1949 Chrysler New Yorker Cabrio

The 1949 New Yorker Convertible was an attractive car with many safety features. See more classic car pictures. La New Yorker Cabrio del 1949 era un’auto attraente con molte caratteristiche di sicurezza. Vedere più immagini di auto d’epoca . credito

Studebaker è stato “Primo di gran lunga con un’auto del dopoguerra”. La Chrysler è stata l’ultima. Infatti, i modelli Chrysler del 1949, compresa la Chrysler New Yorker Cabrio del 1949, erano identici a quelli del 1948. Solo nella primavera del 1949 la Chrysler introdusse i modelli della “Seconda Serie”, i “veri” 1949.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Chi si aspettava qualcosa di totalmente nuovo ed emozionante da Chrysler era deluso. Il presidente K. T. Keller aveva decretato che la Chrysler avrebbe evitato le mode a favore della praticità stolida. L’eccitazione non faceva parte della formula.

The New Yorker featured Chrysler's most ornate grille -- two heavy chrome tiers bisected by smaller horizontal and vertical bars.” ” Il New Yorker presentava la griglia più decorata della Chrysler – due pesanti gradini cromati bisettati da barre orizzontali e verticali più piccole. credito

Tuttavia, la nuova Chrysler era una bella macchina a modo suo, e riconoscibilmente una Chrysler. Adeguata al suo prezzo, indossava la calandra più decorata dell’azienda: due pesanti gradini di cromo bisettati da barre orizzontali e verticali più piccole.

The car's unique taillights were tall, narrow lenses mounted on chrome bases.I fanali posteriori, unici nel loro genere, erano alti e stretti, montati su basi cromate. credito

Nella parte posteriore, i fanali posteriori del 1949 avevano delle uniche luci posteriori con lenti alte e strette montate su basi cromate – un po’ simili alle già famose luci posteriori della Cadillac. Una massiccia “console” sul ponte posteriore portava luci di stop e di emergenza, insieme alla targa e all’impugnatura del carrello.

Articolo molto interessante
1930 Miller 91 Auto Indy

The key-start ignition was waterproofed.L’accensione a chiave è stata impermeabilizzata. credito

Meccanicamente, entrambi i motori Chrysler hanno ottenuto una compressione più elevata, i sei ora classificati a 116 cavalli, il 323,5 pollici cubi dritti otto mantenendo stabile a 135.

La trasmissione semiautomatica Fluid Drive, ribattezzata Prestomatic, non richiedeva l’uso della frizione se non per scalare la marcia o per entrare in retromarcia, ma si è trovata ad affrontare la dura concorrenza dei sistemi automatici GM.

La nuova accensione a chiave è stata impermeabilizzata per l’affidabilità sul bagnato. E in un’epoca in cui i produttori davano la maggior parte dei nomi dei trucchi, Chrysler corteggiava i suoi acquirenti con Safety-Level Ride, ammortizzatori Hydra-Lizer, ruote Safety-Rim, filtri dell’olio Full-Flow e guarnizioni dei freni Cyclebonded.

The large rear deck featured stop and backup lights, the license plate, and decklid handle.L’ampio ponte posteriore era dotato di luci di arresto e di emergenza, la targa e la maniglia del ponte. credito

La linea Chrysler è stata in qualche modo modificata per aggiornare l’immagine del marchio. A parte gli Imperials e la Town & Country decappottabile, il New Yorker regnava al top della gamma.

A peek at the New Yorker's engine.Una sbirciata al motore del New Yorker. credito

Lo straccione, a 3.206 dollari, era il newyorkese più costoso, e il più pesante, a 4.277 sterline.

Naturalmente, non molti potevano permettersi un capo di straccione newyorkese nel 1949, quindi non sorprende che ne siano stati costruiti solo 1.137.

Il New Yorker era un atto di classe nel 1949 – anche il nome implica che questo era il migliore della Chrysler.

Articolo molto interessante
1948-1957 Raggio di Sole-Talbot 80

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento