1953 Ford F100 – 50ª Annie Effie

Ecco il tuo F-100 dell’anno, caro

Vedi tutte le 10 fotoJohn GilbertwriterDec 1, 2007

Quando un ragazzo va pazzo per qualsiasi cosa con le ruote, è probabile che voglia condividere la sua gioia con la famiglia e gli amici. È stato così quando Jeff Schwierman di Sharpsville, nell’Indiana, ha deciso che si sarebbe assunto l’onere di costruire un pick-up quotidiano per sua moglie, Connie.

Dopo che Jeff ha dato la buona notizia a Connie, il primo passo è stato quello di individuare il camion giusto. Circa cinque anni fa, mentre Jeff e Connie erano a Knoxville, nel Tennessee, a partecipare alle Supernationals della F-100, la coppia ha percorso a piedi l’intero terreno e ha scelto la serie di pickup Ford con cui voleva iniziare. A Connie piaceva l’aspetto di un pickup Ford del ’35, e le piacevano un po’ gli F-1, ma la decisione finale è stata quella di scegliere un F-100 con il parafango grasso. Connie ha detto che non poteva essere più di due settimane dopo il loro ritorno a casa dai Supernats che Jeff apparve nel loro vialetto di casa in piedi accanto a un pickup Ford F-100 del ’53 del cinquantesimo anniversario della Ford.

Eccitata all’idea di portare lo spettacolo sulla strada, Connie ha scelto un motore Ford Racing da 351 pollici, e Jeff si è messo in contatto con Brent alla Fatman Fabrications e ha ordinato un telaio. Non è stato molto tempo dopo aver ordinato il telaio da Fatman che è stato il momento di guidare fino a Charlotte, North Carolina, per trasportare la casa di bellezza in acciaio nudo. In poco tempo le cose cominciavano a prendere forma, e sembrava che Connie avrebbe avuto il suo pickup hot rod per la strada.

Poi, come un canale televisivo durante una pubblicità, le cose sono cambiate. Jeff iniziò a frequentare il Rod Shop di Gordon Riley a Kokomo, nell’Indiana, e prima che qualcuno se ne accorgesse, il ’53 si stava dirigendo dritto verso un futuro in stile street-rod. Ogni volta che Connie sentiva le ultime notizie sul suo camion, si trattava di una parte di super trucco che Gordon aveva appena intagliato, o di una chicca che Jeff voleva dopo. Percependo che Connie si stava un po’ scervellando su quanto tempo ci volesse per completare il ’53, e rendendosi conto che non era esattamente quello che le aveva promesso, Jeff trovò a Connie una Ford Mustang fastback del ’67 su cui salire per la sua guida quotidiana.

Con la buona azione compiuta, era giunto il momento per Gordon e Jeff di dare davvero il calcio d’inizio alle marmellate. Per prima cosa, il telaio Fatman ha avuto i suoi corni del telaio accorciati, il motore modificato e i supporti del trans, e una configurazione air-ride della Air Ride Technologies. Per l’arresto e l’assetto, il ’53 dipende dai freni a disco Wilwood in tutti e quattro gli angoli nascosti dietro un quartetto di ruote Intro Pentia da 20 pollici in billet. I pneumatici BFGoodrich gestiscono le faccende in gomma.

Con il telaio ben avviato, il successivo compito principale è stato quello di gestire le modifiche alla carrozzeria, che, in fin dei conti, sono state complessivamente oltre 20. Nella carrozzeria sono stati coinvolti diversi talenti locali. A partire dal taglio della parte superiore e dall’ inceratura del cofano, gli oggetti di scena sono andati a Scott Little. Un altro ragazzo che ha avuto molto a che fare con il far volare le scintille e il battere il metallo in forma è stato Ramon Cassis, insieme, ma non necessariamente in quest’ordine, a Chris Merryman e Brian Childers.

Con la forma di base quasi finita, ma non in vernice o tappezzeria, l’Effie del ’53 si è fatta un giro in pianale fino a Coleman, Alabama, dove l’amico di Gordon, Jesse Greening della Greening’s Auto Co. ha preparato la finale del ’53 e l’ha posata su un mix personalizzato di vernice Burgundy e Champagne PPG. Con la vernice di qualità da esposizione trattata all’esterno, il ’53 è andato a fare un giro attraverso la città fino al negozio di tappezzeria di Paul Atkins a Coleman, in modo che Paul potesse ricucire uno dei suoi caratteristici interni in pelle super accattivanti. I lettori abituali di Street Rodder conoscono già il nome di Paul: è uno dei migliori tagliabordi del settore.

Vedi tutte le 10 foto

Verniciato e tappezzato, il ’53 era tornato sulla strada per Kokomo e di nuovo nelle mani di Jeff e Gordon. Da lì il loro compito era quello di appendere tutto insieme e completare la costruzione. Connie ci ha detto che non è successo da un giorno all’altro; sono stati tre anni che Jeff ha lavorato quasi tutte le sere al negozio di Gordon masticando il grosso morso che i due avevano preso. Quando è arrivato il momento di far funzionare l’impianto elettrico, Jeff si è rivolto a Frank Graves per avere una mano a collegare il cablaggio dell’Autowire americano.

Alla F-100 Supernationals 2007, il ’53 ha fatto il suo debutto. Per farla breve, il grazioso camioncino si è portato a casa gli onori di casa, ricevendo l’ambito premio F-100 Of The Year. Lasciato il palco dopo aver accettato il trofeo, Jeff si è rivolto a Connie e ha detto: “Sai, tesoro, penso che dovremmo costruirti un camion”.

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento