1948 Ford F-1 Pickup Truck – Grasso per gomiti

L’Homebuilt F-1 di Matt Shotton

Vedi tutte e 4 le fotoJim RizzowriterMar 1, 2010

Questo è il mio tipo di camion. Non solo gli F-1 sono uno dei miei preferiti, ma il fatto che sia il risultato del progetto del primo garage di casa di un giovane è solo la ciliegina sulla torta.

Mi sono imbattuto in questo F-1 pulito mentre vagavo per i campi dell’NSRA Street Rod Nationals di questa passata stagione a Louisville, Kentucky. Il bicolore nero e argento ha attirato la mia attenzione, così mi sono diretto nella sua direzione per vedere meglio. Più mi avvicinavo e più mi piaceva, e quando finalmente sono arrivato mi ha fatto piacere scoprire che si trattava di un pilota fatto in casa – uno che sarei orgoglioso di avere nel mio vialetto di casa ogni giorno.

Questo camion è l’orgoglio e la gioia di un giovane di nome Matt Shotton ed è il culmine di nove lunghi anni di grasso di gomito e di pizzicore. Matt è un giovane di vent’anni e l’F-1 è stato il suo primo progetto. Matt dice che il camion era appartenuto a suo nonno e che gli è stato passato a 14 anni. Quando ci ha messo le mani sopra per la prima volta, era un vecchio camion da lavoro relativamente solido, senza interni e con una verniciatura in lattice arrotolata che, secondo lui, gli ci è voluto quasi un anno di tempo libero per rimuoverlo. Matt dice che, oltre ad essere un’esperienza di apprendimento, la parte più difficile della costruzione è stata destreggiarsi con la scuola superiore, un lavoro part-time, e raschiare l’impasto per i pezzi e il materiale mentre andava avanti (benvenuti nell’hobby Matt).

Articolo molto interessante
1930 Ford Coupé - 14° Siracusa Nazionale / STREET RODDER TOP 100

La rodstoration dell’F-1 è iniziata nel modo tipico. Matt ha iniziato aggiornando il telaio con l’installazione di una traversa Fat Man M-II e componenti IFS. Da lì ha lavorato all’indietro installando un rearend da 9 pollici appeso a un paio di airbag e un due-link che aveva modellato lui stesso. Per la motorizzazione, Matt ha scelto una 302 dell’87 che ha ricostruito e dotato di albero a camme Edelbrock, un set di pistoni forgiati, una presa d’aria Edelbrock in alluminio sormontata da un Holley a quattro canne da 600 cm3, un’accensione Mallory HEI e un paio di coprivalvole Ford Racing e testate block-hugger. Ha poi appoggiato il piccolo blocco fresco con una C6 automatica e ha fatto cadere la combinazione tra le traverse del camion. Con il telaio rinfrescato, e una sospensione e una catena di trasmissione installate, ha imbullonato un set di ruote d’acciaio avvolte in radiali bianchi e l’ha abbassato fino al pavimento del garage.

Il passo successivo è stato quello di mettere il corpo in condizioni presentabili. A questo scopo ha fatto del suo meglio per rimetterlo in forma come meglio poteva prima di consegnarlo a Creative Classics per il lavoro finale di finitura pre-verniciatura. Dopo che i professionisti della carrozzeria hanno fatto il loro lavoro ed era pronta per la verniciatura, Matt ha installato un nuovo copriletto LMC prima di arruolare Tom O. per spruzzare il camion nella sua combinazione finale di vernice bicolore. Con la sua carrozzeria e la vernice fresca, Matt si è spostato all’interno per finire l’abitacolo del pickup. Lì ha installato una serie di nuovi misuratori Auto Meter nel cruscotto di serie, una colonna ididit e ruote Lecarra è arrivata dopo, così come un paio di secchi Mustang, pannelli delle portiere fatti in casa, e il sempre importante (con i ragazzi comunque) impianto stereo auricolare. Matt è stato veloce a dire che aveva avuto un sacco di aiuto lungo la strada. E, per non dimenticare, Matt attribuisce al suo patrigno, Larry, e al cognato Elliott il merito di averlo aiutato e sostenuto durante tutto il processo, e la sua metà migliore per la sua pazienza.

Articolo molto interessante
1970 Pontiac Trans Am - Unobtanium

Beh, come potete vedere Matt ha fatto un ottimo lavoro sul suo primo progetto, e scommetterei il mio ultimo dollaro che questo F-1 è solo il primo di una lunga serie di progetti di camion classici del suo futuro. Speriamo di avere la fortuna di poterne presentare alcuni quando lo farà!

Vedi tutte e 4 le foto Mathew Shotton INDIPENDENZA, MISSOURI 1948 FORD F-1 CHASSIS TELAIO: stock modificato MODIFICHE: Fat Man Fabrications M-II crossmembers and components REAREND / RATIO: 9-inch Ford / 2. 75:1 SOSPENSIONE POSTERIORE: Ridetech air ridetech, proprietario installato, fabbricato dal proprietario a due collegamenti FRENI POSTERIORI: tamburo SOSPENSIONE ANTERIORE: Fat Man IFS FRENI FRONTALI: disco SCATOLA DI STERZO: Mustang a cremagliera RUOTE FRONTALI: acciaio stock, 15×7 RUOTE POSTERIORI: acciaio stock, 15×8 RUOTE FRONTALI: American Classic wide white, 195/75R15 RUOTE POSTERIORI: American Classic wide white, 215/75R15 GAS TANK: stock DRIVETRAIN DRIVETRAIN MOTORE: ’87 Ford 302 ci TESTE: ferro da stiro, portato e lucidato COPERTURE VALVOLE: alluminio Ford Racing MANIFOLD / INDUZIONE: Edelbrock / 600-cfm Holley IGNITION: Mallory HEI HEADERS: Ford Racing block-hugger EXHAUST / MUFFLERS: 2. 5 pollici alluminizzati / Flowmaster TRASMISSIONE: Ford C6 MODIFICHE: ricostruito SHIFTER: CORPO STILE: Ritiro F-1 MODIFICHE: maniglie delle porte rasate, cappuccio riempito, fanalini di coda frenched FENDERS FRONT / REART: stock acciaio / stock acciaio HOOD: stock, riempito GRILLE: owner fabricated BED: stock BODYWORK: Creative Classics PITTURA: Tom O. TIPO DI PITTURA / COLORE: uretano / nero e argento TESTE / TAILLIGHTS: stock / ’39 Ford BUMPER: stock INTERNO DASHBOARD: stock GAUGHE: Auto Meter STEREO: Kenwood STEERING WHEEL: Lecarra, Mark 10 STEERING COLUMN: ididit SEATS: ’69 Mustang MATERIAL: vinile, nero CARPET: pileShow All

Articolo molto interessante
1971 Dodge Charger - Fuori Runnin' Fife

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201031003clt-01-o-1948-ford-f1-pickup-truck-front-side-shot.jpg

Lascia un commento