1950 Hudson Commodore

The 1950 Hudson Commodore was the beneficiary of Hudson's 1948 famed "Step-down" design. See more classic car pictures. Il 1950 Hudson Commodore fu il beneficiario del famoso progetto “Step-down” di Hudson del 1948. Vedi altro immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

All’inizio del decennio, il Commodoro Hudson del 1950 era in cima alla schiera degli Hudson. Cavalcava l’interasse più lungo, vantava un grande sei o un otto liscio e dritto, riceveva un assetto più lussuoso rispetto ai concorrenti Supers, ed era di gran lunga il più popolare tra i grandi Hudson. I Commodores hanno superato i Supers di più di due a uno, nonostante i loro prezzi piuttosto alti.

Galleria di immagini di auto d’epoca

La gamma è iniziata con l’Hudson Commodore Six club coupé a 2.257 dollari, e si è conclusa con l’Hudson Commodore Eight Brougham (convertibile) a 2.893 dollari. Con accessori, opzioni e preparazione del concessionario, la tipica Brougham costava circa 3.300 dollari, più o meno alla pari con la Buick Roadmaster di quell’anno. Si stima che 1.100 delle 3.322 convertibili di Hudson costruite nel model year del 1950 fossero Commodores.

Il telaio della carrozzeria dell’Hudson Commodore del 1950 si è classificato come uno dei più intelligenti progetti del primo dopoguerra. Basso ed elegante, abbracciava il terreno e maneggiava bene, grazie al suo baricentro radicalmente basso. Il progetto, iniziato già nel 1940, fu diretto dal geniale Frank Spring, un apparecchio di Hudson e uno dei più talentuosi stilisti degli anni Quaranta.

Articolo molto interessante
1934-1936 MG PA/PB

Il corpo “Step-down” si è evoluto dallo scarabocchio del tempo di guerra – forme eleganti e aerodinamiche modellate in argilla e gesso in quarto e ottava scala. Come ha commentato più tardi Bob Andrews, un membro del team di Spring: “Era la scuola di design Ivory Soap: si prendeva una barra di Ivory e si iniziava a intagliare i parafanghi, il cofano e il ponte, e presto!

Come tutti gli Hudson dal 1932, il telaio dell’Hudson Commodore del 1950 era estremamente forte, rigido e senza sonagli. Il soprannome “Step-down” si riferiva al pianale ribassato, che era completamente circondato da travi del telaio. Era probabilmente il pacchetto automobilistico più sicuro dell’epoca, forse in qualsiasi momento.

Inoltre, a suo modo, l’Hudson Commodore del 1950 irradiava una propria sobria bellezza. La “fusoliera” era pulita, con una ordinata cordonatura a metà altezza per eliminare qualsiasi tendenza verso i lati delle lastre. La griglia era bassa e larga; i fanali posteriori erano funzionali piuttosto che decorativi. Il cruscotto era piatto e posizionato in posizione verticale davanti al conducente. Conteneva un grande orologio e un tachimetro (con incrementi di 10 miglia orarie contrassegnati da numeri a una cifra), spie luminose per gli ampere e la pressione dell’olio, e indicatori per la temperatura del carburante e dell’acqua.

Per saperne di più sul perché l’Hudson Commodore del 1950 fu uno dei vertici del design automobilistico nell’immediato dopoguerra, continuate a leggere.

Articolo molto interessante
Ferrari 500 Superfast

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento