1954 Camion Ford – Torcia Rossa ’54

Woody potrebbe, così ha fatto

Vedi tutte le 10 fotoJohn GilbertwriterOct 1, 2008

Ci sono molte ragioni diverse per cui i proprietari di camion potrebbero elencare quando viene posta loro la domanda sul perché hanno scelto di costruire il camion che hanno costruito. Che si trattasse di trovare il camion giusto al prezzo giusto, o uno che non abbiamo mai sentito prima, in cima alla lista c’è sempre la nostalgia.

Vedi tutte le 10 foto

Nel caso di Woody Hillis di McMinnville, Tennessee, è stato sicuramente un caso di nostalgia che lo ha riportato a personalizzare il primo stile di camion che abbia mai posseduto. Di professione Woody è un vivaista che lavora in mezzo a quella che è conosciuta come la “capitale mondiale dei vivai”. Nei 48 anni in cui è stato un hot roder, ha posseduto la sua quota di Chevys e Ford. La maggior parte dei veicoli che Woody ha personalizzato sono stati pick-up, tra cui una Chevy del ’36, una Chevy del ’50, una Chevy del ’58, una Ford del ’34 e una Ford del ’35. Sul lato auto, Woody ha rielaborato una T-Bird del ’57 e una Corvette dell’86.

Partendo dal telaio della Ford del ’54, Woody ha iniziato nella parte anteriore innestando una barra di torsione Volar IFS del ’79, collocandola 5 pollici in avanti rispetto all’originale Ford ad asse dritto. L’utilizzo del Volar ha significato l’aggiunta automatica del servosterzo e dei freni a disco di potenza all’elenco delle opzioni aggiunte. In coda pende un rearend Ford da 9 pollici con freni a tamburo, e un set di marce “alte” 2,78:1. Per il materiale rotabile sul muso, il ’54 ha un paio di ruote americane Torq-Thrust II 18×7 calate con pneumatici radiali 255/55R-18 Hankook, e un paio di ruote americane Torq-Thrust II 20×10 con 295/45R-20s sul posteriore.

Articolo molto interessante
Con la benedizione di zia Elena

Vedi tutte le 10 foto

Sotto il front end inclinabile che Woody ha fabbricato su misura, il ’54 è alimentato da un motore Ford da 460 pollici costruito da Jimmy Jones con il supporto di una C6 Cruise-O-Matic. La potenza aggiuntiva è dovuta a un carburatore Edelbrock da 750 cm3 montato su un collettore di aspirazione in alluminio Weiand Stealth. Una camma Lunati con 290 gradi di durata e 0.516/0.543 alza le valvole di aspirazione e scarico per culminare il processo di combustione attraverso una coppia di testate Sanderson che si scarica in una coppia di marmitte Flowmaster.

Non ci vuole un proctologo nucleare per riconoscere che la carrozzeria del ’54 di Woody è radicale fino all’osso. Delle 1.500 ore che Woody calcola di aver messo nel suo camion, la carrozzeria pesantemente personalizzata rappresenta sicuramente la maggior parte delle ore. Lavorando dalla parte posteriore in avanti, il letto della Ford del ’54 è incanalato sopra i telai per 7 pollici, e i parafanghi posteriori sono sollevati di 3 pollici e mezzo. All’interno del letto, Woody ha usato il pino bianco che è stato tinto di un colore di ciliegio chiaro per servire come pavimento del letto. Al posto di un paraurti posteriore ha formato un roll pan e lo ha allineato in modo che corrisponda al bordo inferiore dei parafanghi. Per i fanali posteriori, un paio di Ford del ’39 (o ’40 Standard) sono capovolti e montati su ogni lato. Una volta stabilito l’approccio radicale non si tornava indietro, e la cabina del ’54 doveva diventare il fulcro di tutto. Partendo da un canale di 10 pollici sopra i framerails Woody ha scavato più in profondità, e ha tagliato la cabina di 4 pollici insieme al sezionamento di 7 pollici fuori dalle porte. Con il taglio profondo completato, il passo successivo per Woody è stato quello di installare il vetro della finestra, e poi passare a finire lo stile estremo del ’54.

Articolo molto interessante
1953 Ford F100 - Orgoglioso pick-up

Vedi tutte le 10 foto

Sul ’53-56 Ford F-100s, dopo che la parte superiore è stata tagliata non c’è modo di far apparire il cofano non bulboso a meno che non sia stato pancake. Dopo che Woody ha fatto il pancake sul cofano, ha davvero ripulito le linee del camion modellando il cofano nei parafanghi anteriori e facendolo diventare un front end inclinabile. Poiché Woody preferisce l’aspetto di una griglia a sei cilindri Ford del ’56, ha buttato via la griglia del ’54 e ha approfittato di quanto sia facile chiudere i fori del paraurti anteriore “Effies” e formare un roll pan. Tra Woody e il suo vicino Jimmy Jones c’è una bella piscina di talenti. Non solo Jimmy ha costruito il motore 460, ma è il responsabile di aver fatto un ottimo lavoro sparando il ’54 in paramotore Torch Red con un trasparente trasparente.

Vedi tutte le 10 foto

Una delle poche cose che non sono state fatte da Woody, o Jimmy, è l’interno in pelle del camion, che è stato cucito da Cox Custom Upholstery. Cox ha ricoperto i secchielli T-Bird del ’57 in marrone chiaro con tubazioni rosse, e poi ha posato la moquette in tinta. Sul cruscotto del ’54, un gruppo di manometri Dolphin alloggiato in un supporto di billette di fronte a un volante in stile Grant Banjo. L’impianto audio del camion, completamente nascosto, è di Pioneer.

Articolo molto interessante
1941 Pick-up Ford - Lungo raggio

Nel discutere con noi del suo ’54, Woody ha dichiarato che aveva solo alcune piccole cose che voleva cambiare sul camion. Così facendo, dovremmo dire che Woody ha creato uno dei pickup più radicalmente personalizzati per abbellire le pagine del CCT in un lungo periodo di tempo.

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento