1962 Progetto del carro aereo Buick – Lavoro all’interno

parte VI Una cabina di prim’ordine porta il carro aereo al suo finale

Vedi tutti i 15 fotoswpengineWordsJul 1, 2005

Nota dell’editore: Negli ultimi tre numeri, i lettori di Custom Rodder sono andati in giro come Bret Voelkel, Precision Coachworks, e l’equipaggio di Air Ride Technologies ha dato nuova vita a una Buick del ’62 nota come Project AirWagon. Riteniamo che il viaggio sia stato uno sguardo interessante, informativo e divertente su un vero e proprio accumulo di aste personalizzate.

Una delle cose migliori della serie è il modo in cui ha dimostrato la gamma di parti e servizi disponibili per il costruttore di auto personalizzate fai-da-te. Sia che stesse aggiornando il Nailhead originale con l’iniezione di carburante Holley e una trasmissione 700-R4, aggiungendo molle ad aria e freni in acciaio inossidabile al telaio, sia che stesse aiutando a preparare la carrozzeria in modo da poter risparmiare qualche dollaro sulla carrozzeria, Bret ha dimostrato che anche l’insolito ferro degli anni ’60 può trarre vantaggio dagli ultimi articoli aftermarket e dall’ingegnosità casalinga. Questa è una buona lezione da imparare per chiunque.

In questa, l’ultima puntata della serie, daremo un’occhiata all’interno per vedere come è nata quella cabina cavernosa. Ma prima vogliamo mostrarvi quanto sia elegante la grande Buick, ora che è finalmente tutta insieme. Prendetevi qualche minuto per dare un’occhiata al prodotto finito, poi godetevi il nostro sguardo all’interno di questo lavoro all’interno.

Articolo molto interessante
1969 Dodge Charger Project 50 - Installazione del parafango

CABINA DI PRIMA CLASSE Quante auto hai visto con una vernice perfetta, sospensioni all’avanguardia, motori da paura… e un abitacolo che è, beh, solo nella media al confronto? L’interno è il luogo in cui si arriva a prendere molte decisioni che influenzano il comfort e la fruibilità della vostra auto personalizzata. Decisioni intelligenti significano che sarete felici per gli anni a venire. Le decisioni sbagliate vi perseguiteranno fino a quando non le prenderete!

A questo punto nella costruzione di una macchina la maggior parte delle persone (me compreso) sono bruciate e quasi al verde. È qui che un solido piano di gioco può fare la differenza tra un progetto medio e uno che si distingue davvero. È proprio come dare l’ultima spinta alla linea di meta per vincere il gioco – separa i vincitori da tutti gli altri.

Molte persone che hanno un discreto talento per le faccende meccaniche e la carrozzeria lasciano che il pensiero di cablaggi, aria condizionata, stereo e altri lavori interni li spaventi a morte. Pensatela in questo modo: Non si può fare peggio che mandare tutto a puttane! Nel peggiore dei casi, vi renderete conto del perché il tipo degli interni vuole 10.000 dollari per fare i vostri interni. Nella migliore delle ipotesi vi ritroverete con un’auto finita di cui sarete veramente orgogliosi, insieme alla fiducia in voi stessi e a una nuova serie di competenze.

Articolo molto interessante
1975 Dodge Dart Dart Restauro sportivo

Ci sono alcune decisioni generali che devono essere prese nella pianificazione iniziale dell’auto. Pelle o tessuto? Panca o secchielli? Spostamento a colonna o a pavimento? Stereo? Aria condizionata? Alzacristalli elettrici o manuale? Manometri? Alcune di queste decisioni possono essere rimandate a più tardi, ma è necessario tenerle a mente durante la costruzione per evitare di essere messi alle strette.

Probabilmente il primo elemento da realizzare all’interno dell’auto sarebbe il montaggio dell’aria condizionata, dei componenti stereo e di qualsiasi altro accessorio elettrico come alzacristalli elettrici e cruise control.

Ci sono mille dettagli all’interno dell’auto che non richiedono altro che un po’ di buon senso e la capacità di prendere una decisione. Come per il resto della vostra auto, potete pagare qualcuno per realizzare questo per voi o potete andare avanti, sviluppare nuove competenze, risparmiare un po’ di soldi e forse anche sorprendervi! Come ho detto prima, almeno apprezzerete il motivo per cui i professionisti vengono pagati così bene per fare questo lavoro.

Purtroppo, il lavoro che richiede più tempo – il cablaggio, l’installazione di componenti A/C, il collegamento del cruise control, ecc.- è anche il più poco fotogenico. La cosa buona è che queste parti vengono fornite con ottime istruzioni e reparti tecnici ancora migliori quando si ha bisogno di aiuto. Ecco perché abbiamo scelto di lavorare con aziende come Painless Performance, Vintage Air, ididit, Spal e Kicker. Hanno persone competenti che verranno al telefono se avete una domanda. Questo diventa davvero importante quando si è a corto di colpi su un progetto di queste dimensioni!

Articolo molto interessante
Top Ten delle auto a progetto a prezzi accessibili

È facile a questo punto affrettare le cose, perdere i dettagli e finire per dover tornare indietro a fare le cose. Pensate al tempo e ai soldi risparmiati attenendovi al piano di gioco. Fare liste, sedersi, pensare, fare altre liste. È così che si può saltare su un’auto nuova e percorrere 2500 miglia senza problemi nel suo viaggio inaugurale. È una sensazione davvero soddisfacente saltare su una nuova cruiser, accendere l’aria condizionata e lo stereo, puntarla verso il tuo primo salone dell’auto (l’Americruise 2004 a Dallas, Texas, nel nostro caso), premere il cruise control, e godersi i frutti di diverse settimane (mesi? anni?) del tuo lavoro. Per me il viaggio è importante almeno quanto il risultato finale, perché dopo che l’auto è finita inizio a pensare a quella successiva!

Vedi tutte le 15 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento