1956 Ford Victoria – Vic con una torsione

Questo Custom Ford Victoria Mixes 1955 e 1956

Vedi tutte le 7 fotoTim BernsauwriterApr 16, 2014

Solo i fatti

Anno: 1956
Marca: Ford
Modello: Victoria
Proprietario: Tony Miller
Stato: California

Se avete letto le riviste di automobili per un po’ di tempo, probabilmente avete visto alcune delle altre auto e camion personalizzati che Tony Miller ha progettato. Se avete mai collezionato Hot Wheels, potreste averne possedute alcune. Tony si è ritirato dalla sua posizione di VP del Design alla Mattel, ma sta ancora sognando e costruendo fantastiche auto personalizzate.

“Guardo le auto e vedo cose che i progettisti originali avrebbero potuto fare meglio. A volte compro un’auto del genere e faccio i cambiamenti che ho immaginato”.

Questa Ford Victoria del 1956 è l’usanza più recente da trattare per le modifiche apportate dall’immaginazione di Tony. Tony l’ha acquistata dalla hot rodder della West Coast Lynn Bird, che l’aveva moderatamente personalizzata nei primi anni ’80. Bird aveva guidato la Nosed and Decked 1956, con motore Ford 289 e cambio C4, per alcuni anni prima di consegnarla ai suoi figli, che la guidarono per molti altri anni.

A Tony sono sempre piaciuti i Ford del 1955-56, ma ha preferito parti diverse di modelli diversi. Preferisce il tetto Victoria del 1956, la calandra del 1955 e le finiture laterali Customline del 1955. La Vic del 1955 aveva un tetto più alto e la Ford non ha mai costruito una Customline Victoria nel 1955. Ha combinato le parti migliori dei due anni per personalizzarla leggermente con un look anni ’60.

Articolo molto interessante
Goodguys 19th Lone Star Nationals

A Bodyman Gary Minor a San Leandro, California, è stato chiesto di personalizzare l’auto. Oltre a scambiare le parti del 1955 e a rasare molte rifiniture, egli fece alcune sottili modifiche ai parafanghi anteriori e posteriori per accettare i fari della Olds del 1955 e i fanali posteriori dei carri Mercury del 1955.

L’auto è stata abbassata il più possibile senza borse o impianto idraulico. Invece, Jamco 4 pollici di abbassamento molle a balestra e blocchi di abbassamento da 1 pollice sono stati aggiunti nella parte posteriore per abbassare la posizione. Fatman Fabrications 2-inch drop spindles e 2-inch abbassamento molle da 2 pollici sono stati montati nella parte anteriore, insieme a un paio di ammortizzatori Bilstein. L’opinione imparziale di Don Dillard alla Highway 99 Hot Rods di Tulare, California (che ha aiutato con il lavoro di propulsione), è che anche con la corsa ridotta delle sospensioni “l’auto viaggia come una Lexus”. Un rearend da 8 pollici, trapiantato da una Mustang del 1965, ha una marcia 3,80:1. I freni a tamburo della Mustang sono stati installati al posteriore; i freni anteriori sono stati aggiornati a dischi Ford Granada.

Dopo aver provato una combinazione di cerchi in lega Crown Vic con i bianchi magri, Tony è passato ai bianchi larghi della serie 205 Diamond Back su frullati da 15 pollici del Rally d’America con coprimozzi Lincoln Premier del 1956. Mentre la carrozzeria e altre personalizzazioni erano in corso, il 1956 continuò a funzionare sotto la potenza del motore 289 e della C4 installata da Lynn Bird 25 anni prima. Durante la guida della Lonestar Round Up ad Austin nel 2010, è diventato evidente che la vecchia 289 era molto stanca. È stata sostituita con una 351W riscaldata e una trasmissione AOD elettronica 4R70W, e ora è un’auto molto più vivace.

Articolo molto interessante
2010 John Force Holiday Car Show - Web Exclusive

Lo 0,030-over 351 è stato lavorato e assemblato presso la Engine Machine Service di Inglewood, California. I componenti “riscaldati” includono una camma Engle e teste in alluminio Airflow Research. La carica carburante/aria è fornita da un carburatore Holley 650 e da un’aspirazione Edelbrock Performer, accesa da un’accensione MSD. Le uscite di scarico sono realizzate tramite collettori Mustang HiPo Mustang in ghisa codice K 289 e una coppia di marmitte da 30 pollici a pacco di vetro.

Il 4R70W, costruito presso la Hiro’s Transmissions in Gardena, California, è dotato di un sistema di controllo elettronico Baumannator TCS; Tony può effettuare le regolazioni dei punti di spostamento utilizzando un laptop.

L’interno a quattro posti della Thunderbird del 1964 è stato rifinito con i rivestimenti dei sedili in vinile bianco della Thunderbird Parts di Larry a Corona, California. Una console centrale Galaxie del 1963 estende il tema. I pannelli delle portiere sono stati verniciati di bianco per abbinarli e il volante e il cruscotto di serie sono stati rinfrescati con vernice Polo Green. La moquette verde a pelo basso di Concours Parts copre il pavimento. La radio della fabbrica è arricchita da un ricevitore satellitare Sirius. L’installazione stereo e tutto il cablaggio sono stati gestiti dalla Hot Rod Electrical di Laguna Hills, California.

Le modifiche sono molto fantasiose e quasi infinite, e hanno richiesto tonnellate di lavoro, ma sono talmente giuste da risultare invisibili per un profano. Tony lo voleva. “Mi piace fare dei costumi che siano plausibili – sembra che la fabbrica avrebbe potuto farli in quel modo”. Naturalmente, i colleghi appassionati di costume vedono e apprezzano tutto ciò che riguarda la selvaggia rielaborazione del 1956. Nei suoi primi anni dopo essere stata finita, la Vic ha vinto un premio dal customizer Lee Pratt al Lonestar Round Up, e un altro paio di premi ai West Coast Kustoms Cruisin’ Nationals a Santa Maria, California.

Articolo molto interessante
40a edizione del Roadster Show di Los Angeles - Kit Car Show

In questo momento, Tony si sta divertendo a guidare la sua Vic del 1956 progettata su misura, ma sappiamo che ha più progetti nella sua immaginazione e più auto in cantiere. Non ha ancora finito.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201441956-ford-victoria-front-three-quarter1.jpg

Lascia un commento