1951, 1952, 1953 Kaiser Traveler

The 1951-1953 Kaiser Traveler, first seen in 1949, could be thought of as the granddaddy of the modern hatchback. See more classic car pictures. Il Kaiser Traveler del 1951-1953, visto per la prima volta nel 1949, potrebbe essere considerato il nonno della moderna utilitaria. Vedi più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Il Kaiser Traveler del 1951-1953 fu un’idea dell’imprenditore Henry J. Kaiser – che, si diceva, aveva una media di circa 100 idee all’ora e circa una di queste era buona. Quelle buone, tuttavia, meritavano una pausa. Durante la seconda guerra mondiale, una di queste era la linea di produzione di navi Liberty and Victory del Kaiser “taglia-biscotti”, che spezzò la minaccia degli U-Boot con il solo numero; dopo la guerra, un’altra idea emerse come Kaiser Traveler: la prima utilitaria.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Improbabile come sembra, la storia è davvero vera. Henry Kaiser ha concepito il Kaiser Traveler del 1951-1953 tracciando i contorni dei suoi portelloni a doppia apertura con il dito nella polvere su una berlina nel garage Kaiser di Oakland. A quel punto, l’idea era semplicistica: tagliare l’intera area del ponte e del lunotto, incernierare metà di esso per sollevarlo e metà per abbassarlo, farli incontrare circa a metà del ponte, e presto: un nuovo tipo di utilitaria.

Non è stato così facile: è stato necessario apportare 200 modifiche alla berlina di base prima di poter costruire la Kaiser Traveler. Richiedeva molle e ammortizzatori più forti per gestire l’aumento del carico utile, un nuovo cablaggio del pianale, un metodo per mostrare la targa, e un rinforzo “all over hell” (secondo l’ingegnere Ralph Isbrandt) per sostituire la rigidità perduta.

Articolo molto interessante
1953 Cadillac Serie Sixty-Two Eldorado

L’esecuzione dei dettagli sul Kaiser Traveler è stata ingegnosa. Harvey Anscheutz, il capo dello sviluppo corporeo del Kaiser-Frazer, ha trascorso tre settimane con le leggi di 48 stati sulla sua scrivania, ideando un porta targa illuminato che si abbassava quando il ponte veniva abbassato senza violare alcuna posizione o legge sulla visibilità.

Per facilitare il funzionamento dei boccaporti del Kaiser Traveler è stata concepita una grande maniglia a forma di T, e una forte cerniera del pianoforte ha rafforzato il boccaporto inferiore. Quando era aperto, questo membro era sospeso da robuste catene, insacchettate in vinile per evitare i sonagli. Anscheutz ha anche creato un sedile posteriore pieghevole inclinando il cuscino in avanti contro i sedili anteriori e abbassando lo schienale per estendere la piattaforma di carico fino a sette metri di lunghezza. Il metodo del sedile pieghevole è ancora oggi utilizzato nei vagoni.

Alcuni aspetti erano però di fortuna: sui modelli 1949-1950, che non avevano un vano per la ruota di scorta nel sotto-pavimento, le porte posteriori di sinistra erano saldate e la ruota di scorta imbullonata al pannello interno. (Per confondere le cose hanno manomesso una maniglia esterna della porta non manovrabile, il che deve aver frustrato molti passeggeri). Ma questo problema è stato risolto con cura sul modello Kaiser Travelers del 1951, splendidamente rinnovato.

Per vedere come Kaiser ha ulteriormente aggiornato i suoi modelli sul Kaiser Traveler del 1951-1953, continuate a leggere.

Articolo molto interessante
1979-1982 Chrysler Cordoba 300/Cordoba LS

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento