1950, 1951, 1952 Chevrolet Bel Air

Chevrolet was the first low-priced make to bring out a hardtop, the swank-trimmed 1950 Bel Air. See more classic car pictures. La Chevrolet è stata la prima marca a basso prezzo a far uscire un hardtop, la Bel Air del 1950 con un taglio a scacchi. Vedi altro immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

La Chevrolet Bel Air del 1950-1952 è stata una delle prime cabriolet hardtop a prezzi accessibili, ma il concetto hardtop non era nuovo. Il progresso decennale di quell’idea – dall’innovazione al top di gamma alla popolarità – è affascinante.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Gli affari tendono ad avvicinarsi alle nuove idee con un misto di speranza e scetticismo. A seconda della risposta del pubblico, un prodotto o una caratteristica innovativa può significare vendite elevate, fabbriche affollate e profitti inattesi – o grandi perdite, tagli ai dipendenti e reputazione danneggiata.

Le aziende automobilistiche non sono meno caute, ma la General Motors ha senza dubbio avuto un’impressione molto positiva sui suoi nuovi “hardtop-convertibili” del 1949. Le auto con la capote morbida erano state tradizionalmente una spina nel fianco della pioggia – e dell’inverno – e l’avvento di strade migliori e di velocità più elevate ha reso la guida all’aria aperta sempre meno pratica dopo la seconda guerra mondiale. Questo suggeriva che il pubblico avrebbe potuto scegliere una berlina senza pali della luce, ma con i finestrini ancora completamente abbassati – uno stile ibrido che garantiva l’ariosità della cabriolet quando era aperta, il comfort dell’auto chiusa e la protezione dalle intemperie quando era abbottonata, e la sicurezza di un tetto fisso in acciaio per tutto il tempo.

Articolo molto interessante
1955 Ferrari 250 MM GT Berlinetta

Sembrava una buona idea, tanto che altri ci hanno pensato oltre a GM. Più recentemente, nel 1946, la Chrysler aveva costruito sette prototipi di hardtops innestando tetti in acciaio club-coupe su Town & Country convertibili, ma decise di non procedere subito alla produzione in serie.

Questo ha lasciato a GM il ruolo di pioniere del concetto in qualsiasi cosa si avvicinasse a un volume significativo, anche se Kaiser ha realizzato un’interessante variante lo stesso anno con il suo “Hard Top Virginiano”, fondamentalmente la berlina convertibile di quell’azienda con i suoi curiosi montanti B fissi, pieni di vetro, ai quali è stato saldato un piano in acciaio ricoperto di tela.

Le case automobilistiche di Detroit di solito introducono nuove idee su modelli a basso volume per ridurre al minimo il rischio di perdita di design, attrezzature e fondi di marketing, qualora la bomba dell’innovazione fosse una bomba. Così, GM ha testato le acque difficili con i modelli senior Buick, Cadillac e Oldsmobile.

Anche se le introduzioni di metà anno e i prezzi elevati hanno mantenuto modeste le vendite del 1949 – rispettivamente, 4.343 Roadmaster Rivieras, 2.150 Serie Sixty-Two Coupe de Villes, e 3.006 Futuramic 98 Holidays – sono stati sufficienti per incoraggiare l’azienda a procedere con le versioni junior più economiche e di maggior volume previste per il 1950.

Questi sono arrivati come la Chevrolet Styleline DeLuxe Bel Air, la Oldsmobile Futuramic 88 DeLuxe Holiday, la Buick Super Riviera e non meno di quattro Pontiac Chieftain Catalinas.

Articolo molto interessante
1971 Ciclone Mercurio

Vai alla pagina successiva per scoprire come se l’è cavata Bel Air nel nuovo campo hardtop.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento