1952 Ford F-1 – Sogno d’infanzia

Trovare il tuo camion preferito attraverso il finestrino dello scuolabus

Vedi tutte e 6 le fotoGerry BurgerwriterOct 18, 2013

Alcune cose catturano l’attenzione e fanno un’impressione duratura. E così è stato per un ragazzino di 10 anni che andava a scuola in autobus, passando davanti a uno sfasciacarrozze con un bel camioncino Ford in bella vista. Quel ragazzo era Chris Cubbage, e gli lasceremo raccontare la storia con parole sue.

“Il camion era un camion locale parcheggiato in uno sfasciacarrozze non lontano da casa mia. Avevo 10 anni all’epoca e il camion è diventato parte del paesaggio, qualcosa che si vedeva tutti i giorni dal finestrino dello scuolabus e mentre si andava in bicicletta la sera. Un giorno, tornando a casa da scuola, ho guardato fuori dal finestrino per vedere che il camion non c’era più. Chiesi a mio padre se sapeva cosa fosse successo al vecchio camion e mi disse che un uomo del posto l’aveva comprato per ripararlo per sua figlia”.

Avanti veloce 15 anni e Chris continua: “Dopo aver costruito diversi altri camion ho detto a mio padre che mi piacerebbe costruire un F-1 come il vecchio camion del cantiere 15 anni fa. Ha detto che conosceva l’uomo che ha acquistato proprio quel camion e che avremmo dovuto chiamarlo e vedere se per caso possedeva ancora un camion. Sicuramente l’uomo aveva ancora il camion ed era in vendita. Dopo un po’ di offerte, l’ho portato a casa per 1.100 dollari”.

Vedi tutte e 6 le foto

Il restauro del camion è iniziato quasi subito, ma poi è arrivata la buona notizia di diventare un nuovo papà, c’erano case e attività da costruire, e prima che te ne accorga erano passati altri nove anni prima che il Chili Pepper Red F-1 fosse finalmente uscito dal garage di Chris Cubbage, e sì, valeva la pena aspettare 24 anni.

Oggi il vecchio camion del cantiere di recupero rotola su un telaio modificato con una sospensione anteriore Mustang II Street Rod Engineering Mustang II in posizione. Il telaio è stato inscatolato e i nuovi freni in acciaio inossidabile e i tubi del carburante sono stati fatti passare attraverso il telaio. Un cilindro maestro della Speedway Motors attiva i freni a disco delle quattro ruote. La sospensione posteriore è composta da molle inferiori Posies che montano un terzo membro Lincoln, mantenendo le sospensioni tutte nella famiglia Ford.

La potenza per il 1952 si presenta sotto forma di un motore Ford FE da 390 Ford FE costruito da Jones Automotive a Madison, Virginia. Alesati di 0,030, i nuovi pistoni si adattano alle aste e all’albero motore. Un’aspirazione Edelbrock Performer e un carburatore si trovano tra i coperchi delle valvole della Ford Motorsports, mentre un’accensione PerTronix spegne il carburante che esce attraverso i collettori di scarico di serie e le marmitte Flowmaster. Il 390 produce una rispettabile potenza di 335 cavalli ed è raffreddato da un radiatore Walker e da una ventola elettrica. K.C. Roberts ha costruito il cambio automatico C6 e un cambio Lokar gestisce la selezione delle marce.

Vedi tutte e 6 le foto

Il corpo del camion ha subito una serie di sottili cambiamenti. Le padelle anteriori e posteriori arrotolate eliminano entrambi i paraurti e due denti della griglia in più danno al camion un aspetto personalizzato utilizzando parti del camion dello stesso anno. Sul retro, un paio di fanali posteriori Cadillac del ’59 sono stati fresati nei parafanghi. Quando tutta la carrozzeria era completa, Tony Tharpe del Tony’s Body Shop di Culpeper, Virginia, ha stabilito la finitura finale.

Dopo 24 anni di attesa, Chris e Christina Cubbage si sono presentati al loro primo spettacolo e hanno portato a casa un trofeo Best in Show. Scommetto che quel ragazzino di 10 anni probabilmente sognava di vincere un trofeo o due con quel vecchio camion un giorno, dimostrando che a volte i sogni si avverano.

Vedi tutte e 6 le foto

Prima che ve ne accorgiate, sono passati altri nove anni prima che il Chili Pepper Red F-1 uscisse dal garage di Chris Cubbage.

1952 Ford F-1

Chris Cubbage

Madison, Virginia

Telaio

Frame: Stock, in scatola

Rearend / Rapporto: Lincoln / 3.00

Sospensione posteriore: Posiziona le balestre

Freni posteriori: Disco Lincoln

Sospensione anteriore: Mustang II Street Rod Engineering

Freni anteriori: Disco

Cilindro maestro: Motori a velocità di crociera

Scatola sterzo: Fiume Fiume Fiammeggiante a cremagliera

Ruote anteriori: Cragar 15×7

Ruote posteriori: Cragar 15×8

Pneumatici anteriori: Kelly 235-60-15

Pneumatici posteriori: Kelly 255-60-15

Serbatoio del gas: 1966 Mustang sotto il letto

Motore

Marca: Ford 390

Lavorazione / Montaggio: Jones Automotive

Radiatore: Walker Radiator

Alternatore: originale Ford

Teste: Stock

Coprivalvole: Chrome Ford Motorsports

Collettore / Induzione: Edelbrock Performer e carburatore

Accensione: Sostituzione OEM

Scarico / Silenziatori: Collettori di riserva / Flowmaster

Trasmissione: C6

Shifter: Lokar

Corpo

Stile: Scalino corto

Modifiche: Cappuccio a feritoia, fanali posteriori frenched, antenna frenched

Cappuccio: 1952 Ford

Griglia: 1952 Ford con due denti in più

Carrozzeria: Proprietario

Tipo di vernice / Colore: Rosso peperoncino rosso

Pittore: Tony Tharpe al Tony’s Body Shop, Culpeper, VA

Grafica: Fiamme di perle d’oro flip-flop

Fari / Fanali posteriori: Stock / Frenched ’59 Caddy

Specchio esterno: Specchi del cigno

Paraurti: Pentole arrotolate davanti e dietro

Interno

Cruscotto: Stock, modificato

Inserto / Manometri: Delfino

Stereo / Altoparlanti: Sony

Aria condizionata: Rainbow Products

Isolamento: Dynamat

Cablaggio: Cablaggio EZ

Volante:

Piantone dello sterzo: 1985 GM

Posti a sedere: 1990 Camion Chevrolet SS

Tappezzeria di:

Materiale / Colore: Pelle / iuta marrone

Tappeto: Pile Tan

Cinture di sicurezza: Juliano’s

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento