1955 Chevrolet Coupe – La storia della pulce dalla testa rossa

Come ha fatto questo teenager del ’55 ad avere davvero il suo nome?

Vedi tutte e 3 le fotoDarrell MayabbwriterAug 3, 2005

La cosa più bella dell’hot roding è che ogni auto ha una storia. Questa ci è arrivata dall’illustratore di automobili Darrell Mayabb, che ci ha scritto con la sua “vecchia storia di giovani pistole arrugginite e rotte”.

I miei giorni al liceo alla fine degli anni ’50 li ho passati a sognare le hot rod. All’epoca avevo tre hot rod: una Chevy berlina del ’39 di nome Lil’ Honey Pot, una Ford berlina del ’34 che andava e veniva prima che avessi la possibilità di darle un nome, e una Chevy rossa del ’55 a due porte, Red Headed Flea.

A quei tempi era comune dare un nome alle nostre auto. In effetti, all’epoca aiutavo a dare sollievo alla mia lotta economica, mettendo in rilievo e scrivendo i nomi sulle auto delle persone. Prendevamo i nomi dai titoli delle canzoni popolari, dai nomi delle nostre amiche o da qualsiasi cosa ci colpisse.

Vedi tutte e 3 le foto

La seconda donna di cui mi sono innamorato mi ha sempre accusato di aver dato il nome della mia hot rod del ’55 alla prima donna di cui mi sono innamorato. Sharon ed io siamo stati felicemente sposati per 38 anni, ma Nancy era la mia fidanzatina del liceo. Il suo nome e il mio erano scritti sulla porta del vano portaoggetti della Chevrolet, ma la macchina non portava il suo nome. In realtà ha preso il nome da una canzone rock strumentale dell’epoca. Per più di 40 anni, ho chiesto a tutti i disc jockey che ho incontrato e a tutti quelli che pensavo potessero conoscere: “Hai mai sentito la canzone Red Headed Flea?

Articolo molto interessante
MSRA Torna al tour su strada del fine settimana degli anni '50

La risposta era sempre la stessa: “No. Mai sentita”.

Poi un giorno, qualche tempo fa, stavo lavorando nel mio studio ascoltando una nuova stazione radio in città che suonava il vecchio rock ‘n’ roll. È arrivata una canzone che suonava come i Red Headed Flea. Mi misi in contatto con il disc jockey e gli dissi che aveva suonato una canzone che avevo cacciato per più di 40 anni. A quanto pare, ha detto di non aver mai sentito parlare dei Red Headed Flea. La canzone che aveva suonato era Green Mosquito dei The Tune Rockers. Ho riattaccato il telefono sconsolato. Non riuscivo ancora a convincere mia moglie. Invece, questo non faceva che rafforzare la sua convinzione che avevo chiamato la Chevy come la mia fidanzatina del liceo.

Ci ho pensato e ho pensato che forse avevo davvero sentito la Zanzara Verde tutti quegli anni fa, ma da quando ho guidato una macchina rossa, ho trasformato la Zanzara Verde in Pulce Testa Rossa.

Vedi tutte e 3 le foto

All’inizio di quest’anno ho partecipato a un salone dell’auto a Milwaukee. Quando sono arrivato mi hanno chiesto se sarei stato disposto a promuovere l’evento su una radio locale. Ho accettato di fare un’intervista con Mark Dietrich nel suo programma The Gearhead Show su WMSE. Dietrich si è rivelato essere un vero appassionato di motori, e ben versato nel vecchio rock ‘n’ roll. Mentre parlavamo della mia arte e delle mie hot rod, ha detto di aver trovato qualcosa di interessante guardando nel mio passato.

Articolo molto interessante
1993 Ford Mustang Notchback - Spostamento di potenza

“Al liceo avevi un’attrazione chiamata la pulce dalla testa rossa, non è vero?” Sono saltato subito alla sua domanda e gli ho raccontato tutto sulla mia recente realizzazione che la macchina era, in realtà, erroneamente chiamata in base alla canzone, Green Mosquito. Mi ha poi informato che aveva una sorpresa per me, e ha continuato a suonare la canzone Red Headed Flea dei The Caps. Dopo 45 anni, mi vendicai. La mia hot rod del liceo prese davvero il nome dalla vecchia canzone rock ‘n’ roll, Red Headed Flea!

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20058508rc-mayb-web-p.jpg

Lascia un commento