1941-1947 Packard Clipper

This 1947 Packard Clipper is painted Packard Blue and features an English broadcloth interior. See more classic car pictures. Questo Clipper Packard del 1947 è dipinto in blu Packard e presenta un interno in tela larga inglese. Vedi altro immagini di auto d’epoca . nessuno

Prima di iniziare, sarebbe saggio descrivere con cosa abbiamo a che fare. Il Packard Clipper del 1941-1947 rappresenta il meglio della sua epoca. Guidarla significa sperimentare la progettazione di auto di produzione americane prebelliche al loro massimo livello di sviluppo.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Possederne uno – soprattutto sul lungo interasse di 127 pollici, in un colore scuro o con una bicromia di fabbrica conservatrice – è diventare immediatamente l’invidia della gente di Packard, tra gli altri. La Custom Super Clipper del 1946-1947, ad esempio, è tra le poche auto del dopoguerra ad avere diritto allo status di “Classic” nel Classic Car Club of America. E, naturalmente, si è guadagnata da tempo lo status di “Milestone Car Society” come “Pietra miliare”.

Che cos’è del Clipper che gli fa guadagnare il plauso dei collezionisti con interessi sui lati opposti della seconda guerra mondiale e di club così diversi come il CCCA e il MCS? È stata l’elegante traduzione dei classici temi dello stile Packard in uno stile liscio e contemporaneo degli anni ’40? È stata l’ingegneria sterlina che ha prodotto l’otto liscio più liscio del settore?

Sono state le origini dell’auto sui tavoli da disegno di un cast stellato con la partecipazione di Dutch Darrin, George Walker, Briggs Body Company e Werner Gubitz? Era la reputazione della Packard, o semplicemente le proporzioni della Clipper: un piede più larga di quanto fosse alta, l’auto più larga sul mercato del 1941?

Articolo molto interessante
Alfa Romeo Sports Cars

Chi se ne frega! Il fatto è indiscutibile che il Clipper deve fare la lista delle migliori auto americane degli anni ’40 di quasi tutti. Purtroppo, è nato troppo tardi per fare molto bene alla Packard prima della seconda guerra mondiale – e troppo presto per aiutare l’azienda dopo.

Se si considerano i grandi progetti di transizione che ci hanno portato dall’epoca dell’art déco e dello speedlining degli anni ’30 ai corpi delle buste degli anni ’40, molto è sempre stato fatto (e giustamente) della famosa Cadillac Sixty Special di Bill Mitchell. In particolare, le sue sottili cornici delle finestre, il tetto squadrato, la griglia più larga del tetto e le tavole da corsa nascoste erano passi avanti coraggiosi.

Il Clipper di Packard aveva almeno altrettante caratteristiche pionieristiche in un pacchetto ancora più integrato. Un unico pezzo di acciaio senza giunture formava la linea del tetto dalla testata del parabrezza allo sdraio; il pianale comprendeva solo due pezzi separati saldati longitudinalmente. Invece del tradizionale formato a tre lati del parabrezza, Clipper utilizzava dei ventilatori girevoli integrati nelle porte posteriori.

Production of the 127-inch-wheelbase 1947 Custom Supers came to a modest 5,690 units.” ” La produzione dei Custom Supers da 127 pollici di base 1947 è arrivata ad un modesto numero di 5.690 unità. nessuno

Le cerniere delle porte a scomparsa, le chiusure delle porte girevoli, il telaio a doppia goccia a basso battente, le ampie superfici di vetro e l’esilio delle tavole di scorrimento arcaiche erano anch’esse caratteristiche Clipper. Così come il design dello sterzo a doppio ponte, che incorporava una barra trasversale e un braccio di rinvio con due tubi trasversali tra le staffe dello sterzo e il braccio Pitman, per consentire il movimento indipendente delle ruote; e gli ammortizzatori posteriori a canted, con una quinta unità da assorbire lateralmente.

Articolo molto interessante
1950 Morris Minor Sedan

I Clippers hanno offerto anche i recenti sviluppi della Packard, come l’aria condizionata e l’overdrive Econo-Drive. Era disponibile anche la frizione Electromatic, che, secondo Packard, forniva “Guida semplificata senza scatti — senza slittamenti — senza slittamenti — senza strisciamenti”.

Per sapere come Packard è arrivata all’idea di un’auto così affilata, continuate a leggere nella pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento