1951 Operazione di recupero Ford – Combattere il mostro della ruggine

Rendere la nostra scatola di scarpe Ford di nuovo intera

Vedi tutte le 1 fotoGerry BurgerwriterApr 30, 2013

Chiunque legga questa rivista sa bene che costruire un’asta da strada è un affare complicato. Finché non si ha quel corpo fino al metallo nudo non si è mai certi di ciò su cui si sta lavorando. Nella nostra ultima puntata Flintstone Media Blasting ha rimosso tutta la vernice, lo sporco, la sporcizia e la ruggine dal nostro AMSOIL/STREET RODDER Road Tour ’51 Ford e ciò che è stato scoperto è stato scoraggiante. Non solo questa vecchia Ford aveva un sacco di ruggine, ma aveva anche dei pannelli di toppa arrugginiti che erano stati installati molti anni fa.

Quando la ruggine è così estesa si può prendere in considerazione la possibilità di trovare un corpo migliore, ma fortunatamente il team di Honest Charley Garage ha ritenuto che questa fosse una buona opportunità per dimostrare che le parti ruvide e arrugginite possono essere convertite in acciaio solido con il tempo, gli strumenti e il talento insieme ai pannelli di riparazione di Dennis Carpenter Ford Restoration Parts (DC). Il team di Honest Charley Garage di Greg Cunningham, Delton Scott, Richard Marter e Jonathan Myren avrebbe eseguito l’operazione di recupero sulla nostra Ford del ’51.

L’auto era stata sottoposta a controventatura incrociata con il ferro angolare e i tubi della scatola prima di essere inviata al media blaster, in modo che non si verificassero torsioni o piegature strutturali. Ora era il momento di ripristinare l’integrità strutturale della carrozzeria. La ruggine era abbastanza estesa da far sì che la controventatura fosse l’unica cosa che mantenesse la forma della carrozzeria.

Il primo passo è stato quello di tagliare la sezione del pavimento principale arrugginita per esporre i supporti del corpo che si attaccano al fondo del pavimento. Le ruote di taglio e l’occasionale Sawzall hanno rimosso il metallo arrugginito con facilità, esponendo i supporti del corpo del canale, o almeno ciò che ne era rimasto. Con i supporti del corpo esposti è diventato evidente che il primo ordine del giorno sarebbe stato quello di riparare la parte inferiore arrugginita del cofano. Questa riparazione consisteva nel fabbricare dei pannelli a scatola per sostituire i pezzi arrugginiti inferiori e collegarli alla porzione di punta del pavimento. Questi pannelli di riparazione sono stati formati da Honest Charley Garage e saldati in posizione utilizzando una combinazione di saldatura MIG con una Millermatic 211 e di saldatura TIG con una macchina Miller Dynasty 200. Una volta riparato l’angolo inferiore del cofano, la parte inferiore dello stipite della porta è stata riparata in preparazione all’installazione dei nuovi pannelli basculanti interni ed esterni a corrente continua.

Il pannello oscillante interno è stato saldato a puntina in posizione all’interno del pannello oscillante prima del montaggio sul corpo. Fortunatamente la nostra apertura della porta era esattamente delle stesse dimensioni del pannello basculante sostitutivo, per cui abbiamo avuto la certezza che l’apertura della porta non fosse stata compromessa. Un piccolo ritocco sugli angoli riparati e il pannello basculante DC è stato saldato a puntina in posizione. La porta è stata quindi installata per essere certi che l’apertura fosse corretta e che gli spazi fossero tutti uniformi tra il nuovo pannello basculante e la porta. Gli interstizi erano quasi perfetti e dopo un po’ di regolazione gli interstizi erano migliori di qualsiasi nuova Ford del ’51. La porta è stata rimossa e i pannelli basculanti sono stati saldati in posizione. Ora il cofano è stato collegato al resto della carrozzeria e i pannelli interni del bilanciere forniscono la superficie di montaggio per i supporti della carrozzeria.

I supporti del corpo sono stati testati a fianco dei supporti originali prima di tagliare le vecchie unità arrugginite. Delton Scott ha tagliato il nuovo supporto del corpo DC e ha formato una flangia da 3/8 pollici che si adatta a filo con i nuovi pannelli oscillanti interni. I nuovi supporti sono stati imbullonati al telaio della Fatman Fabrications e poi saldati al rocker interno. Durante la riparazione della ruggine è meglio saldare a puntina tutti i pannelli prima di finire la saldatura. La maggior parte di questi pannelli si collegano l’uno all’altro, quindi potrebbe essere necessario tornare indietro e spostare un pannello di riparazione per allinearsi con il pannello successivo e la saldatura a puntina rende tale regolazione facile.

Quando la spedizione di pannelli di ricambio Dennis Carpenter Ford Restoration Parts è arrivata all’Honest Charley Garage li abbiamo sparsi davanti alla nostra auto del progetto Ford del ’51. Abbiamo usato ogni pezzo per riparare l’auto.

Sapevamo che non era esattamente “senza ruggine”, ma quando Flintstone Media ha finito con il corpo abbiamo potuto vedere attraverso la maggior parte dei pannelli.

La buona notizia è che la Ford è montata su un telaio Fatman Fabrications nuovo di zecca, quindi non ci saranno riparazioni per la ruggine sul telaio, e no, non sarà verniciato di giallo quando sarà finito.

Delton Scott ha passato molte ore a passare sul corpo con una levigatrice DA a pulire il metallo nudo e a rimuovere le piccole aree non pulite con la sabbiatura dei media.

Riposando nella cabina di verniciatura Honest Charley Garage, la carrozzeria è già molto più bella, ma non lasciatevi ingannare da questa foto, questa è una vecchia auto arrugginita.

L’intero pavimento era sottilissimo o completamente arrugginito. Toglieremo tutta la sezione del pavimento principale e la sostituiremo con pannelli a corrente continua.

Questa è la parte inferiore del cofano. È molto importante ripristinarla correttamente in quanto è un punto strutturale principale del corpo; i pannelli oscillanti si collegano qui.

Dal lato si vedeva che la ruggine aveva viaggiato bene sul cofano e anche sulla punta interna del pavimento.

È stato necessario un ulteriore intervento chirurgico per rimuovere la zona arrugginita dal cappuccio, fornendo metallo solido per il fissaggio del pannello di toppa.

Il pannello del puntale è saldato a puntale in posizione. Notare il bordo esterno flangiato che corrisponde alla flangia di fabbrica sul cappuccio.

Il puntale è completamente saldato e ora è il momento di costruire la scatola del cofano inferiore e di riparare il cofano superiore.

Un dollaro di compensato da 3/4 di pollice è stato tagliato per adattarsi alla forma della riparazione del cappuccio, e poi l’acciaio calibro 18 è stato martellato intorno al dollaro.

Il pannello di toppa a forma di martello, che si inserisce nella flangia del puntale e si estende verso il basso nello stipite inferiore della porta per formare la base per il punto di montaggio del pannello basculante.

Successivamente, è stata formata una piccola scatola in un freno metallico per costruire lo stipite inferiore della porta. Questa scatola si collega allo stipite della porta e all’asse del pavimento.

Sicuramente la scatola è della giusta dimensione ed è saldata a filo con la Millermatic 211. La scatola è stata costruita per conformarsi al nuovo pannello oscillante esterno DC.

La saldatura e la rettifica finale rendono lo stipite inferiore della porta come nuovo e pronto per il collegamento CC.

I nuovi pannelli a bilanciere sono due pezzi; il pannello a bilanciere interno è fondamentalmente un pezzo di riempimento piatto e poi il pannello a bilanciere esterno formato.

Lo stipite inferiore della porta di Honest Charley Garagebuilt e il pannello rocker DC si incastrano perfettamente.

Spostandosi verso la parte posteriore un processo simile ha assicurato il secondo supporto del corpo dal pannello oscillante al supporto del corpo sul telaio. Certi che tutto fosse posizionato correttamente, i supporti, i pannelli oscillanti e i pannelli oscillanti interni hanno ricevuto la saldatura finita in preparazione per l’installazione a pavimento.

Sul nostro ’51 ampiamente arrugginito è stato sostituito l’intero piano anteriore, ancora una volta i pannelli di riparazione DC hanno fatto risparmiare al team di Honest Charley Garage un sacco di tempo. I pavimenti sono stati montati all’interno dell’auto e saldati a puntina. I pavimenti e il tunnel di trasmissione non sono repliche esatte dell’originale, ma sono stati progettati per essere tagliati e adattati ad ogni applicazione. Per questo motivo abbiamo usato porzioni del pavimento anteriore, lasciando al suo posto qualsiasi buon metallo originale. Nell’area sopra la sospensione posteriore Scott e Marter hanno fabbricato il loro pannello del pavimento, fornendo un po’ di spazio extra per le sospensioni nel processo.

Anche il pavimento del bagagliaio è stato riparato utilizzando i pannelli del bagagliaio a corrente continua. Dal momento che il serbatoio della ruota di scorta è stato eliminato sulla nostra auto, quell’area è stata riempita con un pannello piatto, mentre il resto del bagagliaio è stato riparato utilizzando pannelli a corrente continua rifilati per adattarsi alle nostre aree arrugginite.

I nuovi rocker e i nuovi pavimenti hanno reso l’auto strutturalmente solida, mentre gran parte di questo lavoro non si vedrà sul prodotto finito, è molto importante che sia fatto correttamente. La parte finale della riparazione della ruggine si trova nella pelle esterna.

Come si è scoperto, abbiamo usato ogni singolo pezzo che la DC offre per la Ford del ’49-51, e che include i due pannelli inferiori in due pezzi. Questi pannelli di riparazione si sono rivelati un salvavita per la nostra scatola di scarpe, e mentre il team dell’officina Honest Charley avrebbe potuto fabbricare questi pannelli a mano, il risparmio di manodopera derivante dai soli pannelli a quarti è stato immenso.

Naturalmente se si vede la ruggine esterna si può scommettere che dietro il pannello c’è la ruggine interna. Di sicuro dietro quei pannelli arrugginiti abbiamo trovato delle timonerie arrugginite. I pannelli sono stati fabbricati e saldati in posizione sulle timonerie prima che i pannelli dei quarti inferiori fossero montati e saldati in posizione. Una delle più grandi sfide nella riparazione della ruggine è in realtà la localizzazione dei pannelli quando molti dei punti di montaggio sono stati mangiati. Si è passato molto tempo a misurare con attenzione per essere sicuri che i pannelli fossero nella posizione corretta.

Dopo che la ruggine è stata riparata Marter e Scott hanno fatto squadra e rimosso la lancia dell’accento dal pannello dei quarti. Alla fine sono usciti dalla ruggine e sono entrati nella parte divertente della modifica della vettura. E ‘stato un sacco di lavoro, ma alla fine abbiamo la soddisfazione di salvare un’altra auto d’epoca e il team di Honest Charley Garage ha il piacere di guardare un lavoro ben fatto.

La porta è stata montata e tutti gli spazi vuoti sono stati controllati prima di saldare il pannello basculante in posizione. Questo è importante, perché una volta che il bilanciere è saldato in posizione, è impossibile cambiare l’apertura della porta.

Il prossimo passo è l’installazione dei nuovi supporti per il corpo DC. Questi “stabilizzatori” a forma di canale si fissano al pannello oscillante interno. All’estremità è stata martellata una piccola flangia per una superficie di montaggio.

Dopo aver foderato il supporto della carrozzeria con i fori per il montaggio della carrozzeria nel telaio della Fatman Fabrications, è stato saldato al pannello oscillante interno.

Spostandosi verso la parte posteriore, lo stesso processo è stato utilizzato per montare il secondo supporto del corpo alla base del montante B. Un dado è stato saldato all’interno del supporto del corpo per rendere un po’ più facile l’avvitamento del corpo in posizione.

Con i pannelli rocker interni ed esterni al loro posto, insieme ai due nuovi supporti della carrozzeria e al cofano ricostruito, la nostra Ford del ’51 sta tornando ad essere strutturalmente solida.

Dopo che i rocker sono in posizione, i nuovi piani entrano rapidamente. La grande flangia sul lato di bordo si unisce al tunnel di trasmissione.

La parte posteriore dell’asse del pavimento era solida, quindi il pavimento arrugginito è stato tagliato per incontrare la parte rialzata del pavimento posteriore. L’auto è stata costruita come una “berlina da lavoro”, quindi non è previsto un sedile posteriore.

Un rapido test-fit dei pannelli inferiori dei quarti inferiori della DC mostra che essi riempiranno il vuoto lasciato dalla ruggine. Ma prima abbiamo deciso di eliminare lo sportello del gas e la lancia dell’accento sul pannello dei quarti.

Una rotella di taglio segue la linea nastrata per rimuovere il metallo indesiderato; questa modifica cambierà drasticamente l’aspetto del quarto di pannello.

La forma irregolare dell’apertura renderà il processo di formazione del pannello un po’ complicato, ma Honest Charley Garage è all’altezza del compito.

Dopo che il pannello è stato leggermente arrotolato, Scott prende il pannello sulla ruota inglese per formare le curve composte necessarie per abbinare il quarto di pannello.

Dopo diversi giri di prova, rotolare un po’ di più, provare di nuovo, il pannello viene rifilato e saldato a puntina in posizione.

Quando abbiamo tagliato tutta la ruggine dai pannelli inferiori non c’era più nessun pannello inferiore. E sì, anche le timonerie erano arrugginite.

La parte posteriore della vasca delle ruote è stata riparata e una parte del pavimento posteriore DC è stata tagliata per adattarsi all’angolo arrugginito della nostra Ford del ’51. Ancora una volta, tutti questi pezzi si collegano tra di loro per la resistenza.

Un nuovo pannello è stato formato e saldato in posizione per ripristinare la timoneria arrugginita. Anche questo pannello è legato al pavimento.

La nostra ruggine si era insinuata ben al di sopra dei pannelli dei quarti inferiori, così si è formato un pannello di toppa più grande per riempire l’area negativa.

Le bretelle dietro la ruota posteriore si erano arrugginite, così Honest Charley Garage ha formato una nuova bretella. Questo completa la riparazione del quarto di pannello.

Il nostro scalpello ad aria Eastwood ha fatto un rapido lavoro di apertura della flangia del parafango per consentire la rimozione del tutore interno arrugginito.

Il nuovo tutore parafango interno DC è tagliato al punto che abbiamo trovato del buon metallo sul nostro parafango esistente.

Un collaudo del parafango con il pannello di toppa saldato in posizione permette a Scott di controllare il contorno inferiore con i nuovi pannelli basculanti. Il montaggio è stato eccellente.

I quarti di pannello DC sono ora saldamente fissati in posizione e le linee d’accento sono fuori dai quarti di pannello. Ora restano solo un paio d’ore con il nostro saldatore Miller TIG.

Ed eccola qui, una Ford del ’51 senza ruggine, grazie a Honest Charley Garage e Dennis Carpenter Ford Restoration Parts. Ora possiamo iniziare il processo di modifica.

Guardate i ragazzi dell’Honest Charley Garage lavorare la loro magia sulle assi arrugginite del pavimento dell’AMSOIL/STREET RODDER Road Tour Car 2013.

Guardate la saldatrice MIG della dinastia Miller 200 MIG in azione mentre la squadra Honest Charley Garage crea nuovi quadri posteriori per la Ford del ’51.

Vedi altri video che descrivono in dettaglio la costruzione del nostro 2013 AMSOIL/STREET RODDER Road Tour Car qui.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201341304sr-40-1951-ford-salvage-operation-rust-free-1951-ford.jpg

Lascia un commento