1965-1966 Plymouth Sport Fury e VIP

Plymouth's full-size line was redesigned for 1965 with stacked headlights and straight-edge styling on a longer wheelbase. La linea di Plymouth a grandezza naturale è stata riprogettata per il 1965 con fari impilati e stile a spigolo dritto su un interasse più lungo. ©2007 Publications International, Ltd.

Il capofamiglia di Chrysler ha imparato una dura lezione nei primi anni Sessanta che potrebbe essere riassunta parafrasando un vecchio adagio: “Se non puoi batterli, ricongiungili”. Plymouth si riorganizzò rapidamente e ideò il Plymouth Sport Fury e VIP del 1965-1966.

Gli standard rimpiccioliti di Plymouth del 1962 non erano paragonabili alle vendite di Chevys e Ford a grandezza naturale. Né lo era il loro stile bizzarro, anche se questo divenne più ortodosso per il 1963-1964.

Ma a quel punto, un nuovo team di designer e manager aveva già visto gli errori del loro predecessore e aveva deciso di rimettere i Plymouth mainstream nel mainstream – con una vendetta.

Il risultato è stata una linea di grande successo di “Roaring ’65”. Non solo era la linea più ampia della storia di Plymouth, ma presentava per la prima volta in quattro anni delle vere auto a grandezza naturale. A proposito, quelle nuove grandi si chiamavano Fury, un nome familiare alle recenti Plymouth di alta gamma.

Motor Trend ha descritto il nuovo ordine in questo modo: “Se i dirigenti delle aziende si sentivano nervosi per la perdita di penetrazione del mercato di Plymouth – se davano la colpa di questa perdita all’aspetto un po’ diverso dell’auto – non hanno più bisogno di preoccuparsi. I loro progettisti hanno giustamente ripreso la maggior parte dei cliché che hanno aiutato i loro rivali. . . .

Articolo molto interessante
Ferrari 250 Europa GT

“Ecco un vero e proprio caleidoscopio di quattro diverse combinazioni di finiture (Fury 1, II, III e Sport Fury) . . . più il corpo di base dell’anno scorso con un viso nuovo e pulito per soddisfare le esigenze di dimensioni intermedie (Belvedere). . . .”

Per dimensioni e aspetto, oltre che per il mercato di riferimento, la rinata grande Plymouth era sia Chevy Impala che Ford Galaxie. Duplicava esattamente i loro interassi di 119 pollici (121 per i carri Fury) e si trovava a pochi centimetri dalle altre dimensioni.

Anche le scelte dei modelli erano simili. Fury I e II erano disponibili in berline a due e quattro porte e in vagoni a quattro porte. Fury III ha omesso le due porte, ma ha aggiunto una berlina hardtop, hardtop coupé e cabrio; le ultime due si ripetono come Sport Furys con sedili a secchiello.

Vai alla pagina successiva per conoscere il 1965-1966 Plymouth Sport Fury e lo stile VIP.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento