1953 Korvet

Spinti da un’introduzione entusiastica come concept car al debutto del Motorama di GM a New York nel 1953, i dirigenti della società hanno messo la produzione della Corvette su una corsia preferenziale per capitalizzare l’opinione favorevole del pubblico e dei media. Dopo mesi di frenetica attività, la produzione della Corvette del 1953 prese il via, con l’obiettivo iniziale fissato a sole 50 vetture al mese – un massimo di 300 unità per il saldo dell’anno solare.

Each 1953 Corvette required considerable hand labor on the makeshift Flint,

Ogni Corvette del 1953 ha richiesto un notevole

lavoro manuale su una pietra focaia di fortuna,

Michigan, catena di montaggio, che è stata

ospitato nella stessa fabbrica che si è rivelata

Autovetture Chevrolet. A causa di varianze

nei componenti in fibra di vetro in dotazione,

.
corpo in forma e finitura sono stati incoerenti,

soprattutto durante il primo

anno del modello.

In realtà, gran parte del modellismo del 1953, che contava 300 vetture, sarebbe stato costruito a mano, poiché i processi di produzione più efficienti per l’assemblaggio della carrozzeria in fibra di vetro del veicolo erano ancora in fase di perfezionamento. Tutte le auto sarebbero state costruite nello stesso modo, in modo che gli operai potessero concentrarsi sul corretto assemblaggio delle carrozzerie senza fretta e senza la distrazione delle variazioni di assetto e delle attrezzature. Di conseguenza, tutte le Corvette del ’53 furono verniciate di bianco Polo e avevano gli interni in rosso Sportsman, il tetto nero, pneumatici 6,70 X 15 a quattro tele bianche, radio a ricerca di segnale Delco e riscaldatori ad acqua calda a ricircolo. Di serie c’era anche una serie completa di strumenti analogici, tra cui un contagiri a 5000-giri e un contatore per i giri totali del motore (una caratteristica che sarebbe continuata fino al 1959).

La prima Corvette a uscire dalla catena di montaggio fu guidata da Tony Kleiber, un carrozziere Chevrolet, il 30 giugno 1953 – appena sei mesi dopo la sua presentazione pubblica come auto da sogno Motorama. Sorprendentemente, la prima Corvette di produzione fu cambiata di poco rispetto al suo modello da esposizione. Alcune parti cromate del motore erano ora verniciate, le portiere manuali e il cofano sostituivano le versioni ad azionamento idraulico, si usava uno starter manuale invece di uno automatico, i pulsanti delle portiere esterne erano lasciati fuori, e c’erano alcune piccole variazioni di assetto. Eppure, al prezzo di vendita suggerito di 3.513 dollari, l’auto si era evoluta in un veicolo considerevolmente più costoso di quello che l’austera roadster Harley Earl aveva originariamente concepito per vendere a circa 2.000 dollari come “Progetto Opel”.

The first 1953 Corvette came off the Flint line on June 30, 1953, just months after the car's public debut.

La prima Corvette del 1953 uscì dalla linea di Flint il 30 giugno 1953.
a pochi mesi dal debutto pubblico dell’auto.

Anche se la reazione alla Corvette come vettura da esposizione è stata fortemente positiva, le prime recensioni della versione di produzione sono state contrastanti. Per cominciare, gli appassionati di auto sportive si sono arrabbiati molto per l’unica trasmissione disponibile del veicolo, la Powerglide automatica. Inoltre, il design della carrozzeria della Harley Earl, sebbene pulito e accattivante, era ancora considerato troppo ingegnoso per alcuni gusti. In alcuni quartieri sono stati oggetto di particolare attenzione i parafanghi posteriori a razzo con le loro minuscole alette, gli abbaglianti denti della griglia verticale e i fari affondati coperti da parafanghi di pietra a maglia. L’alloggiamento della targa della scatola delle ombre era coperto da plastica che tendeva a diventare nuvoloso.

La capote della vettura non era azionata a motore, ma si ripiegava ordinatamente sotto un coperchio a filo e poteva essere gestita con una certa facilità da una sola persona. Le tende laterali a clip, forse preferite ai finestrini ribaltabili come misura di riduzione dei costi, erano tanto scomode e fastidiose quanto lo erano sulle meno costose roadster britanniche dell’epoca. Ancora peggio, il fatto di non avere pulsanti per le porte esterne significava che l’unico modo per aprire una porta dall’esterno era quello di raggiungere l’interno dell’auto per lo sblocco.

Dal punto di vista delle prestazioni, tuttavia, la Corvette era una buona vettura sportiva. Anche con la Powerglide e il motore a sei cilindri, un esempio ben calibrato poteva fare da 0 a 100 km/h in 11 secondi e raggiungere i 105 km/h a tavoletta, cosa lodevole all’epoca. Inoltre, i collaudatori su strada delle riviste di appassionati contemporanei hanno giudicato eccellente l’equilibrio tra la guida e la maneggevolezza.

Purtroppo, per tutta la domanda che la Motorama aveva generato, né i consumatori né i concessionari potevano ancora ottenerne uno. I primi modelli di produzione sono andati agli ingegneri di progetto per i test e l’ingegneria (si ritiene che le auto di produzione 001001 e 001002 siano state distrutte), e il saldo è andato ai manager GM e ad altre persone visibili. Si è sparsa la voce che l’intera produzione prevista per l’anno in corso era già stata oggetto di discussione. È stato un modo carino per dire che la Chevy non intendeva davvero vendere Corvette al pubblico, almeno non ancora. Infatti, un avviso di concessionario emesso dall’Ufficio Centrale della divisione il 10 luglio ammonì che “Nessun concessionario è in grado di accettare ordini fermi per la consegna di una Corvette nel 1953”. In realtà, Chevrolet non poteva iniziare a trattare gli ordini dei clienti fino a quando un nuovo stabilimento non sarebbe stato attrezzato per la produzione del ’54.

Scopri le altre Corvette di questa generazione:
1953 Corvette1954 Corvette 1955 Corvette 1955 Corvette 1956 Corvette 1957 Corvette 1958 Corvette 1959 Corvette 1960 Corvette 1961 Corvette 1962 Corvette

Cerchi altre informazioni su Corvette e altre auto? Vedi:

  • Corvette: Imparare la storia di ogni anno di modelli e vedere le fotografie delle Corvette.
  • Specifiche della Corvette: Ottenere le specifiche chiave, tipi di motore e trasmissione, prezzi e productiontotals.
  • Museo della Corvetta: Il Museo Nazionale della Corvetta attira gli amanti della Corvetta da tutto il mondo. Per saperne di più sul museo.
  • Corvette Pictures: Trova le immagini delle Corvette più calde del classico e dell’anno in corso.
  • Muscle Cars: Ottenere informazioni su più di 100 giostre per ragazzi difficili.
  • Consumer Guide Corvette Recensioni: Stai pensando di acquistare una Corvette? Vedi cosa ha da dire la Guida per il consumatore.

Lascia un commento