1948-1950 Packard Otto stazioni berlina

Neanche uno stilista di Packard ha mai ammesso di aver creato la Station Sedan, anche se alcuni di loro l’hanno sicuramente fatto. La Ford del 1949, invece, ha una mezza dozzina di pretendenti. Da diversi punti di vista, ogni auto rappresenta un vecchio adagio di Detroit: il successo ha mille genitori, ma il fallimento è orfano. Come disse una volta Lee lacocca: “Cercare di trovare il progettista della Edsel sarebbe come il vecchio Diogene con la sua lanterna, alla ricerca di un uomo onesto”.

Sì.
Galleria di immagini Packard

.
1948 Packard Eight Station Sedan

Nessuno voleva prendersi il merito per la stazione Packard del 1948
.
Berlina. Guarda altre foto di auto Packard.

Quindi, chi tra i dirigenti di Packard ha approvato ufficialmente la decisione di fare di una station wagon una delle priorità di Packard dopo la seconda guerra mondiale? L’abbondanza di opinioni ha sempre citato Edward Macauley, figlio del leggendario presidente dell’azienda, Alvan, e il vicepresidente di Packard per il design. Perennemente descritto come “un bravo ragazzo che non sapeva nulla di styling”, Ed Macauley viene regolarmente licenziato come un collega posto ad alta autorità perché il suo vecchio dirigeva l’azienda. E il nepotismo è un modo pessimo di gestire un’azienda automobilistica.

Sì.
Eppure le accuse contro Ed Macauley sono state mosse molto tempo dopo che lui non era in giro a rispondervi, e dobbiamo stare attenti prima di attribuirgli tutte le colpe per questa interessante decisione sbagliata. Certo, ha dato la sua benedizione alla Station Sedan; altrettanto certamente non l’ha inventata lui. Anche negli anni Quaranta, relativamente semplici, la pianificazione del prodotto raramente si basava sull’autorità di una sola persona. I reparti di vendita, marketing, ingegneria e pubblicità erano tutti in sintonia con la situazione dell’epoca e, tenete presente, il loro ragionamento si basava sulla situazione dell’epoca. Le cose sono più chiare 50 anni dopo, e il senno di poi è economico – e troppo facilmente indulgente.

Articolo molto interessante
1959-1963 Lotus Elite

Sì.
Oltre ad aver schivato i proiettili, i capi stilisti di Packard, guidati da luci come Howard F. Yeager e Johnnie Reinhart, si sono visti attribuire una certa paternità della Station Sedan. Perché non dovrebbero? I file di design di tutte le case automobilistiche attive negli anni Quaranta erano pieni di rendering di moderni derivati del vagone legnoso d’anteguerra: lunghi, bassi, e lanciati come una saponetta da bagno ben usata. Il carro di servizio in parte d’acciaio o tutto d’acciaio, che negli anni Cinquanta divenne il beniamino dei sobborghi americani, stava prendendo forma su tavole da disegno anni prima della fine della seconda guerra mondiale. Gli stilisti erano ansiosi di promuovere idee avventurose per un mondo nuovo, al mattino, all’alba del momento della dichiarazione di pace.
1948 Packard Eight Station Sedan

La berlina della stazione di Packard del 1948 è stata solo una brutta storia
.
scelta in pochi che ha portato alla morte di Packard.

Perché la Station Sedan è stata una decisione sbagliata? Ah, la risposta non ha nulla a che vedere con le sue qualità di auto, che, come vedremo, erano davvero ottime. Né era legata agli scarabocchi di guerra degli stilisti, che passavano il tempo a pianificare il futuro mentre le loro aziende alimentavano l'”Arsenale della Democrazia”. È stata una pessima decisione perché, ancora una volta, si è basata su un’immagine di sé aziendale sbagliata o per lo meno incoerente.

Articolo molto interessante
1960-1969 Cadillac

Sì.
Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Ricerca auto nuove
  • Ricerca auto usate

Lascia un commento