1964-1965 Ciclone Cometa Mercurio

1964 Comet Cyclones looked a lot like standard Comets except for their chrome wheel covers. See more classic car pictures. 1964 I Cicloni Cometa assomigliavano molto alle Comete standard, tranne che per i copriruota cromati. Vedere più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Il Ciclone Cometa di Mercurio del 1964-1965 trasformò la linea della Cometa di Mercurio. Dopo aver trasformato un piccolo blocco V-8 nell’ultima delle Comete di prima generazione, Mercury era pronto a trasformarsi in un vero e proprio muscolo – e sperava di finire con una solida reputazione di macchine in grado di muoversi.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Quattro serie diverse sono state trovate nella formazione Comet per il 1964, ma solo una è arrivata con il 289-cid V-8 allargato come tariffa standard. Si trattava dell’hardtop a due porte Cyclone, che ha spianato la strada alla trasformazione della pratica ma anemica linea Comet in uno dei nomi più caldi del decennio.

Respirando attraverso un carburatore a quattro carburatori, i 289 cicloni Mercury Comet Cyclone del 1964 hanno una potenza di 210 cavalli e una coppia di 300 libbre/piedi. Entrambi i cambi a tre e quattro marce continuarono (quest’ultimo fornito dalla Warner Gear), ma il Multi-Drive Merc-O-Matic sostituì il precedente automatico a due velocità sulla lista delle opzioni.

A poco a poco, le prestazioni stavano ricevendo il cenno degli ingegneri della Mercury. Altre comete, tra cui la nuova serie Caliente, erano dotate di sei cilindri o del carryover 260-cid V-8; oppure potevano essere ordinate con il 289.

Il breve Meteor se n’è andato, vittima di vendite che non sono mai decollate. Così, le Comete avrebbero dovuto servire sia come elementi compatti che come elementi di medie dimensioni nella linea Mercury. I cambiamenti di stile includevano il passaggio a pneumatici da 14 pollici e una posizione più ampia, insieme a sufficienti modifiche alla carrozzeria per produrre una nuova personalità. I fari quadrupli erano appoggiati orizzontalmente in una griglia a maglia, e i resti delle pinne posteriori rimanevano fuori dal retro, mentre le fiancate del corpo mostravano delle pieghe affusolate e prominenti, non dissimili da quelle del restyling del Falcon.

Car Life ha apprezzato la rimozione di lance e flash dalla carrozzeria della Cometa, e anche se i redattori non si sono preoccupati delle nuove modanature dei parafanghi, hanno comunque dichiarato che il restyle “rappresenta un apice di moderazione per gli stilisti [Lincoln-Mercury]”. I copriruota sono stati progettati per assomigliare a ruote nude, con fori per i dadi a capocorda cromati.

Non è esattamente un venditore caldo fuori dalla linea, il primo Ciclone è andato per 2.655 dollari. Solo 7.454 sono stati prodotti in quel primo anno. Car Life ha descritto il primo Cyclone come una “macchina da sprint vivace, che dovrebbe certamente fare appello a quel ‘mercato giovanile’ così tanto ricercato da tutti i produttori”.

Vedi cosa c’era in serbo per il Ciclone Mercury Comet del 1965 nella pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento