1954 Ford F-100 – Effie cimelio di famiglia

L’aggiunta più recente della famiglia Hunter

Vedi tutte le 10 fotoRyan MansonwriterTim SuttonphotographerOct 17, 2013

Mary Hunter non era la tipica appassionata di camion. Infatti, probabilmente non si sarebbe considerata affatto un’appassionata di camion. Tutto questo è cambiato un pomeriggio, mentre assisteva alla lezione di tennis del figlio minore Dwight. Il suo allenatore, un appassionato di hot rodder, stava prendendo in consegna una Ford F-100 del 1954 per un cliente che aveva acquistato dal Michigan. Fu amore a prima vista per Mary, ma il camion era già destinato a una nuova casa. Mary lasciò il suo numero al nuovo proprietario e fece sapere che era interessata al camion nel caso in cui fosse tornato in vendita. Ci vollero alcuni anni, ma Mary finalmente ricevette la chiamata.

Vedi tutte le 10 foto

Quando il camion si è presentato alla porta di casa di Mary, lei e Dwight, che aveva iniziato a mostrare un certo interesse per le hot rod, hanno fatto una rapida lista di aggiornamenti che pensavano fossero adatti per l’Effie. Le fiamme fantasma sulla verniciatura esistente del Candy Brandy Wine, il sollevamento del serbatoio del carburante e qualche altra piccola modifica erano in cima a questa lista. Jim Waggaman di AirStream Studio è stato arruolato per gestire gli aggiornamenti, e quello che ha trovato avrebbe presto messo in moto il progetto “quick fix”.

Mentre si preparava il corpo per gli aggiornamenti, la ruggine nascosta è stata rivelata insieme alla natura piuttosto “sfaldata” della vernice Candy originale. Incerta della sua età, si è presto rivelata la paglia che ha rotto la schiena del cammello quando è diventato dolorosamente evidente che la vernice aveva visto giorni migliori, staccandosi dal corpo come la buccia di una cipolla. A quel punto, Mary, Dwight e Jim decisero che poteva essere necessaria una revisione più approfondita. Il lavoro di verniciatura con la fiamma fantasma è stato messo in attesa mentre la revisione a breve termine si è evoluta in un progetto più lungo.

Con i problemi di vernice e ruggine e altri nuovi aggiornamenti da apportare, la mente creativa di Jim ha iniziato a girare e ha suggerito qualche altra idea. Alla fine, la cabina del ’54 ha ricevuto una notevole quantità di lavorazioni metalliche personalizzate, con Jim che radeva i gocciolatoi, riempiva le cuciture della carrozzeria, arrotondava gli angoli delle porte e frantumava l’antenna. Rasando le maniglie delle porte e sostituendole con uno dei suoi pulsanti per porte preferiti di tutti i tempi dell’epoca Lincoln degli anni ’40, ha ulteriormente migliorato il morbido aspetto dell’autocarro e ha aggiunto una terza luce di stop a filo per garantire che le ampie modifiche non subissero danni.

Vedi tutte le 10 foto

Per aggiungere al frontale inclinabile in un unico pezzo già esistente, Jim ha progettato e creato un trio di porte personalizzate sui lati del cofano, che ricordano quelle che si trovavano sui primi camion Ford degli anni ’40 e ’50. I parafanghi posteriori sono stati sostituiti con un paio di elementi più larghi di 3 pollici per accogliere le nuove ruote più larghe che erano state progettate per il camion. Sono stati completamente eliminati i paraurti anteriore e posteriore, sostituiti invece dai roll-pan Mar-K posizionati ad entrambe le estremità con l’alloggiamento posteriore che ospitava i fanali posteriori della Chevy di fine anni ’40, la targa e i terminali di scarico. Da Mar-K, inoltre, sono stati eliminati anche il portellone posteriore liscio e l’assemblaggio di cerniere e chiavistelli nascosti, così come il nuovo pavimento del pianale in quercia, accentuato dalle loro strisce in acciaio inox lucidato con chiusure nascoste. Per proteggere tutto questo, è stata installata una copertura tonneau Pick Pick Pro’s tonneau accoppiata a una coppia di attuatori elettrici.

Con tutte queste nuove modalità corporee completate, Maria ha iniziato a pensare alla trasmissione esistente. Jim e Mary decisero che il motore originale Ford 460ci non valeva il costo della ricostruzione, soprattutto visto il prezzo del gas e i risultati del MPG, insieme alle sue preoccupazioni di affidabilità. Mary ha invece deciso di affidare a Dwight, il suo rodder in erba, il compito di scegliere la trasmissione. Studente esemplare, Dwight ha utilizzato le sue capacità di studio per conoscere le varie configurazioni di trasmissione comunemente utilizzate nel mercato dei camion classici prima di decidere di scegliere un nuovissimo motore per casse GM LS3 del 2010 completato da un trans 4L60E. Mary dice che la decisione di dare a Dwight l’opportunità di scegliere la trasmissione, “ha avuto senso perché un giorno erediterà il camion”. È stato a questo punto che Jim Waggaman ha deciso che sarebbe stato meglio per Mary portare il camion a qualcuno che conoscesse meglio questo tipo di aggiornamento.

Vedi tutte le 10 foto

Mary dice che la decisione di dare a Dwight l’opportunità di scegliere la trasmissione, “ha avuto senso perché un giorno erediterà il camion. “

Mentre era in corso la nuova sostituzione della trasmissione, sono state suggerite e apportate alcune altre modifiche al camion. Con l’installazione del nuovo motore LS, un serbatoio in alluminio No Limit Engineering con pompa del carburante interna è stato riposizionato sotto il pianale e il serbatoio del gas e la porta sono stati incorporati sul parafango posteriore lato guidatore. Prima dell’installazione del nuovo serbatoio del carburante, la sezione del telaio posteriore era Z’d per consentire la nuova posizione inferiore, e le aperture delle ruote anteriori sono state spostate 4 pollici in avanti rispetto alla linea centrale originale, centrando efficacemente la ruota nell’apertura e dando al camion un aspetto più equilibrato. Anche i parafanghi anteriori sono stati trattati con parafanghi interni realizzati su misura e poi riattaccati all’estremità anteriore monoblocco e inclinabile.

La Jim Meyer Enterprises è stata sfruttata per aggiornare le sospensioni del camion, a partire da un frontend IFS per gentile concessione della No Limit Engineering, che ha abbassato il pickup di 2 pollici pieni grazie ad una coppia di mandrini a caduta. I freni a disco GM massaggiati e verniciati a polvere forniscono una potenza frenante affidabile, mentre gli ammortizzatori coilover aiutano ad ammortizzare la corsa, anteriore e posteriore. Sul retro, un rearend Ford da 9 pollici è stato posizionato tramite una configurazione No Limit Engineering a quattro barre con freni a disco Wilwood che forniscono ulteriore potenza di frenata. Jim Meyer si è assicurato che il telaio di serie fosse inscatolato in tutti i punti necessari prima di posizionare il telaio su un set di Torq Thrust II americano lucido, 16x8s e 17x912s avvolto in pneumatici Goodyear Eagle GT. Jim Meyer ha anche magistralmente piegato, lucidato e installato tutti i tubi in acciaio inossidabile necessari per il camion.

Dopo ore di lavorazione personalizzata dei metalli, seguita da giorni di levigatura e preparazione dei blocchi, il pickup era finalmente pronto per la sua tanto attesa verniciatura fresca, miscelata e applicata da Tom MacMillan.

Vedi tutte le 10 foto

All’interno della cabina, le modifiche personalizzate continuano, soprattutto sul cruscotto avvolgente che è stato riempito, levigato e modificato con un inserto di calibro personalizzato fabbricato da Jim Waggaman che ospita un quintetto di calibri Classic Instruments. Sotto di esso è appeso un piantone dello sterzo ididit sormontato da un volante Wheel Shoppe Banjo con un pulsante del clacson lavorato su misura da Ralph Dorsey che si abbina a un pomello del cambio simile in cima al cambio Lokar. Inoltre, Dawes Wafer ha assistito nella creazione delle restanti manopole di controllo, tutte nello stesso schema dei pulsanti delle portiere della Lincoln. Ron Mangus Hot Rod Interiors ha selezionato a mano la pelle Tango Brandy per progettare l’abitacolo, ispirandosi agli esclusivi portali del cofano, che adornano i pannelli delle portiere e un paio di sedili elettrici a sei vie della Cadillac. La console centrale progettata da Ron Mangus ospita uno schermo stereo e LCD nascosto che controlla una telecamera di backup del telaio della licenza. Il pavimento è ricoperto da una moquette a trama quadrata tedesca. Un sistema di climatizzazione Vintage Air mantiene Mary e la sua compagna di guida a proprio agio su quei lunghi viaggi nel sud della California e in Arizona, di cui Mary dice di averne pianificati molti.

Vedi tutte le 10 foto

Quella che era iniziata come una semplice storia d’amore, intesa solo a soddisfare il desiderio di divertirsi con il figlio più giovane prima che lasciasse il nido, si è ora trasformata in un hobby per tutta la famiglia, con il figlio maggiore di Mary, Brendon, che ora mostra interesse per la scena automobilistica, e con sua figlia Kristen e suo marito Matt. Per quanto riguarda Dwight, pensiamo che il suo destino sia piuttosto ben segnato e dobbiamo ammettere che siamo piuttosto gelosi del nuovo cimelio di famiglia della Hunter!

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites2013101954-ford-f-100-front.jpg

Lascia un commento