1954 Chrysler GS-1 Coupé speciale

It's believed that only a dozen Thomas Specials and nine GS-1s were made, including this 1954 Chrysler GS-1 Special Coupe. See more pictures of Chrysler cars. Si ritiene che siano state realizzate solo una dozzina di Speciali Thomas e nove GS-1 , compresa questa Chrysler GS-1 Special Coupe del 1954. Vedi altre immagini di auto Chrysler . .

La Chrysler GS-1 Special Coupé del 1954 è stata un progetto ispiratore che si è liberato dalle fredde e dure realtà della capacità produttiva e dell’economia di produzione. Per tutti gli scopi “pratici”, la GS Special era una show-car design di Virgil Exner modificata – anche se non in modo irriconoscibile – in una gran turismo in edizione limitata.

Poco dopo l’ingresso di Exner in Chrysler Corporation, iniziò una serie di progetti di auto da sogno, i cui elementi si sarebbero poi trasformati in auto di serie. Questi provocatori speciali sono stati realizzati a mano nei negozi della Carrozzeria Ghia di Torino.

Tra queste, la Chrysler Special del 1952 presentava parafanghi anteriori e posteriori a lama, aperture per le ruote tonde, una “serra” bassa e leggera e fari che sporgevano da entrambi i lati di una griglia trapezoidale.

Una versione modificata di questa vettura del Salone dell’auto di Parigi fu costruita per C. B. Thomas, presidente delle operazioni di esportazione della Chrysler, nel 1953, e questo cosiddetto “Thomas Special” fece pensare ad un’auto a produzione limitata. Il design essenziale sarebbe stato mantenuto, e la Ghia avrebbe costruito le auto.

Le GS Specials sono state costruite su un telaio New Yorker da 125,5 pollici e mezzo. Un V-8 Chrysler 331-cid “hemi-head” V-8 agganciato al nuovo cambio automatico a due velocità PowerFlite costituiva il propulsore.

Articolo molto interessante
I 5 gruppi di persone più pazzi degli Shenanigan di Volkswagen

Anche il cestino dei pezzi di ricambio della Chrysler del 1954 è stato picchiettato per oggetti come paraurti, fanali posteriori, il volante e gli indicatori di direzione principali. Sulle auto venivano utilizzate le ruote a filo per gli accessori Chrysler, che venivano vendute esclusivamente in Europa dal distributore francese della società.

Per la GS-1 è stata spesso citata una produzione di 400 esemplari. Ma John White, nella cui Ramshead Automobile Collection la vettura qui mostrata risiede ora, dice che nuove ricerche suggeriscono che forse solo una dozzina di Thomas Specials e nove GS-1 sono state effettivamente prodotte.

L’auto qui mostrata è arrivata in America dalla Francia a metà degli anni Ottanta. Alla fine fu acquistata da Michael Pomerance, che la fece restaurare. La collezione White’s di Sacramento, California, ha acquistato la GS-1 nel 2002. È stata esposta al Pebble Beach Concours d’Elegance nel 1995 e nel 2005.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento