1962-1963 Mercurio S-55

S-55 became Mercury's 'sporty' big car in 1962, and 405 bhp was available from an optional 406-cid. See more classic car pictures. S-55 è diventata la grande auto “sportiva” di Mercury nel 1962, e 405 CV erano disponibili da un 406-cid opzionale. Vedere più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Le Mercury S-55 del 1962-1963 furono grandi successi per la Mercury che si avventurò nella categoria delle auto sportive.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Fin dalla sua nascita nel 1939, l’auto “in-between” della Ford Motor Company si è guadagnata una reputazione di prestazioni all’altezza del suo nome. Mercury ha mantenuto questa immagine fino ai primi anni ’50 con auto veloci e maneggevoli che hanno gareggiato bene in eventi come la famosa corsa su strada messicana – ma anche la Mobilgas Economy Runs.

La marca ha poi perso la strada per qualche anno, esplodendo in costosi e costosi incrociatori “Big M” che si muovevano abbastanza bene sui rettilinei ma che non amavano affatto le curve. Aggravata dalla recessione flash del 1958, Mercury ha terminato il decennio con una produzione dell’anno modello inferiore a 150.000 unità, meno della metà del suo record di 300.000 unità del 1955.

Ma negli anni Sessanta Mercury sarebbe tornata alle auto più sane, riaffermando la sua immagine di performance. Prima venne una compatta sensata, la Comet, basata sulla nuova Falcon di Ford per il 1960, seguita da “standard” più semplici, più semplici e meno costosi del 1961, basati sulla Ford contemporanea a grandezza naturale.

La produzione è tornata al livello dei 300.000 esemplari, aiutata da un mercato in miglioramento che mostrava un forte interesse per le auto sportive come la Corvair Monza e l’Impala SS della Chevrolet.

Dopo aver testato le acque delle auto sportive con la Cometa S-22 del 1961, Mercurio si è tuffato con entrambi i piedi per il 1962. L’S-22 tornò insieme a un’analoga edizione S-33 della nuova Meteor di medie dimensioni, un clone della Ford Fairlane. Ma l’orgoglio del reparto sportivo era un paio di grosse Mercury a secchiello chiamate S-55.

Più propriamente, dovremmo chiamarla Monterey Custom S-55, in quanto la nuova coupé cabrio e hardtop erano ufficialmente sottomodelli della linea di auto di lusso Mercury del 1962. Erano anche modelli “semestrali”, arrivando in contemporanea con la Ford Galaxie 500XLs che essenzialmente duplicavano.

Anche se ancora sul pianale full-size della Ford del 1960, le linee Monterey, Monterey Custom e Station Wagon del 1962 indossavano una versione leggermente più vivace dello stile delle grandi auto Mercury del 1961. Nel complesso, probabilmente sono venute meglio allora rispetto ad oggi, ma “dimenticabili” è il peggiore che si possa dire di loro.

I Mercury S-55 del 1962 erano molto più memorabili. Dove nel 1962 Montereys arrivò con un misero sei cilindri da 223 pollici cubici e Customs con un 292 V-8 da 170 cavalli, gli S-55 avevano un V-8 “Marauder” V-8 da 390 cavalli, nuovo nella stagione precedente, con due barili di carburatore e 300 cavalli. Un carburatore opzionale a quattro barili lo ha portato a 330.

Per saperne di più sul Mercury S-55 del 1962 e sui suoi contemporanei e vedere quali modifiche sono state apportate al Mercury S-55 del 1963 nella pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento