1960, 1961, 1962, 1963, 1964 Chevrolet Corvair Monza

By 1961, production of the sporty Corvair Monza was in full swing and the car was selling like hotcakes. See more classic car pictures. Nel 1961, la produzione della sportiva Corvair Monza era in pieno svolgimento e la vettura si vendeva come una torta calda. Vedi più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Si dice spesso che la Chevrolet Corvair Monza del 1960-1964 abbia dato il via al boom delle auto sportive in America. Molti sostengono che iniziò molto prima che la Monza fosse ancora un luccichio nell’occhio della Chevrolet, dando invece l’onore alle prime Corvette, Thunderbirds e Studebaker Hawks.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Pur essendo certamente un argomento valido, si trattava di veicoli relativamente costosi, e l’interpretazione moderna è che una “macchina sportiva” si orienta verso la fascia di prezzo più accessibile.

Ma che si tratti di un pioniere del concetto o semplicemente di un seguace, si può dire con precisione che il Monza ha salvato la Corvair – e per inciso ha introdotto lo stratagemma di marketing di attaccare secchielli di vinile e un cambio a pavimento in una compatta e chiamarla auto sportiva.

Ironia della sorte, il Monza è forse più noto per quello che ha portato (il Mustang) che per quello che ha fatto per il Corvair. Come si è scoperto, la compatta a motore posteriore della GM, unica nel suo genere, si è rivelata uno dei principali albatros della corporazione; è stata oggetto di infinite controversie, e ha interpretato il cattivo principale nel libro che ha lanciato Ralph Nader. (Quel libro, Unsafe at Any Speed, ha definitivamente dimostrato che il disattento non dovrebbe guidare i primi Corvairs).

Articolo molto interessante
1949-1951 Nash Airflyte

Sebbene le Corvair del 1960-1961 potessero effettivamente essere un po’ difficili da gestire, i modelli successivi furono molto migliorati, e nel 1965 la Corvair sfoggiava una superba sospensione che la rendeva una delle auto più fantasiose, efficienti e progressiste del decennio.

La prima Monza arrivò alla fine dell’anno modello 1960 come “speciale di primavera” per sostenere le deludenti vendite della Corvair. Contro gli straordinari Falcon e Rambler, e la singolare ma tecnicamente mondana Plymouth Valiant, la Corvair andava molto peggio del previsto.

In effetti, la Monza era a malapena sul mercato quando GM Styling si è impegnata a fondo su quella che sarebbe diventata la Chevy II del 1962, poi la Chevy Nova – una compatta convenzionale che avrebbe, finalmente, superato la Falcon. Ma poi a un product planner sconosciuto venne l’idea di allestire una coupé Corvair con interni in vinile colorato, tappeti e altri oggetti di lusso, e i concessionari Chevrolet avevano finalmente qualcosa per cui rallegrarsi.

Vai alla pagina successiva per conoscere le prestazioni ingegneristiche e commerciali della Chevrolet Corvair Monza del 1960-1964.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento