1957-1959 Stile Ford

I Ford standard del 1957 (a parte i classici T-Birds a due posti e i sempre più popolari “Squarebirds”) rappresentano il punto culminante della collezionabilità del marchio degli anni Cinquanta. Al contrario, gli anni ’58 rivisitati segnano il punto più basso e gli anni ’59, fortemente rielaborati, suscitano oggi poco interesse, anche se entrambi conservano gran parte del design del 1957. Come vedremo, le risposte a questo apparente paradosso si trovano dove si trovano sempre quando auto che sembrano molto simili finiscono per essere molto diverse.

Galleria di immagini di auto d’epoca

1949 Ford Fairlane 500 Club Sedan

©2007 Pubblicazioni Internazionali, Ltd.

Gli standard del 1957 sono stati i Ford più radicalmente cambiati dopo il make-or-break 1949. Ecco un bell’esempio della nuova Fairlane 500 Club Sedan di quell’anno. Vedi altre immagini di auto d’epoca.

Diciannove anni e cinquantasette è stata un’annata d’oro per Detroit. Per Ford è stato uno spartiacque. Le autovetture più drammaticamente cambiate dai modelli del 1949, di “marca o rottura”, annunciavano a Dearborn una nuova filosofia stilistica e una posizione molto più dura nei confronti della General Motors, che era in prima linea. Se il perenne numero due del settore non è riuscito a battere la Chevrolet al suo stesso gioco, perché non cambiare il gioco? Colpire la GM ad ogni livello sotto la Cadillac – essere tutto per tutti ed essere comunque una Ford.

Sì.
Di conseguenza, la linea standard del 1957 era ampia come un buffet svedese. Composta da non meno di 20 modelli diversi, per la prima volta nella storia della Ford del dopoguerra si estendeva su due interassi separati (senza contare la Thunderbird, naturalmente). Gli stili della carrozzeria erano l’assortimento previsto di berline a due e quattro porte, hardtop e vagoni, ma vi è stato anche offerto il primo hardtop retrattile nella produzione americana e la prima berlina/pickup di un produttore nazionale dalla seconda guerra mondiale. C’erano più colori e combinazioni bicolore di quante se ne trovano in un negozio di vernici da circo. I motori erano sei, cinque dei quali V-8. Insomma, la Ford non si limitò a coprire il mercato, ma lo travolse.
1957 Ford Fairlane 500 Sunliner

Articolo molto interessante
1947 Chevrolet

©2007 Pubblicazioni Internazionali, Ltd.

Gran parte dello stile della Ford del 1957 è stato preso in prestito dall’auto da esposizione Mystere del 1954. Questa Fairlane 500 Sunliner indossa un ornamento del cofano installato dal concessionario, parafanghi anteriori in ghiaia e modanature a dondolo.

L’offerta di modelli è iniziata con un trio di berline Custom – Tudor e Fordor più un’attività spogliata a due porte – che ha sostituito la serie Mainline di fascia bassa di una volta e che guidava un passo di 116 pollici, più lungo di mezzo pollice rispetto al 1955-1956. Un passo avanti è stata una coppia di berline Custom 300 sullo stesso telaio e anche di 202 pollici di lunghezza complessiva, successori della precedente Customline.

.

Sì.
Fairlane era il prossimo, con un totale di 208 pollici di lunghezza e un nuovo passo di 118 pollici, entrambe le dimensioni sono le più lunghe nella storia della Ford. Gli hardtop Club Victoria a due porte e Town Victoria a quattro porte sono stati riportati dal 1956. Si poteva anche scegliere tra le equivalenti berline che vendevano a circa 60 dollari in meno, con i sottili montanti cromati che davano loro un look da hardtop. Tutti e quattro sono stati duplicati nella nuova serie top di gamma Fairlane 500, che ha aggiunto la tradizionale cabriolet Sunliner e, un po’ più tardi, il trick-top Skyliner retrattile.

Articolo molto interessante
1924 Chevrolet Serie F Superior

I carri sono rimasti una serie a parte per il 1957, ma i cinque modelli sono stati un po’ giocherelloni, tutti sul telaio corto. Il Ranch Wagon Ranch Wagon a due porte di ritorno fu tagliato in modo simile alle berline Custom. In sostituzione della Parklane del 1956, il nuovo Del Rio Ranch Wagon, una due porte a due porte con finiture Custom 300, rilasciata come mezza risposta alla Chevrolet’s Nomad, ma al prezzo di diverse centinaia di dollari in meno. Poi arrivarono le familiari Country Sedan, una coppia di quattro porte con gli appuntamenti della Fairlane 500 in configurazione a due posti (sei passeggeri) e tre posti (nove passeggeri).

Ultimo ma non meno importante è stato il Country Squire premium, un nove posti a quattro porte che si distingue per i consueti pannelli in legno sui fianchi della carrozzeria e sul portellone posteriore. Il nuovo pickup a base di auto è arrivato nel dicembre 1956 come Ranchero, essenzialmente il Ranch Wagon con un pianale di carico aperto a poppa dei pali B. Disponibile nei modelli standard e Custom, era ufficialmente un prodotto della Ford Truck Division.

Ad eccezione dei motori, gli anni ’57 erano nuovi da zero – e non molto in alto, poiché l’altezza complessiva era stata ridotta di ben quattro pollici a 57,2 in totale. La rivista Quipped Popular Science , “a testa alta solo per un pigmeo belga del Congo”. Eppure, nonostante il loro aspetto basso e tozzo, erano spaziose come i modelli 1955-1956, e le porte più larghe rendevano l’ingresso/uscita ancora più facile.

Articolo molto interessante
1927 Chevrolet Serie AA Capitol

Nella pagina successiva, scoprite come la Ford Mystere show car ha influenzato lo stile della Ford.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento