1964 Hemi Plymouth Savoy – Il primo Super Commando Satellite

Ricordi e collegamenti

Vedi tutte e 6 le fotoHarry LaplattewriterSep 1, 2008

La nostra storia inizia il 10 giugno 1964. È la data in cui mio padre ricevette la chiamata per la Plymouth che aveva ordinato alla Farraro Motors di Parsippany, New Jersey. C’erano state molte telefonate e conversazioni per far sì che mio padre ricevesse questa Hemi Plymouth Savoy bianca del ’64 molto difficile da ottenere. Alla fine è arrivata alla concessionaria all’inizio di una notte d’estate, sul retro di un automezzo di trasporto.

All’epoca avevo solo sei anni e mio padre mi chiese se volevo andare a vedere la sua nuova Plymouth con il motore dell'”era spaziale”. Ho detto subito di sì. Andammo alla concessionaria con la Chevelle SS del ’64 di mio padre, una Chevelle SS decappottabile, motorizzata con una 327 e una quattro marce.

Vedi tutte e 6 le foto

Arrivando alla concessionaria, abbiamo visto il rimorchio con due auto a quattro porte, una station wagon e la macchina della nonna di questa semplice Jane. Ho chiesto a mio padre dove fosse la macchina perché non vedevo una decappottabile o qualcosa di paragonabile alla sua SS. Mi ha risposto: “Eccola lì” e mi ha indicato l’auto della posta sul retro del rimorchio con le ruote che non corrispondevano nemmeno. Nel 1964, se qualcuno aveva un’auto da palo senza cromature, nel 1964, se qualcuno aveva un’auto da palo senza cromature, o era vecchio o non aveva stile. Inutile dire che ero disgustato al pensiero di essere portato a scuola con quella, e dissi a mio padre che mi sarei seduto nella Malibu.

Vedi tutte e 6 le foto

Sono diventato ancora più sconvolto quando, quella sera d’estate, mi sono seduto al Malibu a guardare mio padre che cercava di far partire la Hemi mentre sputava e sputava attraverso il singolo scarico. Sentii il valvolare che si allontanava, e lui riusciva a malapena a tenere il motore acceso. Ma la macchina è stata finalmente portata a casa e mio padre l’ha preparata per la gara. Ha chiamato l’auto Satellite per via del motore “dell’era spaziale” e del pacchetto leggero. Cambiò lo scarico e l’albero a camme, aggiunse pneumatici slick da 7 pollici di larghezza, un tachimetro, alcuni altri indicatori, e la macchina partì per le gare. Fu allora che finalmente iniziò a piacermi quest’auto.

Mio padre ha corso in macchina e ha perso solo una delle sessanta partite a cui ha partecipato. Vittoria dopo vittoria, i soldi del match race erano buoni. L’unica macchina che ha battuto quella di mio padre è stata la Thunderbolt del ’64 di proprietà di Mickey Thompson, guidata da Butch Leal Leal.

Vedi tutte e 6 le foto

Il Satellite ha partecipato ad un solo evento nazionale, ma è stato squalificato per un ingranaggio ad anello lucido, anche se il regolamento non ha mai detto che non era consentito. La macchina correva all’epoca all’11.01 e il record nazionale era dell’11.09. Dopo di che, mio padre non ha più corso un evento nazionale. Ha corso con la macchina per circa due anni fino a quando l’NHRA non l’ha fatta uscire. Disse che non avrebbe fatto a pezzi o picchiato a morte la sua auto solo per correre.

Nel 1966, ha messo via la Hemi, e non è stata più vista… fino ad ora. Dopo la morte di mio padre, mio fratello Wade ha spostato la macchina a casa sua e se ne sta occupando in questo momento. Il Satellite è davvero un pezzo di storia regionale delle corse e un vero e proprio ritrovo per l’hobby.

Vedi tutte e 6 le foto

Capendo che l’auto è troppo preziosa, finanziariamente e sentimentalmente, per correre, abbiamo deciso di mostrarla, non come una regina dello spettacolo, ma come la corse di mio padre. Dato che lavoro al Moroso Motorsports Park, ho pensato che sarebbe stata un’ottima idea far portare l’auto ad uno show dalla mia famiglia. Ho suggerito questo concetto al nuovo staff di Moroso Motorsports Park e l’hanno approvato immediatamente.

I quattro eventi in programma al salone dell’auto saranno: salone dell’auto d’epoca, gara d’accelerazione inaugurale, celebrità del mondo delle corse, e auto da corsa d’epoca con il supporto della fabbrica. Mio fratello ha in programma di portare il Satellite al salone dell’auto del novembre ’08, la sua prima apparizione pubblica in 42 anni.

Ora che il Moroso Motorsports Park sta, si spera, mettendo insieme la più grande collezione di auto da corsa di serie di tutti i tipi, tutti noi potremo vedere queste auto di produzione molto limitata. Sarà un omaggio a mio padre, che ha avuto l’intuizione di acquistare una di queste super stock 426 Hemi Plymouth Savoy in alluminio Plymouth nel 1964 con il motore “space age”.

Vedi tutte e 6 le foto

Memorial Salone dell’auto d’epoca Moroso Motorsports Park

Fatti rapidi

  • 1 di 55 realizzati
  • Circa il numero 46° spedito
  • Bianco con interno rosso
  • Prima Plymouth chiamata Satellite
  • Modello successivo con carburatori Holley
  • Parabrezza a bolle rare
  • Paraurti in alluminio cambiato in acciaio leggero
  • Vernice originale
  • Confermato dal numero di serie come autentico peso leggero da Darrel Davis
  • Per queste auto sono state prodotte 55 parti extra, per non parlare delle carrozzerie in bianco

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento