1953 Pickup GMC Pickup – Simon’s Simple Streeter

Questo ’53 sembra furtivo, ma è visto ovunque

Vedi tutte le 9 fotoTim BernsauwriterSimon GluckmanphotographerNov 1, 2013

A nostro avviso, una delle maggiori esportazioni americane è l’entusiasmo per le hot rod. È iniziato qui, ma ora si trova in ogni emisfero. Simon Gluckman, il proprietario di questo pickup GMC del 1953, vive a Los Angeles, ma è originario di Londra, in Inghilterra. Come molti adolescenti negli anni ’70, l’interesse di Simon per il ferro classico americano è stato scatenato dal film American Graffiti. “Da allora in poi sono state le auto americane fino in fondo”, dice. Quando si trasferì negli Stati Uniti, portò con sé la sua Chevy Bel Air decappottabile del ’55 e la sua Harley-Davidson, e da allora, nei 20 anni successivi, ha posseduto un paio di altre Tri-Five Chevys, una Fairlane del 1966 e diverse altre Harley.

“Ho sempre voluto un pickup e mi sono sempre piaciuti i GMC. Dopo averne guardate molte per un lungo periodo, ho trovato questa cinque finestre Deluxe del ’53. Il corpo era abbastanza fornito, ma il frontend era stato sistemato male. Guidava come una chiatta fluviale e non era un’installazione sicura”, ha spiegato Simon. “Avevo bisogno di trovare qualcuno che risolvesse tutti quei problemi, e che potesse percorrere la strada con me sulla visione che avevo del camion”.

Quella persona si è rivelato essere Troy Ladd, proprietario di Hollywood Hot Rods a Burbank, California. Simon ha sottolineato i problemi con il telaio che andava riparato e ha descritto le aree che voleva migliorare.

Vedi tutte le 9 foto

Il corpo era abbastanza fornito, ma il frontend era stato allestito in modo sbagliato. Guidava come una chiatta fluviale e non era un’installazione sicura.

Il telaio della fabbrica è stato mantenuto in posizione, ma il frontend difettoso è stato strappato. Al suo posto, HHR ha installato un sistema Fatman Fabrications. Un pignone e cremagliera di potenza rende il manubrio del ’53 un po’ meno simile a quello di un camion vecchio di 60 anni. Ad ogni angolo sono stati aggiunti degli ammortizzatori Monroe. Sul retro, una sospensione a quattro maglie localizza il rearend a 10 bulloni GM.

Simon si riferisce a quelle modifiche necessarie come "Fase Uno," abbastanza per poter mettere il camion sulla strada dove potersi divertire. Non è stato necessario alcun lavoro importante sul piccolo blocco della Chevy 350 che alimenta il pickup. Nella tradizione delle prime usanze, non c’è molto da vestire sotto il cofano, ma si addice allo stile di un autista quotidiano che non ha nulla da invidiare. La presa d’aria Edelbrock e il quadricilindro sono sormontati da un filtro dell’aria Edelbrock, verniciato di nero a bassa lucentezza in tinta con l’esterno. Lo stesso vale per i coperchi delle valvole e il collettore di scarico di serie. Il motore è supportato da una trasmissione TH350 con cambio a colonna.

Vedi tutte le 9 foto

Dopo aver fatto qualche chilometro sul camion, Simon era pronto per passare alla Fase Due, rifinendo la lamiera della fabbrica e sparando un po’ di vernice fresca. Il nero satinato è di media lucentezza, ma riflette perfettamente il classico carattere hot rod del truck's e la griglia e le ruote annerite, e le pareti nere di alto profilo danno al camion un aspetto di seria furtività. Simon è stato attento a non andare troppo lontano con il nero, bilanciandolo mantenendo i paraurti, le lunette, gli ornamenti, gli emblemi, l’hardware e le finiture luminose. L’emblema del portellone posteriore è stato spostato dal telaio della griglia; Simon ha appiattito la curva e l’ha montato nella nuova posizione. Alle luci posteriori sono state aggiunte delle lenti a punti blu.

Le Deluxe Wheels con cappucci a ragno provengono da Early Wheels e don't devono essere verniciate; sono disponibili con verniciatura a polvere nera satinata. Le ruote da 15 pollici viaggiano su BFGoodrich Radial T/As, misura 225/70R15 e 255/70R15. Il disco anteriore con tamburi nella parte posteriore fornisce un’abbondante potenza di arresto quando Simon sale sul pedale del freno.

Vedi tutte le 9 foto

Ora l’'53 ha guidato bene e sembrava a posto, e Simon potrebbe iniziare a pensare ad alcuni dei cambiamenti nella fase successiva il camion. Un cambiamento significativo era nella posizione del truck's. "quot;Era sempre troppo alto per i miei gusti,"ha spiegato. I mandrini di discesa e i blocchi di abbassamento erano un grande miglioramento,"quot;ma ho sempre voluto che questo camion fosse in grado di sedersi sul pavimento," come ha detto Simon. Portò il camion a Hollywood Hot Rods per altri lavori. I framerails posteriori erano intagliati a C e rinforzati e irrigiditi con un tutore a X. Gli airbag sono stati installati in tutti e quattro gli angoli. HHR inserì il sistema airbag e aggiunse anche un grande tutore a X per irrigidire il telaio. Il pavimento del letto è stato sollevato per liberare le sospensioni modificate al di sotto senza alcun taglio. I paraurti anteriore e posteriore sono stati ripiegati più vicini alla carrozzeria per un aspetto complessivo più compatto. Come si può vedere, it's basso come it'apos;ll andare senza raschiare il marciapiede.

La fase finale del progetto (per il momento, comunque) è stata una certa attenzione all’interno. Simon ha mantenuto il cruscotto di serie e il tachimetro e i quadrometri di fabbrica difficili da migliorare (temperatura, carburante, pressione dell’olio, amplificatori). La ruota del banjo aftermarket e la colonna di ribaltamento sono stati forniti con il camion. Un’headliner di ricambio Chevy/GMC del ’50-53 è stato ordinato alla Jim Carter Truck Parts. L’interno in tessuto grigio era pronto per essere sostituito. La tappezzeria color Oxblood è stata installata sul sedile della panchina e sui pannelli delle porte da Mark Lopez e dal team di Elegance Auto Interiors a Upland, California. Simon ha scelto il vinile resistente rispetto alla pelle come una scelta migliore per un veicolo di uso quotidiano.

Vedi tutte le 9 foto

Un sistema di aria condizionata della Vintage Air non è ancora stato installato, ma sarà la prossima aggiunta. Oltre a questo, non ci aspettiamo che ci saranno molte altre fasi in futuro. Il ’53 ha l’aspetto e la guida proprio come piace a Simon, e lo vedrete ogni giorno per le strade di Los Angeles. La si può vedere anche a Hollywood Hot Rods, ma parcheggiata in strada, mentre Simon controlla lo stato di avanzamento di un altro giro in cantiere. “Quando il camion è diventato il mio autista di tutti i giorni, ho sentito il bisogno di avere un nuovo progetto”, ci ha detto, il che spiega la Ford Standard coupé del ’38 ora in costruzione.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites2013111953-gmc-pickup-front.jpg

Lascia un commento