1947 Packard Custom Super Clipper Touring Sedan personalizzata

The Super Clipper boasted Packard's largest engine. Il Super Clipper vantava il motore più grande della Packard. ©2007 Publications International, Ltd.

Quando la Packard riprese la produzione dopo la seconda guerra mondiale, debuttò con le vetture della ventunesima serie, che sarebbero state costruite per i modelli del 1946 e del 1947. La linea di dieci modelli è arrivata in quattro serie: Clipper Six, Clipper DeLuxe Eight, Super Clipper Eight, e – in cima – la Custom Super Clipper Eight.

Quest’ultima comprendeva due modelli con ruote da 148 pollici, una berlina a sette posti e una limousine, oltre alla Club Sedan e alla Touring Sedan da 127 pollici. La Touring Sedan è quotata a 3274 dollari, ma è salita a 3449 dollari durante l’anno del modello.

Vantava il motore più grande della Packard, un otto cilindri rettilinei da 356 pollici cubici da 165 CV, con un albero a gomiti a nove cuscinetti e sollevatori idraulici silenziosi per valvole. La Custom Super Clipper sfoggiava finiture interne distintive, moquette speciale, rivestimenti in tela larga e pelle e rivestimenti in finto legno.

Neil Torrence, di Arcadia, California, dice che la sua auto fu originariamente venduta il 10 settembre 1947 a Long Island, New York. Successivamente è migrata ad Atlanta, e infine in California. L’equipaggiamento comprende una radio a pulsante Philco con antenna a espansione montata sul tetto, ornamento del cofano Goddess-of-Speed, speciali ali cloisonné e colombaie al posto della targa anteriore, riscaldatore, sbrinatore e overdrive (“una necessità assoluta per i tour oltre i 100 km/h – cosa che sarà facile da fare”, dice Neil).

Articolo molto interessante
1965 Rambler American 440

Galleria di immagini di auto d’epoca

A Goddess-of-Speed hood ornament gave the Super Clipper a distinctive look. See more classic car pictures.” ” Un ornamento per il cappuccio delle Dee della velocità ha dato al Super Clipper un aspetto distintivo. Vedi altro immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Anche la Packard di Neil’s Packard ha una frizione Electromatic, che è identificata da un pedale della frizione rosso. Questo meccanismo, azionato da un relè a vuoto ed elettrico, è stato offerto dal 1941 al 1950, ed ha eliminato solo la necessità di usare la frizione – il guidatore doveva ancora cambiare marcia.

La Custom Super Clipper non si vedeva spesso anche quando era nuova, dato che per il 1947 furono costruite solo 5690 Club e Touring Sedan. Erano – e sono – rispettate come auto di lusso di altissimo livello, avendo raggiunto lo status di pietra miliare con la Milestone Car Society e il pieno status di classiche con il Classic Car Club of America (CCCA). La bellezza a 99 punti di Neil (con i numeri di motore e carrozzeria F520229 e 7879) è l’ultima Packard classica conosciuta ad esistere. E come vincitore del trofeo Paul Cerf del 1986, è solo il secondo Packard del dopoguerra ad aver vinto nella CCCA Senior Class.

The Super Clipper was the first car Packard launched after World War II.Il Super Clipper è stata la prima auto Packard lanciata dopo la seconda guerra mondiale. ©2007 Publications International, Ltd.

Articolo molto interessante
Come funzionerà il concetto Rimac One

Neil’s Custom Super Clipper, acquisita nel 1984, ha anche ottenuto il primo premio CCCA National Primary, 1985; Best of Show, Post War, Packards International Grand Salon, 1985; e Best of Show, Packard Automobile Classics Annual Los Angeles Concours, 1986.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento