1956 Ford F-100 – Old Blue

The Carpenter’s ’56: A Tribute To Zeke

Vedi tutte e 5 le fotoBrandon BurrellphotographerDan CarpenterwriterOct 1, 2009

Circa 20 anni fa, questo vecchio è venuto nel mio negozio per vendere un vecchio camion. Così l’ho seguito fino a casa sua per dare un’occhiata. Dietro uno dei suoi vecchi edifici c’era questa Ford longbed del ’56. Ho riconosciuto subito il camion, perché il proprietario lo aveva guidato per molti anni avanti e indietro per lavorare in una cava di roccia, che si trovava proprio vicino a casa mia. Anche se il camion era in condizioni piuttosto tristi, il prezzo era giusto (500 dollari), così l’ho comprato e l’ho portato a casa. Con le sue dure gomme da fango e la scia di fumo che si è lasciata dietro, inizialmente l’avevo pensato solo come un pezzo di spazzatura, così sono rimasto seduto dietro il mio fienile per circa un anno, mentre cercavo di dimenticarmene.

Un inverno, finalmente, decisi di farla correre e vedere se potevo usarla per andare a caccia. Dopo alcune gomme fresche e una rapida messa a punto, il vecchio camion è tornato in vita. Così, per i due decenni successivi, mi ha portato a fare delle battute di caccia, per non parlare dei numerosi viaggi alla discarica. Essendo sempre stato di colore azzurro, l’abbiamo chiamato “Old Blue”.

Dopo diversi progetti a lungo termine – l’ultimo dei quali è stato l’argento del ’56, che ha richiesto cinque anni per essere completato – ho deciso che era giunto il momento di rinfrescare il vecchio blu. Avevo recentemente acquistato un blocco a Y 312 da una Mercury, che ha avuto una recente ricostruzione. Con l’aiuto di mio fratello Gary e di mio cognato, Eric Curlee, abbiamo proceduto a far cadere il motore nel camion.

Avevo notato dai recenti numeri di CLASSIC TRUCKS che i vecchi camion dei negozi sembravano diventare molto popolari. Immediatamente ho iniziato a sognare il primer rosso-ossido e le ruote d’acciaio – ma mia moglie, Peggy, che ama questi vecchi camion, mi ha detto che dovevo abbassarli. A questo punto, la mia visione cominciò a cambiare: letto corto di 1 metro e 80, esterno giallo pallido e ruote d’acciaio rosse. Poi Peggy ha parlato di nuovo dicendo che serviva anche un grande muro bianco. Sembra che ogni volta che mia moglie parla, il mio portafoglio diventi più leggero!

Articolo molto interessante
La terza edizione di Chevrolet/GMC Truck Show & Shine dei Fratelli

Vedi tutte e 5 le foto

Non volevo che questo camion fosse troppo lucido, così abbiamo usato solo la base, aggiungendo un po’ più di catalizzatore. Abbiamo anche costruito un letto da 5 pollici più largo, tubetto da 4 pollici, ma usando un portellone posteriore da un letto lungo 8 piedi (che è più largo e più alto); abbiamo fatto un davanzale posteriore da 1 3/4 di pollice caduto; abbiamo alzato le staffe del paraurti da 3/4 di pollice; e poi abbiamo comprato nuovi parafanghi, tavole da corsa, e paraurti da Dennis Carpenter (nessuna relazione).

Per le sospensioni, abbiamo contattato la Hot Rod Classic Truck Parts e abbiamo ottenuto un assale a caduta da 3 pollici con un set di molle a mono-foglio da 4 pollici. Nella parte posteriore, abbiamo ribaltato le molle e abbiamo inciso il telaio a C. Oltre ad alzare le pedane e i parafanghi di 3/4 di pollice, abbiamo raggiunto la posizione che cercavamo. Poi è arrivato il motore, o meglio ancora, le parti in stile vintage a caccia.

Peggy è arrivata su eBay e ha trovato una presa Fenton a tre derivazioni per il vecchio Y-Block. Per aiutare di più con l’aspetto della 312, ha ordinato coperchi di valvole alettate in alluminio e respiratori da Mooneyes. Poi è uscito l’enorme catalogo Speedway Motors, e tra le altre cose, ha acquistato un paio di marmitte Smithy’s steelpack.

All’interno del camion, abbiamo abbassato il sedile di 2 pollici, abbiamo fatto cadere il piantone dello sterzo di altri 2 pollici e mezzo, e poi abbiamo chiamato Vintage Glass (così abbiamo potuto vedere chiaramente per una volta!).

Articolo molto interessante
Quasi tutti i Mopar della Drag Week 2015 più qualche sorpresa

Per il logo sulla porta, ho deciso di rendere omaggio a mio padre, che in gioventù era un saldatore certificato di mestiere e un corridore di pista sterrata. Si chiamava A.C. Carpenter, ma si faceva chiamare “Zeke”. La macchina sulla portiera riflette la sua ultima auto da corsa, una Ford del ’37. Inoltre, il numero sulla portiera era davvero il nostro numero di telefono – abbiamo usato le lettere all’epoca, e sì, era sicuramente una linea di partito, che potrebbe dover essere spiegata ad alcuni dei lettori più giovani. Per l’opera d’arte abbiamo assunto Mark Peters ad Asheville, North Carolina (ha fatto tutta l’arte per la mia attività nel corso degli anni).

Il camion è stato molto divertente, soprattutto poterlo costruire con i miei fratelli, che vivono entrambi nelle vicinanze. Quest’anno, mentre io e Peggy eravamo in crociera su Myrtle Beach Boulevard, non riuscivamo a credere che stessimo davvero viaggiando su “Old Blue”, il nostro amato camion della spazzatura!

Versione di Peggy Abbiamo avuto questo camion dagli anni ’80; era un lungo letto e, fondamentalmente, solo il camion della spazzatura – e quello che abbiamo guidato sopra il fiume e attraverso il bosco per andare a pescare. Era blu, quindi naturalmente l’abbiamo chiamato “Old Blue”. Forse 8-10 anni fa, Dan ha deciso di abbellirla un po’ (sembrava piuttosto ruvida), così ci ha messo sopra un primer verdastro nuovo di zecca. Mio nipote, Jordan (giovane all’epoca), disse che era ancora blu antico perché l’interno del camion era ancora blu, e quello era il cuore del camion, così abbiamo continuato a chiamarlo blu antico. L’anno scorso, Dan ha deciso di costruire un camion officina per divertimento. Ha costruito questo camion in cinque mesi invece che in cinque anni – e ha avuto una palla a farlo. È così divertente da guidare (e sì, me lo lascia guidare per lo stesso motivo del camion argentato) con le tre velocità sul piantone e il grande volante vecchio. La cosa più divertente di tutte: non abbiamo avuto un camion per 25 anni e ora ne abbiamo due! La vita non è grandiosa?

Articolo molto interessante
Piloti di Winston Cup - Racin' Around

Vedi tutte e 5 le fotoNorwood, North Carolina 1956 Ford F-100 CHASSIS TELAIO: stock MODIFICHE: abbreviato 8″;, C-notched by owner REAREND / RATIO: Ford 9″ / 3. 25:1 SOSPENSIONE POSTERIORE: foglia parallela FRENI POSTERIORI: tamburo SOSPENSIONE ANTERIORE: FRENI FRONTALI: tamburo SCATOLA DI STERZO: stock RUOTE: acciaio 15″, Ruote Vintiques RUOTE: RUOTE: Diamondback Classic radial whitewall GAS TANK: stock DRIVETRAIN DRIVETRAIN MOTORE: ’57 Merc 312 Y-Block TESTE: stock COPERTE DI VALVOLE: Mooneyes finned MANIFOLD / INDUZIONE: Fenton 3×2 / Ford-Holley 94s IGNITION: punti di stock SCARICO / MUFFLERS: stock / Smithy’s steelpacks TRASMISSIONE: stock 3 velocità SHIFTER: stock, su colonna CORPO STILE: F-100 a corto/lungo letto MODIFICHE: pedane di scorrimento rialzate FENDERS FRONT / REART: stock / stock, rialzate HOOD: stock GRILLE: stock BED: stock GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: GRIGLIA: Carpenter Family PAINT TYPE / COLOR: Martin Senior (Napa) / ’81 Chrysler Sunlight Yellow HEADLIGHTS / TAILLIGHTS: stock FUORI DEGLI SPECCHIETTI: stock BUMPER: stock, posteriore rialzato Mostra tutto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites200910910clt-01-pl-1956-ford-f100-front-bumper.jpg

Lascia un commento