina e del letto per compensare il profondo canale del pavimento della cabina.

Il portellone posteriore è stato modellato sui longheroni laterali, e un motore con sfiato a cupola solleva e abbassa la targa nel portellone. Un alto spoiler Grand Am del ’99 fa più di un’affermazione di moda nella parte posteriore del letto. Se questo comincia a sembrare un progetto che va oltre il normale restauro e la rodificazione di un camion d’epoca, hai assolutamente ragione. Questo è decisamente diverso!

Un giovane Bill Beatty di Weirton, West Virginia, ha iniziato a studiare le riviste automobilistiche quando gli è stata tolta la possibilità di praticare sport organizzati, a causa di un incidente d’auto che lo ha fatto finire in un corpo ingessato per 11 mesi. Come molti giovani, si è interessato alle auto quasi da quando sapeva leggere e scrivere. L’interesse è cresciuto fino a diventare la passione di Bill, una passione che ha generato sogni di auto personalizzate e di hot rod da costruire nel garage di casa sua.

Articolo molto interessante
1951 Ford F1 - Tanoshi

Nei decenni successivi ci sono state molte Corvette ricostruite e sono state create delle hot rod. Molte di esse hanno addirittura creato le pagine delle riviste automobilistiche preferite di Bill. Un giorno, mentre lui e sua moglie stavano cercando pezzi di ricambio in un cantiere locale, la moglie di Bill, Susan, cominciò ad urlare per fargli dire che doveva affrettarsi a raggiungere il luogo in cui si trovava. Temendo che lei fosse in qualche guaio, Bill si precipitò al suo fianco. Susan non era nei guai: comunque, aveva avvistato un pickup Dodge del ’40 con appena 17.000 miglia sul contachilometri. “Bill, voglio che tu compri questo camion!” E così fece!

Vedi tutte le 12 foto

Dopo essersi seduta, in attesa che altri progetti automobilistici venissero completati, la Dodge ha cominciato a rivelare che alcuni dei 17.000 chilometri erano stati acquisiti durante l’uso approssimativo mentre lavorava in una fattoria vicina. C’erano più difetti nascosti di quanto avessero inizialmente pensato. Ma il sogno di un bel camioncino da strada su misura è rimasto in piedi per tutta la vita. Dopo che diversi altri progetti furono completati, i lavori iniziarono sul serio. La famiglia Beatty non solo avrebbe restaurato la Dodge danneggiata, ma avrebbe anche creato un pick-up un po’ più diverso dal solito. Come detto, Bill, Susan e loro figlio Brian hanno tagliato la parte superiore della cabina di 4 pollici. Seguirono molte altre modifiche. Altre modifiche sono state fatte alla cabina, al letto e al telaio da amici come Mike Silvesky, Roger Evans, Jerry Tulenko, Kevin Welshans, Art Caldwell e Herb Grubbs. “Grazie, ragazzi. Non sarebbe mai stato così favoloso senza il vostro aiuto”, dice Bill.

Articolo molto interessante
1959 Studebaker - Astute Stude

Quando tutte le modifiche che il gruppo di amici ha potuto pensare sono state completate e la vernice è stata spruzzata e lucidata, Roger Evans ha cablato il camion, mentre per il motore è stato creato un altro lavoro in alluminio che avrebbe fornito un’abbondante potenza di rotazione dei pneumatici. I parafanghi, il cofano e il tonneau sono stati fabbricati in ‘vetro, così come il nasello personalizzato che circonda la griglia della Chrysler LHS. Il pickup ha anche finestrini, porte, copertura tonneau telecomandati, e luci al neon viola montate sotto.

Quando la voce del pick-up viola cominciò a diffondersi in tutto il quartiere, un vicino di casa di un anziano cittadino entrò nel garage di Bill per chiedergli: “Che diavolo è?”. Bill, in qualche modo divertito dalla sua domanda pensò: “Beh, se questo pickup avesse un nome, potrebbe essere adatto a un pickup Dodge decisamente diverso da tutti gli altri!

Vedi tutte le 12 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento