1949 Pick-up Ford F-1 – Camioncino “Mementous” Hauler

Eddie Ames’ ’49 F-1

Vedi tutte e 6 le fotoRick AmadophotographerThe CT StaffwriterNov 1, 2009

Fino a questo particolare progetto, Eddie Ames, residente a NorCal, è stato più probabilmente trovato al volante – o meglio ancora, sotto la chiave inglese del cofano – di una Mustang 5.0L. Quando gli è stato chiesto “perché” ha scelto un pickup F-1, o meglio questo particolare pickup, inizialmente ha detto che era dovuto al fatto che aveva già un frontend di una Mustang II, ma in seguito ha ammesso che i “grandi e spumeggianti parafanghi” avevano molto a che fare con questo. Beh, a prescindere dal fatto che fosse esteticamente o meccanicamente motivato (siamo abbastanza sicuri che la Chevy 283 trapiantata non ha avuto alcun ruolo!), il fatto è che ha scelto un camion classico, punto.

Vedi tutte e 6 le foto

Insieme all’ovvio intento di riportare l’F-1 ad essere alimentato da Ford (5.0L 302, come probabilmente avrete immaginato), Eddie voleva che il camion fosse una sorta di tributo alla famiglia. Tanto per cominciare, il pick-up condivide lo stesso anno di nascita di suo padre-1949- e il colore, PPG Sun Burst, è un ricordo di sua nonna … più precisamente, i suoi capelli arancioni bruciati.

Vedi tutte e 6 le foto

Per la carrozzeria e la vernice, Kevin Gallagher (Oil Farm Customs) e Brandon Penserini (Altissimo Auto Body) si sono occupati di tutto, dalle lievi modifiche personalizzate al già citato Sun Burst Orange con gli accenti a scaglie della House of Kolor. In un certo senso in contrasto con la trasmissione basata sulle prestazioni, l’esterno esalta un look nostalgico quasi d’epoca, soprattutto con gli steelies verniciati con bianchi ampi (i reggiseni sono sbiancati a pezzi) e la copertura tonneau tuck ‘n’ roll nera.

Articolo molto interessante
1967 Shelby GT 500 e 1968 AMC AMX - Roy's Toy's Toy del 1968

L’unica cosa che resta davvero da affrontare a Eddie è finire gli interni, se riesce a parcheggiare l’F-1 abbastanza a lungo per farlo, visto che ammette di guidare il ’49 ad ogni occasione!

Vedi tutte e 6 le foto Eddie Ames Napa, California 1949 Ford F-1 TELAIO: stock MODIFICHE: REAREND / RATIO: Ford 9″ / 3. 55:1 SOSPENSIONE POSTERIORE: triangolata a quattro collegamenti, airbag Firestone FRENI POSTERIORI: tamburo SOSPENSIONE ANTERIORE: Mustang II, Firestone airbag FRENI FRONTALI: disco SCATOLA DI AVVIO: cremagliera RUOTE: maniglia, 15″ TIRI FRONTALI: Firestone bias-ply whitewall, 670-15 TIRI POSTERIORI: whitewall slick, 870-15 GAS TANK: custom, sotto il letto DRIVETRAIN DRIVETRAIN ENGINE: ’92 Ford 5. 0L ASSEMBLEA: Carmichael Dogana Sintonizzazione: RPM Motorsports TESTE: Trucco Flusso alluminio COPERTURE VALVOLE: Ford Motorsport MANIFOLD / INDUZIONE: stock / stock EFI w/ Pro Charger D1 blower IGNITION: stock EXHAUST / MUFFLERS: 2 ” di Eric Weatherbe / Flowmaster TRASMISSIONE: C4 MODIFICHE: convertitore a 2.500 giri/min MAIUSCOLO: Gennie CORPO STILE: F-1 MODIFICHE: FENDERS FRONT / REART: stock HOOD: stock, nosed GRILLE: stock BED: stock, tasche per paletti riempite, rotaie tappate TONNEAU: rotolo di vinile nero tuck ‘n’ roll BODYWORK AND PAINT BY: TIPO DI PITTURA / COLORE: PPG / Sun Burst Orange HEADLIGHTS / TAILLIGHTS: stock / ’59 Caddy OUTSIDE MIRRORS: stock BUMPERS: modified-stock INTERNO DASHBOARD: stock stock GAUGHE: Stewarner START WHEEL: Lecarra Mark 10 START COLUMN: ididit SEAT: stock bench UPHOLSTERY: black vinyl tuck ‘n’ roll CARPET: nessuno (ancora)Mostra tutto

Articolo molto interessante
L'ARP/STREET RODDER Shades of the Past Road Tour - Parte 4

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2009\11\0911clt-01-pl-1949-ford-f1.jpg

Lascia un commento