1961 Corvette

Un design posteriore rinnovato è stato il cambiamento esterno più pronunciato per la Corvette del 1961, una sorta di “coda d’anatra” che era stata sollevata praticamente intatta dalla Stingray di Mitchell e utilizzata anche sulla sua XP-700 da esposizione. Oltre a migliorare l’estetica, il nuovo posteriore ha portato un bonus apratico: lo spazio per i bagagli (così com’era) è aumentato di circa il 20 per cento. La nuova coda sfoggiava anche un paio di piccoli taillamp rotondi su ogni lato dell’incavo centrale della targa, oltre a una modesta piega longitudinale del bagagliaio che attraversava il tradizionale, grande e rotondo medaglione della Corvette. Semplici paraurti cromati hanno fissato la targa, che a sua volta ha ottenuto un piccolo paraurti “ad arco”. E per la prima volta, i doppi scarichi sono usciti sotto la carrozzeria piuttosto che attraverso di essa o le protezioni del paraurti.

The 1961 Corvette had a shapely new

La Corvette del 1961 aveva una nuova “coda d’anatra” formosa che si accoppiava

benissimo con l’esistente fronte a quattro lampade.
All’estremità anteriore dell’auto, Mitchell ha realizzato una pulizia del naso a quattro luci esistente. Le lunette dei fari sono state verniciate in tinta con il corpo, e i denti verticali sono stati gettati via in favore di un sottile inserto a maglia orizzontale rifinito in argento argentato. Il medaglione rotondo ha dato modo di separare le lettere maiuscole che indicano il nome della vettura, sormontate da una versione più grande delle insegne delle bandiere incrociate della Corvette. La Corvette del 1961 sarebbe stata l’ultima Corvette disponibile con le insenature laterali della carrozzeria in una tonalità contrastante, un’opzione a soli 16,15 dollari che la maggior parte degli acquirenti ha ordinato. Anche la qualità costruttiva dell’esterno in vetroresina è stata migliorata, in quanto la carrozzeria della vettura per il 1961 è stata la migliore.

Articolo molto interessante
Come funzionano i Maybach

Con un prezzo di base di 3.934 dollari, le caratteristiche standard ora includono rondelle per parabrezza, parasole, un ventilatore per radiatore a controllo termostatico e una spia di allarme per il freno di stazionamento. Un riscaldatore era ancora opzionale per il 1961, tuttavia, al prezzo di 102,25 dollari. Mentre l’aria condizionata, il servosterzo e i freni a motore ancora non erano offerti, la “Wonder Bar” AMradio a ricerca di segnale è rimasta disponibile, così come il differenziale a slittamento limitato Positraction, le gomme “larghe” a muro bianco, gli alzacristalli elettrici e la parte superiore a comando elettrico.

All’interno della cabina di pilotaggio a due posti, l’unico cambiamento per il 1961 fu il tunnel di trasmissione dell’anarrower che offriva un po’ più di spazio interno. Erano disponibili quattro combinazioni di colori interni: nero, rosso, cerbiatto e blu.

1961 Corvette sales rose to nearly 11,000 for the model year.

La Corvette del 1961 aveva un aspetto più pulito che è stato apprezzato da

acquirenti — le vendite sono salite a quasi 11.000 per l’anno del modello.
Meccanicamente, la Corvette del 1961 era molto simile al modello del 1960. Tuttavia, un radiatore in alluminio ha preso il posto della precedente unità con nucleo in rame, che non solo ha migliorato la capacità di raffreddamento di circa il 10%, ma pesa la metà di quanto pesava prima – il che è stato un altro miglioramento che ha consentito di risparmiare peso. Le scelte di ingegnerizzazione erano fondamentalmente dei riporti. C’erano ancora cinque versioni della Chevrolet V-8 da 283 pollici cubici del famoso piccolo blocco V-8: 230, 245, 270, 270, 275 e 315 CV, le ultime due con iniezione di carburante. Il manuale a tre velocità rimaneva il cambio di serie, ma ora veniva offerto con una scelta più ampia di rapporti di assale. Powerglideautomatic continuò come optional, ma non era ora disponibile con i tre motori più caldi.

Articolo molto interessante
La storia della Jaguar XKE

Anche con la più leggera 283 e la Powerglide, la Corvette del 1961 è stata veloce per qualsiasi standard: I tester della rivista registrarono un’accelerazione da 0 a 60 miglia orarie tra i 6,7 e i 7,7 secondi. La velocità massima con l’automatico era elencata a 109 mphand era limitata principalmente dal cambio. Le quattro velocità non avevano il rapporto di trasmissione a lungo raggio della maggior parte dei moderni manuali a cinque velocità, ma molti dei modelli a iniezione di carburante e dei modelli a quattro cilindri gemelli potevano raggiungere velocità superiori a 130 mph.

Anche se la Corvette non aveva ancora una risospensione indipendente come alcuni modelli europei più costosi, questo non sembrava danneggiare il veicolo né in strada né in pista. I collaudatori cantavano le lodi delle virtù maneggevoli del 1961, e quasi nessuno di loro notava particolari carenze. Per gli standard di quel tempo, la Corvette era ormai una delle auto più adatte alla circolazione stradale del mondo.

Scopri le altre Corvette di questa generazione:
1953 Corvette1954 Corvette 1955 Corvette 1955 Corvette 1956 Corvette 1957 Corvette 1958 Corvette 1959 Corvette 1960 Corvette 1961 Corvette 1962 Corvette

Cerchi altre informazioni su Corvette e altre auto? Vedi:

  • Corvette: Imparare la storia di ogni anno di modelli e vedere le fotografie delle Corvette.
  • Specifiche della Corvette: Ottenere le specifiche chiave, tipi di motore e trasmissione, prezzi e productiontotals.
  • Museo della Corvetta: Il Museo Nazionale della Corvetta attira gli amanti della Corvetta da tutto il mondo. Per saperne di più sul museo.
  • Corvette Pictures: Trova le immagini delle Corvette più calde del classico e dell’anno in corso.
  • Muscle Cars: Ottenere informazioni su più di 100 giostre per ragazzi difficili.
  • Consumer Guide Corvette Recensioni: Stai pensando di acquistare una Corvette? Vedi cosa ha da dire la Guida per il consumatore.

Lascia un commento