1949-1952 Crosley Hotshot e Super Sport

The Hotshot owed its existence to prewar Crosleys like this 1940 convertible. See more pictures of classic cars. L’Hotshot doveva la sua esistenza a Crosley prima della guerra come questo 1940 convertibile . Vedi altre immagini di auto d’epoca . .

La storia di Crosley Hotshot e Super Sport del 1949-1952 è un racconto affascinante che inizia con un solo uomo. Powel Crosley, Jr., si è arricchito in altri settori, ma il suo primo amore (con le scuse alla squadra di baseball dei Cincinnati Reds) sono state le automobili. Una volta che ebbe un caratteristico motore a quattro cilindri e freni a disco ohc, riuscì a trasformare la sua economica minicar in un’auto sportiva vincente.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Prima che la Chevrolet Corvette entrasse finalmente nelle corse nel 1956, l’unica vera auto sportiva americana del dopoguerra era la minuscola Crosley Hotshot. Nonostante quasi nessun supporto di fabbrica, nessun team e nessun programma di competizioni organizzate, una manciata di proprietari privati scese in pista nel 1949, sicuri di sapere che Cincinnati, Ohio, l’industriale e proprietario del club di baseball Powel Crosley, Jr., costruì le migliori dannate auto sportive di serie in America. E mentre i loro rivali da corsa avrebbero potuto sghignazzare, questa coraggiosa banda di piloti indipendenti riuscì ad accumulare un numero sorprendente di vittorie.

A copper-block four-cylinder engine powered early postwar cars like this 1946 Crosley two-door sedan.” ” Un motore a quattro cilindri in blocco di rame a quattro cilindri alimentato precocemente auto del dopoguerra come questa berlina a due porte Crosley del 1946.

Articolo molto interessante
1948-1985 Land-Rover Serie I,II,III

Ad esempio, nel 1950, un Hotshot di serie, con il suo motore a ohc e i freni a disco standard a quattro ruote, vinse l’Indice delle prestazioni a Sebring. Un altro vinse il Grand de la Suisse nel 1951. Un’altra si piazzò seconda nel Grand Prix di Tokyo dello stesso anno. La cosa più sorprendente di tutte, un Hotshot modificato era sulla strada per vincere la sua classe e l’Index of Performance a Le Mans nel 1951, quando il suo regolatore di tensione si è fritto in ritardo nella gara.

I costruttori di speciali hanno anche fatto cadere i motori Crosley in tutto, da Bandinis e Morettis a Siatas. Un Siata/Crosley ha vinto la gara di 12 ore dello Sports Car Club of America (SCCA) Vero Beach in Florida, e un Bandini/Crosley ha vinto la gara di sei ore che è iniziata a metà dell’evento di 12 ore.

Gli speciali di Crosley hanno dominato la classe 750cc H modificata della SCCA, Nel 1958, lo speciale di Crosley di Chal Hall, alimentato da Crosley, vinse 10 dei 12 eventi SCCA della West Coast, guadagnandosi il campionato della stagione. A Bonneville nel 1951, Bob Alberts raggiunse le 98,97 miglia orarie mentre si qualificava per il record di velocità in due sensi di classe O di 80,98 miglia orarie nella sua petroliera Crosley. E l’idrovolante con motore Crosley di Jack Van Deman ha stabilito il record di 52,25 miglia orarie.

Articolo molto interessante
1938-1941 Bantam americano

Knocked-down Crosleys were assembled in this auxiliary plant in Monterey, Mexico (circa 1950).I Crosley abbattuti sono stati assemblati in questo impianto ausiliario a Monterey, Messico (1950 circa).

Molte Crosley roadster sono state guidate ogni giorno e poi hanno corso nei fine settimana. Stock, una Hotshot o Super Sport pesava un po’ meno di 1.200 libbre. Per le gare, la maggior parte dei proprietari rimuoveva i paraurti, il parabrezza, i fari, la ruota di scorta e un sedile. Questo ha portato il peso a 996 libbre. Alcune Crosley speciali pesavano appena 750 libbre.

Per saperne di più sui vantaggi di Hotshot e Super Sport, passa alla pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento