1951 Pacemaker Whizzer

Dopo aver sperimentato un Whizzer, gli appassionati si sono spesso laureati in montaggi più grandi. Vedere più immagini di moto .

Anche se forse più “moto” che “moto”, il contributo di Whizzer allo sport si concentra più su ciò che ha fatto che su ciò che è stato. Montature come il Whizzer Pacemaker del 1951 hanno dato praticamente a chiunque la possibilità di sperimentare il viaggio motorizzato.

Galleria immagini moto

Pubblicità

Alla fine degli anni ’30, Whizzer ha iniziato a fornire un kit che permetteva a chiunque avesse 80 dollari e una bicicletta di provare l’emozione del viaggio a motore. Non un viaggio veloce, ma più veloce di quanto potessero fare le gambe da sole.

Tipicamente applicati alle biciclette Schwinn, questi kit comprendevano un motore a testa piatta a due cavalli e i relativi accessori di trasmissione che consentivano velocità superiori a 30 mph.

Dopo la seconda guerra mondiale, Whizzer produsse un motore molto più potente – ora un furioso di tre cavalli – e alla fine gli offrì macchine complete.

Si trattava di pacemaker Whizzer, che potevano essere dotati di tutti i tipi di accessori di lusso, compresi gli scarichi “doppi”.

Molti appassionati si sono fatti le ossa su Whizzers all’inizio degli anni ’50, l’esperienza li ha spesso incoraggiati a passare a cavalcature più grandi.

Se la popolarità dell’azienda abbia contribuito a incitare la tendenza degli scooter alla fine degli anni ’50 è difficile da dire, ma se è così, Whizzer è diventata vittima del suo stesso successo.

Con l’alluvione di scooter e ciclomotori importati che ha travolto il paese negli anni ’60, Whizzer ha dovuto affrontare la concorrenza e non ha potuto fare a meno della concorrenza, e l’azienda ha chiuso i battenti nel 1962.

Continua alla pagina successiva per vedere altre foto di moto Whizzer Pacemaker del 1951.

Per altri articoli e foto di motociclette, date un’occhiata:

  • Moto d’epoca
  • Come funzionano le moto
  • Altre moto d’epoca

Lascia un commento