1965, 1966, 1967, 1967, 1968 Pontiac Grand Prix

1968 Mercury Park Lane

Pontiac's full-size cars took on a bulging new look for 1965, and the Grand Prix followed suit. Le vetture Pontiac a grandezza naturale hanno assunto un nuovo look per il 1965, e il Gran Premio ne ha seguito l’esempio. ©2007 Publications International, Ltd.

Dopo tre anni di successi, il Gran Premio Pontiac del 1965-1968 ha registrato un calo delle vendite di quattro anni che rifletteva un generale declino della vettura stessa. In realtà, non c’era nulla di sbagliato nei modelli 1965-68 che una visita a Weight Watchers non avrebbe risolto, e se più glitter e gadget erano evidenti, così era più potenza che permetteva alle prestazioni di rimanere rispettabili.

Questi GP erano chiaramente meno speciali dei belli ed equilibrati 1962-64, un fatto evidentemente non perso sul pubblico. Da un massimo del 12,4 per cento nel 1963, il Gran Premio è passato ad appena il 4,4 per cento delle vendite totali di Pontiac nel 1966, un anno record per l’intera divisione. Il dato del ’68 era un 4,6 per cento altrettanto poco brillante.

Questa caduta di fortuna è dovuta in gran parte a due fattori correlati: l’avvento di auto di medie prestazioni come la GTO della Pontiac e il conseguente calo di interesse per le auto sportive di grossa cilindrata come il Gran Premio. Il prezzo non è stato un fattore. Nonostante un design più grande, tutto nuovo, il ’65 costava un dollaro in meno rispetto al ’64 – esattamente 3.498 dollari – e nel ’68 l’adesivo era aumentato di meno di 200 dollari nonostante le pressioni inflazionistiche intermedie.

Articolo molto interessante
Quale percentuale di inquinamento atmosferico è dovuta alle automobili?

Gonfia descriveva certamente lo stile di Pontiac del ’65, che riusciva a far sembrare la sua merce molto più grande di qualsiasi guadagno dimensionale suggerito. In effetti, l’interasse del GP era allungato solo di un pollice, fino a 121, e solo 1,6 pollici e solo 1,6 pollici sono stati aggiunti alla lunghezza totale, anche se i 214,6 pollici risultanti erano difficilmente ciò che si potrebbe chiamare assetto. Anche il peso del cordolo è stato poco influenzato, rimanendo poco meno di due tonnellate.

Tuttavia, il ’65 GP e le sue coorti sembrava come bodybuilders su steroidi: rigonfiata e flosciava dappertutto nel curvy, humped-fender idioma GM sperava di popolarizzare. Di tutti i precedenti Gran Premi rimanevano solo la griglia a tema, i fari quadrupli impilati, i taillamp discretamente nascosti e la singolare linea del tetto con il lunotto concavo.

Notizie più felici attendono sotto. Come le altre B-body full-size della GM di quell’anno, le Pontiac del ’65 hanno adottato un nuovo telaio full-perimeter più robusto, più resistente ai danni da impatto laterale rispetto al precedente modello X-member.

Un altro progresso è arrivato quando la vecchia e mai apprezzata trasmissione Roto Hydra-Matic ha ceduto il passo al nuovo Turbo Hydra-Matic di gran lunga superiore con convertitore di coppia ampliato. La scelta del motore comprendeva ancora un quartetto di 389s e un trio di 421s big-block, ma le potenze erano in aumento su tutta la linea. Il 389 standard, per esempio, guadagnava 22 cavalli per un totale di 325, e il 421 offriva fino a 376 con carburazione Tri-Power opzionale.

Articolo molto interessante
Ferrari 166 MM Racecar

Aiutato non poco dal nuovo automatico, il motore di base del ’65 si è dimostrato più veloce della sua controparte del ’63 di quasi tre secondi nel tratto 0-60, secondo Motor Trend – – un miglioramento del 27%. La frenata ha sofferto, però, di un sostanziale 44 piedi in 60 miglia orarie di “panico”.

Anche altre cose hanno sofferto. Un sedile a panca era di serie al posto dei secchi, che ora costano di più, e la tappezzeria è passata dal vinile al tessuto. Insomma, il GP passava dal lusso sportivo al lusso personale. Ma la Ford Thunderbird e la Buick’s Riviera si stavano battendo per il re di quella collina; il GP evidentemente non era visto come un concorrente.

Nonostante le migliori intenzioni di Pontiac, le vendite del Gran Premio 1965-1968 sono state piuttosto scarse. Vai alla pagina successiva per saperne di più.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento