1947 Chevy Canopy Express – Perfezione post bellica

Il Canopy Express del ’47 di David Franco

Vedi tutte le 8 fotoRob FortierwriterMarco PatinophotographerJul 1, 2009

Pensate che costruire un camion classico sia un compito difficile? Provate a restaurarne uno, non è così facile come può sembrare. La maggior parte degli hobbisti di autocarri classici hanno a portata di mano un’abbondanza di produttori e fornitori di ricambi che offrono praticamente tutto sotto il sole per completare un intero veicolo. D’altra parte, i restauratori pignoli si ritrovano tipicamente a dover dare la caccia a pezzi difficili da trovare, e nel mondo della Chevrolet, ciò si traduce in accessori rari e costosi. Spesso, questi oggetti da collezione richiedono di spendere un altro braccio e una gamba solo per riportarli in vita, invece di aprire semplicemente la confezione in cui viene avvolto un nuovo pezzo. No, il restauro non è per tutti, ma chi si impegna in questo arduo compito sa a cosa va incontro – o meglio ancora, cosa aspettarsi in fin dei conti. Basta chiedere a David Franco.

Non estraneo al mondo super-prezioso delle Chevrolet d’epoca, Los Angelino David Franco sa bene cosa ci vuole per resuscitare un raro Canopy Express. Questo sinuoso autotrasportatore non è la sua prima incursione con uno spot della serie 3107 d’epoca, visto che ha anche una restaurata del ’48. Ad eccezione della scelta del colore (Buick Ocean Blue), se non lo si conoscesse bene, si penserebbe che qualcuno l’ha preso direttamente dal pavimento dello showroom e l’ha riposto al sicuro in magazzino per l’ultimo mezzo secolo, cioè non senza aver prima acquistato tutti i raffinati accessori opzionali del concessionario! In realtà, David ha cercato in lungo e in largo (e alla fine ha localizzato il ’47 in Virginia) prima di passare la maggior parte dei tre anni per farlo apparire come lo è oggi. Con l’aiuto di negozi come Epstein Restorations, Garvey Auto Body e Area 51 Upholstery, il Canopy è stato accuratamente rielaborato per riportarlo al suo antico splendore… e poi a quello di altri. Contrariamente a quanto detto sopra, tuttavia, c’è stato un solo produttore di ricambi che ha avuto un ruolo importante nel progetto, fornendo la maggior parte dei pezzi di restauro: i Chevs degli anni ’40.

Articolo molto interessante
Richard Morel 1931 Autocarro Chevrolet - Street Rodder Top 100 Syracuse Nationals

Vedi tutte le 8 foto

Per quanto riguarda il camion stesso e, soprattutto, la sua storia come prodotto General Motors, è considerato da alcuni un membro di una famiglia di veicoli di riferimento. Mentre molti libri di storia si contraddicono nell’attuale “data di nascita” della nuovissima linea di autocarri Chevrolet/GMC – è, infatti, il 1947 – resta il fatto che i nuovi autocarri sono arrivati sul mercato prima dei modelli di autovetture a pane e burro! Ci sono un bel po’ di congetture su come e perché ciò sia avvenuto, ma tuttavia, gli appassionati di Chevrolet come David Franco sono molto fortunati ad avere non solo un discreto surplus di autocarri originali del ’47-53 Advance Design con cui armeggiare, ma anche l’abbondanza di aziende che si occupano di ricambi per la riproduzione con licenza GM. Tra quei pick-up del dopoguerra che hanno fatto tendenza e che sono usciti dagli stabilimenti di assemblaggio della GM e sono arrivati per le strade d’America nell’estate del 1947, il Canopy Express potrebbe essere il fiore all’occhiello di tutti – almeno agli occhi di Franco.

Vedi tutte le 8 foto David Franco Los Angeles, California1947 Chevrolet Canopy Express CHASSIS TELAIO: restaurato da Epstein’s, Montebello, CA REAREND / RATIO: open-dif / 4. 11:1 SOSPENSIONE POSTERIORE: stock, foglie disarcate FRENI POSTERIORI: stock stock SOSPENSIONE ANTERIORE: asse caduto FRENI ANTERIORE: stock SCATOLA DI STERZO: stock RUOTE: artiglieria d’accesso, 16×4 RUOTE: Firestone, 600-16 GAS TANK: stock DRIVETRAIN DRIVETRAIN MOTORE: Thriftmaster 216 HEAD: stock ROCKER COVER: stock MANIFOLD / INDUTION: stock / Rochester B IGNITIONE: punti Delco TESTE: Fenton ghisa SCAMBIO: doppio TRASMISSIONE: stock 3 velocità MODIFICHE: convertito in azionamento aperto MAIUSCOLO: su colonna CORPO STILE: 3107 Canopy Express Deluxe MODIFICHE: nessuna FENDERS FRONT / REART: stock, pacchetto di accessori HOOD: stock con ornamento GRILLE: stock con guardia BED: nessuno (pavimento in quercia rifinito), nuove tende laterali BODYWORK: Manuel, Garvey Auto Body, El Monte, CA TIPO DI PITTURA / COLORE: 2-stadi / Buick Ocean Blue PINSTRIPES: David, Dragon Shop, Santa Fe Springs, CA HEADLIGHTS / TAILLIGHT: stock / singolo, stock OUTSIDE MIRRORS: stock VISORE: Fulton BUMPER: stock c/guardie INTERNO DASHBOARD: stock GAUGHE: stock STEREO: stock radio retrofit STEERING WHEEL: GM acces. banjo STEERING COLUMN: stock SEATS: secchielli commerciali UPHOLSTERY BY: Mike Perez, Area 51, Bellflower, CA MATERIALE / COLORE: vinile / plaid tappeto: tappetino per pavimenti in vinileMostra tutto

Articolo molto interessante
1955 Chevy 3100 Pickup Truck - Il colore del successo

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20097906clt-01-pl-1947-chevy-canopy-express-front-grille-restoration.jpg

Lascia un commento