1948 Autocarro Chevy – “OL Blue

Vedi tutte le 7 fotoJoe GreeveswriterFeb 1, 2009

John Pruitt, di Abbeville, South Carolina, adora i camion d’epoca e li costruisce per vivere nel suo negozio, chiamato appropriatamente, John’s Rods Shop. Un taxi più lungo faceva parte del piano per il ’48 fin dall’inizio. John dice che l’insetto della cabina allungata lo ha morso molto tempo fa, dato che è alto e gode di un po’ di spazio extra per le gambe. Una seconda cabina ha semplificato il processo di realizzazione di una lunga da due, allungando la cabina originale di ben 20 pollici. Con la cabina ruvida al suo posto, lui e il suo team hanno iniziato a progettare un telaio per adattarlo.

La sospensione posteriore è stata progettata da John, utilizzando un trelink con una coppia di bracci di traino lunghi 34 pollici su ogni lato e un braccio torsiometrico lungo 5 piedi montato centralmente che collega il telaio al rearend. Un albero motore in due pezzi collega il motore al retrotreno Ford da 9 pollici con ingranaggi 3,70:1 e freni a disco. Al posto di una barra Panhard standard, John ha costruito una barra che mantiene il movimento dell’asse posteriore a meno di 0,003 pollici avanti e indietro. I bracci di controllo tubolari superiori e inferiori della Fatman Fabrication hanno aggiornato la parte anteriore, utilizzando la geometria Mustang II e i freni a disco. ShockWaves sull’anteriore e Tapered Sleeve bags nella parte posteriore di Air Ride Technologies hanno dato al camion un’altitudine regolabile. Il controller di nuova generazione di AccuAir mantiene un’altezza di marcia precisa. Le borse vengono riempite dal serbatoio di riserva da 10 galloni pressurizzato da un compressore Oasis a due cilindri per impieghi pesanti, attraverso linee da 1/2 pollice. Il telaio verniciato a polvere è diventato un rullo grazie alle ruote Budnik 18×8 e alla gomma BFG 235/50ZR18.

Le modanature della carrozzeria del ’48 sono iniziate con i parafanghi anteriori, ripresi da una Olds del ’56. L’intera metà superiore del parafango di Olds, insieme alla lunetta dei fari e alla lamiera a picco, è stata innestata sul parafango originale della Chevy. Il cofano a punta è stato tagliato in quattro pezzi e rimesso insieme meno un taglio a cuneo di due pollici. Per appiattire il tetto a cupola della Chevy, sono stati tolti tre quarti di pollice dalla parte superiore, sopra il vetro. Tutti e quattro i finestrini laterali funzionano ora con la semplice pressione di un pulsante, grazie agli attuatori NuRelics. Nella parte posteriore, il letto Fleetside della Chevy del ’94 è stato stretto, allungato e dotato di parafanghi del ’48. I quattro fanali posteriori di un autocarro Chevy del ’55 sono stati abbozzati con alloggiamenti cromati su misura. Quando la coppia di attuatori lineari apre la copertura tonneau in alluminio, gli spettatori sono trattati su un letto e un portellone posteriore completamente rivestiti, cuciti in pelle color cognac che si abbina all’interno. Il letto utilizza un set di grondaie accuratamente costruito che assicura che tutto all’interno rimanga asciutto. Le pedane del camion, costruite da Smoothie Fabrications, sono dotate di strisce di acciaio inossidabile che proteggono le superfici verniciate. Infine, le bocchette laterali sono state rimosse, le maniglie delle porte sono state rasate, è stata aggiunta una terza luce di stop a LED e gli specchietti laterali di Bob Drake Swan Neck montati sulle porte.

Vedi tutte le 7 foto

All’interno, i lussuosi sedili Escalade coccolano il guidatore e il passeggero, con braccioli ribaltabili, riscaldamento e alimentazione a 6 vie. Approfittando dello spazio extra, i sedili sono stati spostati 6 pollici all’indietro e il piantone dello sterzo GM con la ruota Budnik è stato spostato indietro di 4 pollici. Il cruscotto personalizzato posiziona il grande tachimetro da 5 pollici Auto Meter Sport Comp speedo e tachimetro direttamente davanti al guidatore insieme a quattro indicatori individuali al centro. Una console sopraelevata rispecchia l’elegante console centrale che separa i secchielli. Grazie al tratto, il camion ha spazio per uno stereo con un recinto posteriore che contiene due fuoribordo Bostwick da 8 pollici e due medi da 6,25 pollici al centro. Un paio di set di componenti da 5,25 pollici risiedono nei pannelli di calcio. Gli amplificatori Rockford Fosgate e Audiobahn sono nascosti alla vista e un’unità principale Sony controlla lo stereo. Il tutto è stato rivestito in pelle color cognac con accenti di coccodrillo autentico da Chuck Hannah di Hot Rod Interiors a Mooresville, North Carolina. Le prese d’aria in billet Phipps, le luci e le maniglie delle porte aggiungono un tocco di classe. La vernice è stata realizzata nel negozio di John con Chris Ryan che ha spruzzato il blu metallizzato misto personalizzato.

John, insieme al figlio Jay e al buon amico Danny, hanno circa 5.000 ore nella Chevy, ma il loro nuovo “camion officina” è un’opera d’arte a rotazione e valeva sicuramente l’attesa. Il camion viene sempre portato agli eventi e se diventa un po’ avventato, John dice che è più che compensato dall’enorme sorriso sulle loro facce mentre sfrecciano lungo la strada.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento