1952 Pickup GMC – Butterscorched!

The Overhaulin’ ’52 GMC

Vedi tutte le 10 fotoGrant PetersonwriterClassic Trucks StaffphotographerJan 24, 2006

È bello pensare che di solito possiamo contare su alcune cose nella vita: un letto caldo, un posto dove tornare a casa, trovare l’auto dove l’hai lasciata. Sapete, le piccole cose. Ma cosa succede quando una di queste cose all’improvviso non c’è più? Non posso dirtelo per esperienza, e te ne sono grato; John, invece, da Los Angeles, purtroppo, può dirtelo in prima persona.

Ci si potrebbe aspettare il peggio in un posto come Los Angeles, ma questo non lo rende più facile. John è uscito per saltare sul suo camion GMC del ’52, proprio come aveva fatto ogni giorno negli ultimi anni, solo per poi ritrovarlo mancante una mattina. Posso solo immaginare come deve essersi sentito. Perdere le chiavi o il portafogli è già abbastanza brutto, ma avere il proprio mezzo scomparso deve mettere un freno alla propria giornata. Per fortuna, John ha trovato una “ricevuta” sulla sua porta che lo ringraziava per la sua donazione. Che cosa? Perché avrebbe donato il suo unico e solo mezzo di trasporto amato a qualche “carità”, soprattutto dopo aver sognato e cercato a lungo il camion giusto? Aveva persino venduto la sua Impala del ’65 per tenere questo camion. Uno dei suoi vicini si sarebbe potuto finalmente stancare dei rumorosi tubi dritti che ruttano e ruttano che avvisavano tutti del suo andirivieni? Ma seriamente, chi si sarebbe spinto così in là?

Articolo molto interessante
Art Deco 1946 Pickup Chevrolet Pickup - Juke Box su ruote

Ancora sotto shock, John ha chiamato il numero sulla ricevuta dell’ente di beneficenza per andare a fondo della questione. Non ha ottenuto nulla. La cosa andò avanti per quasi una settimana senza successo, e si poteva solo immaginare la frustrazione e l’incredulità che John deve aver provato. Sembra che alla fine della settimana stesse finalmente facendo progressi e che gli fosse stato detto dove si trovava il camion. L’ha trovato a posto, ma non era più come una volta. Non era buono – era più che fantastico!

Dopo che il Caliber Collision Center è stato realizzato con la carrozzeria finale e la verniciatura impeccabile, la Brothers si è occupata del parabrezza monoblocco. Stitchcraft si è poi fatto avanti e ha ricoperto i comfort della creatura in pelle marrone chiaro e moquette. Tutto questo e molto altro ancora erano stipati in una delle settimane più stressanti che John avesse mai avuto. Ma state certi che ha respirato tranquillamente da quando il suo GMC è tornato. Per l’equipaggio della Revisione, fu di nuovo al lavoro per sorprendere l’ennesimo ignaro automobilista.

Vedi tutte le 10 fotoJohn “Overhahauled” DoeLos Angeles, California1952 GMCCHASSISFrame:stockModifiche:boxedRearend: Diff WorksSospensioni posteriori:No Limit 4-linkFreni posteriori:BaerSospensioni anteriori: Freni Monte Carlo IFSFront: Fratelli/BaerSteering box:Flaming Riverwheels:Foosetires:MichelinDRIVETRAINengine:HT 383 SBC, Guaranty ChevroletHeads: VortecExhaust / Silenziatori:MagnaFlowTransmission: Turbo 400BODYStyle: ’52 GMCModifications:Overhaulin’ TeamFenders front / rear:modified stock w/’55 Chevy caps/modified stockHood:stockGrille: Letto:Brothers Truck PartsCorpo e vernice:Caliber Collision CenterFari / fanali posteriori:’55 Chevy / customParaurti: ’56 Chevy anteriore / Nomad rearINTERIORDashboard:stockGauges:BrothersStereo: AlphasonikStruttura di: Stitchcraft InteriorsShow All

Articolo molto interessante
1966 Ford F-100 Styleside - Red Hot

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento